I numeri della Rete TIM al 30 giugno 2018 I numeri della Rete TIM al 30 giugno 2018

I numeri della Rete TIM al 30 giugno 2018

Grafici, analisi, comparazioni, trend... cosa si può fare con il nostro database  

Stampa
- + Text size

Per prima cosa, pensando alle reti, si parla della copertura.  I 3 grafici sotto mostrano l'estensione nel paese delle tecnologie di banda larga e ultralarga, sulle nostre reti fissa e mobile. 
A giugno 2018 abbiamo raggiunto quasi l'80% del territorio con la rete fissa in banda ultralarga e oltre il 98% della popolazione con quella mobile LTE. 
Dai grafici emerge la dimunizione nel tempo del gap fra LTE e rete ultrabroadband fissa. In particolare dal 2015 ad oggi la copertura con la nuova rete fissa (NGAN) è raddoppiata. La curva di crescita dell'LTE è più graduale essendo già dagli ultimi anni accessibile a gran parte della popolazione italiana. Lo stesso vale per la rete a banda larga, cioè l'Adsl, che ormai da tempo copre l'intero territorio italiano.  

Copertura Adsl (%)

Copertura NGAN (%)

Copertura LTE (%)

Top Ten delle provincie

LE "TOP TEN" PER TRAFFICO DATI SUL FISSO
Nel grafico accanto la classifica delle prime 10 provincie in base al volume di traffico dati (gigabyte al mese), sulla rete a banda larga e ultralarga fissa per linea attiva.
Ben 8 provincie appartengono al Mezzogiorno, a conferma della recente, forte diffusione della banda ultralarga nel sud del paese. 
Tutte le provincie ormai superano un traffico mensile di 100 gigabit, quando lo scorso anno la prima raggiungeva i 93 gigabit.
Tornando al recupero del sud rispetto al nord, nei 2 grafici sotto mostriamo, ad esempio, la crescita della copertura con la rete NGAN in Sicilia: dal 2015 a oggi la sua estensione triplica e supera quella della Lombardia.

Copertura NGAN Sicilia (%)

Copertura NGAN Lombardia (%)

LE "TOP TEN" PER NUMERO DI COMUNI COPERTI CON LTE (%).
Un ultimo grafico, sotto, con la classifica delle prime 10 regioni per copertura LTE dei comuni. In questo caso troviamo una leggera pervalenza del nord rispetto al sud.
Ricordiamo che a livello Italia i comuni coperti sono oltre il 98%.