TIM a #Sanremo2019: quando la condivisione significa tecnologia

04/02/2019 - 14:45

- + Text size
Stampa
Ornella_Vanoni,_Marisa_Sannia_and_Don_Backy_-_Sanremo_Music_Festival_1968

Ornella Vanoni, Marisa Sannia e Don Backy al Festival di Sanremo del 1968

Se tutto il Paese per una settimana si ferma a guardare il Festival di Sanremo, ascolta e ricondivide le canzoni dei big per mesi, lancia e commenta i tormentoni nati sul palco dell’Ariston ci deve pur essere un motivo. E il motivo, in estrema sintesi, è che “Sanremo è Sanremo”: per quasi 70 anni il Festival della Canzone Italiana ha punteggiato non solo la storia della canzone, ma la vita e il costume di tutti gli italiani. 
Nilla_Pizzi

Nilla Pizzi

E lo ha fatto fin dalla sua prima edizione, nel lontano 1951, quando la canzone vincitrice, la leggendaria “Grazie dei fiori” di Nilla Pizzi, risuonò per corridoi e pianerottoli, visto che era ancora la radio a dominare il focolare domestico.
Fu però con l’avvento della televisione, pochi anni dopo, che le canzoni del Festival iniziarono a diventare anche immagine, stile, costume. Dal candore di Gigliola Cinquetti, all’esuberanza di Adriano Celentano, passando dalla trasgressione di Anna Oxa fino alla consapevolezza dissacrante di Francesco Gabbani, vincitore della penultima edizione, quella che tutti ricordiamo per l’esplosione della copertura sui social media, con picchi di oltre 5.000 tweet al minuto.
Come appare evidente, l’evoluzione dei mezzi di comunicazione ha accompagnato tutti questi importanti passaggi, a volte anche determinandoli. E la presenza di TIM, che si conferma nel 2019 sponsor unico per il terzo anno consecutivo, ben rappresenta la cross-medialità dell’esperienza Sanremo di oggi, che vive soprattutto del nuovo racconto dei trend e della realtà quotidiana, discussa tutti i giorni, in tempo reale sulle piattaforme online.
A questo proposito i report della TIM Data Room dello scorso anno hanno parlato chiaro: con oltre 413.000 tweet già nella prima serata, e 10.000 tweet nel momento della proclamazione del vincitore, #Sanremo2018 è stata l’edizione più twittata di sempre.
Ed è per questo che, nell’edizione che si apre oggi, TIM rafforzerà ancor di più la sua analisi dei dati in diretta. Lo faremo ancora una volta coi report della Data Room sui trend e sulle conversazioni - già presenti nel “PrimaFestival” in onda sui canali RAI dal 25 gennaio -  e che ci accompagneranno fino alla serata finale. Esploreremo poi i dati sugli ascolti musicali, scoprendo anche quest’anno il brano più ascoltato in streaming con il premio TIMMusic. Saremo insomma sulla cresta dell’onda, sia delle conversazioni, sia del flusso musicale.
Dyj_oHcX0AAgI1W
Luca Josi presenta il premio TIMMusic alla conferenza stampa di presentazione di Sanremo 2019
Essere presenti a un evento di questa portata è anche una notevole sfida tecnologica, e TIM sarà pronta ad affrontarla, producendosi in uno sforzo molto importante: posando più di 66 chilometri di cavi porteremo a Sanremo la copertura in fibra all’87%, mentre il 4.5G raggiungerà il 99% della popolazione sulla rete mobile. Ma soprattutto, abbiamo già attivato  le prime antenne per la nuova rete 5G, che copriranno l’intero centro cittadino di Sanremo e che sarà possibile sperimentare in prima persona con le straordinarie applicazioni di realtà virtuale installate al Forte Santa Tecla e a Casa SIAE, in Piazza Cristoforo Colombo.
Ci saranno importanti novità anche sulle nostre piattaforme media: per cominciare, per tutto il mese di febbraio il profilo “Platinum” della piattaforma TIMMusic, che offre l’accesso all’intero catalogo di contenuti esclusivi sarà accessibile gratuitamente, senza limiti, a tutti gli italiani: un’occasione unica per scoprire un vero e proprio tesoro musicale, ma  anche l’opportunità di partecipare tutti insieme all’assegnazione del premio TIMMusic.  
L’altra novità  è la presenza massiccia di TIMVision, che allestirà al Forte Santa Tecla il “TIMMusic Studio” dove gli artisti in gara e gli ospiti del Festival saranno accolti per commenti e interviste, consultabili live e on demand sull’esclusivo canale che la piattaforma video di TIM dedicherà al Festival di Sanremo. Artisti e ospiti presenteranno le loro RadioPlaylist personali, che sarà possibile ascoltare sull’app di TIMMusic non appena saranno svelate. La sera, infine, altri incontri con ospiti importanti saranno il clou di uno speciale show, condotto da Carolina di Domenico e Elisa D’Ospina, disponibile sia su TIMVision sia sui profili social di TIMMusic, con commenti ed anticipazioni sulle serate successive.
E per finire, non mancherà un nuovo spot di TIM con la presenza di Steve Otten e la straordinaria voce di Mina, dedicato quest’anno alle celebrazioni per il 50mo anniversario della conquista della luna. Non possiamo anticiparvi molto, ma come ogni anno proveremo a stupirvi con uno spot di grande impatto: nella migliore tradizione di un’azienda da sempre attenta a una comunicazione in grado di cogliere lo spirito del tempo presente, immaginando però anche un futuro migliore.