Menu
persone-scritte-1000x229
Consultazione-IT-300x150
Informazione-IT-300x150
AZIONE
Attività di comunicazione interna con diverse iniziative:
• 1.450 incontri live sulle strategie con le prime linee e tutti i collaboratori, collegamenti in videoconferenza (94% della popolazione coperta);
• la rete dei “We teller”, incontri e azioni mirate per la comunicazione della strategia;
• piani di comunicazioni integrati da serie di video e video interviste per spiegare le strategie, le novità, i progetti e i mestieri in TIM (Le persone di TIM/Comunicazione interna).

Brasile. Nel 2018 sono state intraprese iniziative di formazione e comunicazione per supportare i manager nell’illustrazione della strategia aziendale ai rispettivi team (Le persone di TIM/L’impegno per le nostre persone).

 

IMPEGNO. Nel 2018,  con l’obiettivo di favorire il coinvolgimento delle persone TIM prosegue il percorso intrapreso l’anno precedente nella comunicazione interna che si sviluppa su due direttrici  fondamentali:
•la conversione dai canali tradizionali della comunicazione interna verso forme più innovative, in logica web centric, per favorire lo scambio e il confronto tra tutti i componenti della comunità aziendale;
• il “racconto” della strategia, delle azioni e delle attività aziendali, in maniera chiara, diretta, semplice e capillare, attraverso piani di comunicazione ad hoc su ogni progetto.

 
 

Consultazione-IT-300x150
AZIONE
Il processo di performance management ha coinvolto nel 2018 il 99,8% delle persone e l’86% ha ricevuto un feed back dal proprio responsabile.

Assessment del potenziale manageriale funzionale all’individuazione e alla valorizzazione del patrimonio manageriale attuale e futuro dell’Azienda (447 assessment). Sperimentazione di un nuovo processo di valutazione (motivation review) che ha lo scopo di rilevare la motivazione individuale in 4 aziende del Gruppo (1.978 persone di cui 179 responsabili) (Le persone di TIM/Sviluppo e nuove competenze).

IMPEGNO. TIM è fortemente impegnata a declinare strumenti e servizi finalizzati a valorizzare e motivare le persone in Azienda, rendendole capaci di adattarsi e gestire il veloce cambiamento nel settore delle telecomunicazioni attraverso l'aggiornamento continuo degli skill tecnico–comportamentali e degli stili di lavoro. Nel 2018 è stata introdotta un’ulteriore competenza, “Diversità e inclusione” trasversale alle altre 4 aree.
ATTIVITA'. Sulla base dei risultati della performance management è stato proposto a ciascuna persona il relativo piano di sviluppo individuale: nel corso dell’anno sono stati fruiti circa 20.000 piani di sviluppo individuali su circa 32.000 complessivi assegnati (il 63%), inclusi i piani manageriali individuali.  

Piani di sviluppo della leadership manageriale, succession planning.

Test del nuovo strumento di valutazione "motivation review" e validazione scientifica con Università La Sapienza.

Dialogo-IT-300x150
AZIONE
In tema di safety TIM si è dotata di un modello relazionale ispirato da logiche partecipative che prevede oltre 100 Rappresentanti dei lavoratori per la Sicurezza e 5 Comitati per la Salute e Sicurezza.
(4 territoriali e 1 nazionale); hanno un ruolo partecipativo e collaborativo atto a garantire analisi e confronto congiunto tra parte aziendale e parte sindacale su tutte le tematiche relative alla tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro (Le persone di TIM/Tutela salute e sicurezza).

IMPEGNO. Il sistema di gestione della salute e sicurezza prevede numerose iniziative volte ad assicurare una sicurezza sempre maggiore ai lavoratori.

ATTIVITA'. Campagne di monitoraggio degli agenti fisici; interventi formativi verso tutto il personale aziendale; analisi degli eventi infortunistici ed eventuale individuazione di azioni correttive; realizzato un prodotto digitale informativo dedicato alla gestione delle emergenze in caso di eventi sismici.

Dialogo-IT-300x150
Consultazione-IT-300x150
AZIONE
TIM Academy. Dal 2014 ha sviluppato un approccio innovativo all’apprendimento e alla condivisione del know how a supporto del processo di digitalizzazione e di trasformazione culturale e di business.
La TIM Academy propone programmi, corsi e percorsi formativi in aula, on line e on the job; favorisce la condivisione di know how attraverso community, workshop, seminari, smart corners, think tank con docenti e testimonial qualificati a livello nazionale e internazionale; progetta ed eroga nuovi format di apprendimento digitali: web based training, video, webinar, virtual learning e  MOOC.  
Nel 2018, nell’ambito del modello network of knowledge, è stata introdotta una nuova community aziendale “TIMSh@re” con l’obiettivo di migliorare la condivisione e collaborazione interfunzionale, specie nelle aree ad alta innovazione tecnologica.

Nel 2018 si è concluso il progetto di riqualificazione professionale “JOB Center” che dal 2016 ha offerto percorsi formativi utili alle persone per acquisire le competenze e le conoscenze necessarie a ricoprirei nuovi ruoli. Nel triennio 2016/2018 le riqualificazioni sono state 2.925.

In Brasile sono stati attivati 6 progammi di formazione e sviluppo, di grande impatto sulle persone, con varie metodologie di coinvolgimento.

