Menu

Stakeholder engagement

29/03/2018 - 10:00

- + Text size
Stampa
Abbiamo raggruppato le persone e le entità che sono coinvolte nelle nostre attività (i nostri "stakeholder") in 8 categorie principali:
- clienti
- fornitori
- istituzioni
- concorrenti
- ambiente
- comunità
- risorse umane
- azionisti


Con ognuno dei nostri stakeholder abbiamo un modo differente di dialogare.

La consultazione riguarda iniziative come i sondaggi o gli osservatori con cui chiediamo ai nostri  stakeholder l’opinione e/o il gradimento su determinate iniziative.

Il dialogo invece è rappresentato da quelle iniziative di collaborazione e dialogo continuativo e stabile, ad esempio tavoli di lavoro su un tema di comune interesse, tra la nostra azienda e gli stakeholder.

Per "informazione" si intende le comunicazioni unidirezionali da TIM agli stakeholder, comprese le iniziative di formazione.
In "partnership" sono inclusi i progetti specifici che gestiamo insieme ai nostri stakeholder.

consultazione multistakeholder 2017

A fine 2017 abbiamo aggiornato e approfondito la visione esterna sulla rilevanza dei topic materiali consultando 50 autorevoli rappresentanti degli stakeholder di TIM attraverso la piattaforma collaborativa Re2N(*).
23 stakeholder hanno risposto in rappresentanza di istituzioni, fornitori, clienti, concorrenti, ambiente, comunità fornendo la loro visione rispetto ai topic più rilevanti per la strategia di TIM. Sulla stessa piattaforma nel corso del 2018 intendiamo sviluppare iniziative di stakeholder engagement e collaboration con il duplice obiettivo di rendere più fluido e continuativo il confronto e il coinvolgimento degli stakeholder, sistematizzando al contempo le iniziative che con essi vengono intraprese e di alimentare in “tempo reale” il processo di aggiornamento dell’analisi di materialità con le risultanze del confronto svolto sulla piattaforma.

(*) Società che sviluppa strumenti innovativi per la sostenibilità e il Valore Condiviso

FORNITORI

fornitori-1000x229
Consultazione-IT-300x150
AZIONE
Invio di un questionario di autovalutazione in termini di sostenibilità ai fornitori a maggior rischio in fase di qualificazione e, periodicamente, ai fornitori già qualificati;
audit di sostenibilità periodici fatti da aziende terze sui fornitori delle classi a maggior rischio. (In Bilancio di Sostenibilità capitolo: La catena del valore/La sostenibilità lungo la catena di fornitura)

KEY ISSUES: migliori condizioni di offerta, migliori livelli di qualità, rispetto del Codice Etico e di Condotta di TIM, delle norme di sicurezza, dell'ambiente e dei Diritti Umani, migliorare la sostenibilità della catena di fornitura.

ATTIVITA'. Azioni correttive verso fornitori a maggior rischio per migliorare il livello della prestazione.

Informazione-IT-300x150
Dialogo-IT-300x150
AZIONE
Scambio di informazioni e di documentazione con i fornitori e aree di collaborazione dedicate ai principali fornitori attraverso il portale “Vendors hub” che nel 2017 conta circa 3.900 vendor abilitati. (In Bilancio di Sostenibilità capitolo: La catena del valore/La sostenibilità lungo la catena di fornitura)

KEY ISSUES: trasparenza, miglioramento della comunicazione e ottimizzazione dei processi operativi.

 

Partnership-300x150
AZIONE
Joint Audit Cooperation, iniziativa che prevede attività di audit di sostenibilità condotte presso stabilimenti di fornitori e subfornitori comuni sulla base di un protocollo d’intesa firmato con altri 12 operatori di TLC. 89 audit nel 2017 di cui 52 su fornitori TIM. (In Bilancio di Sostenibilità capitolo: La catena del valore/La sostenibilità lungo la catena di fornitura)


KEY ISSUES: verifica del livello di performance di sostenibilità di fornitori e subfornitori comuni agli operatori di TLC sottoscrittori.

ATTIVITA': Definizione e attuazione di azioni correttive e programmi di miglioramento continuo di fornitori/subfornitori coinvolti; effettuati specifici programmi di formazione dei fornitori, anche al fine di propagare la cultura della sostenibilità.

Partnership-300x150
AZIONE
TIM e Ericsson rafforzano la loro collaborazione per lo sviluppo della tecnologia 5G con un protocollo di intesa volto ad accelerare l’evoluzione verso la nuova rete. L'iniziativa si affianca al programma “5G for Italy” avviato dalle due aziende nel 2016 per la realizzazione di progetti innovativi abilitati dalla tecnologia 5G. (2/3/2017)


COMMITMENT. TIM è impegnata con i propri partner industriali a dare un'accelerazione verso lo sviluppo di un ecosistema aperto dedicato alla ricerca e alla realizzazione di progetti innovativi abilitati dalla tecnologia mobile del futuro per soluzioni che potranno essere utilizzate da cittadini e industrie nella futura “Gigabit Society”.

ATTIVITA'. Nel 2017 sono state avviate tre importanti iniziative - Torino 5G, San Marino 5G e Bari-Matera 5G - per la copertura radiomobile in tecnologia 5G di questi comuni.