Accademia Teatro alla Scala e Fondazione TIM: una nuova storia di condivisione di un grande progetto culturale. Accademia Teatro alla Scala e Fondazione TIM: una nuova storia di condivisione di un grande progetto culturale.

Accademia Teatro alla Scala e Fondazione TIM: una nuova storia di condivisione di un grande progetto culturale.

Stampa
- + Text size

Il ruolo delle tecnologie digitali nella promozione del patrimonio artistico e culturale italiano è sempre più determinante. E questo non vale solo per i musei e per i siti archeologici, ma anche per i tesori della conoscenza e della professionalità nel settore delle arti performative.

Per questo il TIM, attraverso Fondazione TIM, sviluppa e promuove progetti come Stage on the Net, che insieme all'Accademia Teatro alla Scala si propone di diffondere l'offerta culturale e formativa dell'Istituzione Scaligera attraverso gli strumenti di comunicazione e interazione. L'obiettivo è mettere in comunicazione un grande network internazionale di giovani che si affacciano al mondo dello spettacolo.

L'idea è quella di mettere a disposizione dell'Accademia tutto il know-how e le tecnologie necessarie a creare una web community di potenziali talenti, interessati alla sua offerta didattica.   Sulla piattaforma dell’Accademia sarà possibile trovare materiale multimediale di presentazione dei corsi, contenuti divulgativi e anche le dirette in video streaming dei molti eventi artistici che fanno parte, nel corso dell'anno, del programma didattico. 

Il punto di forza di "Stage on the Net" saranno però le lezioni tenute da docenti di fama internazionale, accessibili (con modalità ben distinte) sia da parte degli allievi dell’Accademia, sia - in chiave più divulgativa - dal il pubblico esterno. Corsi di aggiornamento e masterclass saranno a disposizione degli ex allievi, che potranno così continuare il loro rapporto con l'Accademia anche al termine del loro percorso di studi. Infine, gli strumenti digitali saranno utilizzati anche per abbattere la barriera della distanza, includendo percorsi sperimentali di selezione da remoto per i candidati che, risiedendo all'estero, sarebbero scoraggiati dall'affrontare - per esempio - la prova di ammissione.

Aspetto non secondario, i numeri economici dell'operazione, un progetto da 440.000 euro di cui 400.000 saranno stanziati direttamente da Fondazione TIM per una durata complessiva di 36 mesi. Un impegno che va dallo sviluppo dell'infrastruttura tecnologica, alla creazione dei contenuti (con un investimento molto importante nella produzione dei live streaming, come già accaduto per importanti progetti del passato della Fondazione), al coinvolgimento di tutti i gruppi di utenza, in particolare per le sessioni formative a distanza. Un progetto quindi non solo di grande portata, ma che richiede competenze e professionalità interdisciplinari, dai profili più tecnici alle conoscenze strettamente artistiche e umanistiche, per una grande iniziativa all'insegna della condivisione. Come del resto ha avuto modo di sottolineare Mario Botta, l'architetto coinvolto nei più recenti progetti di ristrutturazione del Teatro alla Scala, "Un grande teatro si fa portatore di un grande sogno collettivo, fatto di amori, tragedie, emozioni da condividere insieme".

I primi video informativi sull'iniziativa sono già disponibili sul sito dell'Accademia, ma tutti i dettagli saranno raccontati durante l'Open Day previsto sabato 13 aprile nella sede della scuola scaligera a Milano, nell'ambito della presentazione dei corsi 2019/20.

La collaborazione tra Fondazione TIM e Accademia Teatro alla Scala ha radici profonde: dal 2016 hanno sviluppato un ampio programma di progetti innovativi, miranti a offrire alle giovani generazioni le migliori opportunità formative in campo artistico.

Dopo la fruttuosa campagna di Crowdfunding Talenti on Stage e Innovazione on Stage, il tour che ha permesso a oltre 15.000 persone di vivere una esperienza immersiva alla scoperta dei mestieri dello spettacolo, Stage on the Net rappresenta un altro importante investimento della Fondazione nel mondo dello spettacolo: la testimonianza del proprio continuo sostegno ad iniziative che, adottando strumenti di comunicazione tecnologicamente avanzati, si pongono al servizio delle più importanti istituzioni culturali del Paese.