RIUNITO IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI TIM

06/05/2019 - 18:58

- + Text size
Stampa

Il Consiglio di Amministrazione si è riunito oggi presso TIM Open Labs, i laboratori di Torino dove, da oltre 50 anni, si sviluppa ricerca e innovazione creando e valutando nuovi sistemi e servizi di comunicazione. E’ stata l’occasione per una visita immersiva nelle novità che le tecnologie ultrabroadband e 5G rendono disponibili e rappresentano un’opportunità di crescita sostenibile e intelligente per il business TIM, nell’interesse del Paese.

Il Consiglio di Amministrazione ha confermato l’importanza della ricerca per TIM e ha ribadito l’intento di rafforzare l’attività di TIM Open Labs. A tal fine è stato deciso di stringere un rapporto più intenso con i principali Atenei e Centri di Ricerca del Paese anche attraverso il finanziamento di 30 Dottorati di Ricerca in ambito tecnologico nei prossimi 3 anni.

Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre ricevuto un aggiornamento sui principali dossier aperti (a partire dalla partnership con Vodafone, il cui negoziato sta procedendo nel rispetto delle tempistiche e degli obiettivi che le parti si sono dati) e sui cantieri in corso per assicurare il deployment del piano industriale e il conseguimento degli obiettivi aziendali. La discussione ha riguardato altresì l’avanzamento dei contatti con Open Fiber e le prospettive di sviluppo della rete. Da ultimo, è stato fornito un update sulle trattative per la valorizzazione di Persidera, che la Società conferma essere fra i propri obiettivi per l’esercizio.

A richiesta degli interessati, il Board ha rivalutato l’indipendenza dei Consiglieri Roscini e Sabelli, in relazione al rapporto di lavoro che con TIM intrattengono i rispettivi fratelli, confermandola a maggioranza, con un’astensione e un voto contrario.

La riunione è stata altresì l’occasione per considerare la valutazione effettuata dal Collegio Sindacale, secondo cui il socio Elliott Capital Advisors L.P. eserciterebbe un’influenza notevole sulla Società (cfr. relazione ex art. 153 TUF, pubblicata in vista dell’Assemblea di bilancio). Il Consiglio di Amministrazione, anche sulla scorta dell’istruttoria svolta dal Comitato parti correlate, non ha condiviso, a maggioranza e con tre astensioni, tale conclusione non ritenendo riscontrati gli estremi previsti dalla normativa.

Come da calendario, il Consiglio di Amministrazione tornerà a riunirsi il 20 maggio prossimo, per l’esame dei risultati del primo trimestre dell’esercizio.



Torino, 6 maggio 2019