IMPEGNO. La strategia di Digital Transformation adottata da TIM impone la necessità di sviluppare nuove competenze e figure professionali in grado di interpretare al meglio le nuove opportunità di business, ricorrendo anche ad attività di riqualificazione.

Key issue della strategia di sviluppo delle competenze in TIM:
•riqualificazione e valorizzazione della professionalità;
•sviluppo delle competenze digitali di tutta la popolazione aziendale;
•evoluzione del profilo manageriale;
•piani di sviluppo individuali e per tutta la popolazione.

ATTIVITA'. Iniziative a sostegno della produzione e diffusione di nuovi contenuti, della creazione di reti di relazioni interne ed esterne, dello scambio di conoscenze e generazione di idee, principalmente attraverso TIM Academy, Le attività formative sono articolare in tre macro categorie: management education, evoluzione delle competenze di ruolo, specialistiche e nuove capacità, sviluppo e empowerment.

Nel 2018, attraverso il portale TUO (acronimo di Trova, Usa ed Organizza) TIM ha continuato a coinvolgere gli operatori dei call center nel percorso di ampliamento della conoscenza di base e di erogazione dell’informazione/formazione con diverse iniziative volte al miglioramento della customer experience (La catena del Valore/Clienti).

Partnership-300x150
AZIONE
Le Partnership progettate e attivate nel 2018 con le università e con le scuole si sono svolte in sinergia con le attività di Employer Branding di TIM, facilitando il dialogo con gli studenti e il processo di selezione e recruiting (sito web/azioni e dialogo/valorizzazione delle persone).

IMPEGNO. Nel 2018 TIM ha consolidato il proprio modello di relazione con i principali stakeholder del mondo accademico, scolastico, sociale ed istituzionale con l’obiettivo di orientare i giovani, collaborare alla realizzazione della “terza missione” universitaria, abilitare l’innovazione, valorizzare i talenti e diffondere la cultura digitale anche in ottica di identificazione di qualificati bacini assunzionali in linea con le richieste del fabbisogno annuale. Questi i driver:
• valorizzazione delle competenze interne con docenze e testimonianze su temi specifici;
• orientamento professionale degli studenti in linea con le digital skills;
• opportunità di open innovation.

Dialogo-IT-300x150
Partnership-300x150
AZIONE
L’11 giugno, dopo un articolato confronto, TIM, il Coordinamento Nazionale RSU e le Organizzazioni sindacali stipulanti il CCNL sugli indirizzi di Piano 2018-2020 hanno sottoscritto un accordo presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali volto a sostenere il perseguimento degli obiettivi di business e la gestione di 4.500 esuberi attraverso strumenti non traumatici e socialmente sostenibili.
 
Il 2 febbraio è stato raggiunto un accordo con la Rappresentanza sindacale del personale dirigente per il raggiungimento di obiettivi di efficienza attraverso strumenti socialmente sostenibili (Le persone di TIM/ Relazioni Industriali).

TIM ha rappresentato l'esigenza di individuare misure orientate a sostenere il recupero della competitività, della redditività e a migliorare la qualità del servizio, al fine di tutelare il lavoro, le persone e difendere il perimetro aziendale.

ATTIVITA'. Nel 2018 TIM ha focalizzato il suo impegno nei progetti di miglioramento della qualità del servizio (TIM around the Customer), in piani di sviluppo e aggiornamento delle competenze delle proprie persone per affrontare le sfide della trasformazione digitale (TIM Academy), con strumenti di conciliazione vita lavoro (Lavoro Agile da accordo con Sindacati del 2017).

Dialogo-IT-300x150
AZIONE
Confronto tra TIM e Organizzazioni Sindacali sul lavoro agile, dopo l’intesa raggiunta nel luglio 2017 con l’obiettivo di condividere la diffusione del lavoro agile in Azienda (Le persone di TIM /Relazioni industriali).

IMPEGNO. TIM ha avviato un percorso per la trasformazione digitale e si sta impegnando con le Parti al raggiungimento degli obiettivi di miglioramento della produttività, di promozione della sostenibilità sociale, economica e ambientale e per favorire la conciliazione tra i tempi di lavoro e la vita personale, con particolare attenzione alle esigenze di cura familiare.

ATTIVITA'. A dicembre 2018 TIM ha prorogato fino ad aprile 2019 la sperimentazione del lavoro agile avviata nel settembre 2017 e scaduta il 31 dicembre 2018, in attesa di raggiungere un nuovo accordo con i sindacati.

Consultazione-IT-300x150
AZIONE
Brasile. Indagine di clima a cui ha aderito il 95% dei dipendenti (+ 4% rispetto al 2017).  Il grado generale di consenso di TIM ha raggiunto il 75% (Le persone di TIM/L’impegno per le nostre persone).

IMPEGNO. TIM Participações è impegnata a valorizzare e motivare le persone che lavorano in azienda per trattenerle e creare un ambiente piacevole, sicuro e produttivo visti gli sfidanti obiettivi del piano di trasformazione digitale.

ATTIVITA'. Nel 2018 si sono tenuti roadshow durante i quali i dirigenti hanno presentato i risultati dell’indagine 2017. Sono stati organizzati gruppi di lavoro e proposti piani d’azione per le priorità relative al clima e per le aree risultate più critiche.