Telecom Italia Media: il CDA esamina i risultati preliminari del primo semestre 2006

24/07/2006 - 12:00

Ricavi: 97,8 milioni di euro, in crescita del 17,1% (+18,7% su base organica) rispetto al primo semestre 2005

EBITDA: -52,4 milioni di euro (-1,7 milioni di euro rispetto ai 50,7milioni di euro dei primi sei mesi del 2005); variazione organica +2,3 milioni di euro (+4,6%)


La 7 Free to Air: forte incremento della raccolta pubblicitaria (+15,2%) e dell’audience (+15%). Variazione organica dell’EBITDA +2,2 milioni di euro (+11,6%) rispetto al primo semestre del 2005

MTV Free to Air: incremento della raccolta pubblicitaria nazionale (+4,6%) trainata dallo sviluppo delle nuove piattaforme i cui ricavi sono pari a 9,9 milioni di euro (erano 6,5 milioni di euro nel primo semestre 2005)  


Digitale terrestre: ricavi a 8,6 milioni di euro (2,2 milioni di euro nel primo semestre 2005)

Istituita la figura del Coordinatore degli Amministratori Indipendenti

Approvato dalla Banca Europea degli Investimenti un finanziamento da 100 milioni di euro per investimenti nella Rete Digitale Terrestre di Telecom Italia Media nel triennio 2005-2007

Il Consiglio di Amministrazione di Telecom Italia Media, riunito oggi sotto la presidenza di Riccardo Perissich, ha esaminato i risultati preliminari del gruppo relativi al primo semestre 2006.

Risultati preliminari del Gruppo Telecom Italia Media nel primo semestre 2006

I Ricavi Consolidati del primo semestre sono pari a 97,8 milioni di euro ed evidenziano una crescita del 17,1% (+18,7% a livello organico) rispetto agli 83,5 milioni di euro del corrispondente periodo del 2005. Il significativo incremento rispetto al 2005 è stato trainato  dalla raccolta pubblicitaria nazionale, cresciuta a ritmi largamente superiori a quelli del mercato, rimasto sostanzialmente stabile nello stesso periodo (attorno all’1% nei primi cinque mesi dell’anno) ,  e dal positivo apporto dei Ricavi della Pay per View sul Digitale Terrestre.
 
L’EBITDA del 1° semestre 2006 è pari a -52,4 milioni di euro, rispetto ai -50,7 milioni di euro del corrispondente periodo del 2005. Al netto delle variazioni di perimetro e di oneri di natura straordinaria, l’EBITDA registra un miglioramento di +2,3 milioni di euro (+4,6%). Tale risultato recepisce l’incremento della redditività della TV Free to Air, l’impatto sulla TV DTT dei costi sostenuti per lo sviluppo dei contenuti sui nuovi canali “free” (es. La7 Sport) in parte compensato dal miglioramento dei margini della PPV, e l’effetto positivo dell’azione di riduzione dei costi di struttura del 40% rispetto al primo semestre 2005 (-5,1 milioni di euro) in seguito alla fusione tra La7 e TI Media.


Il Risultato Operativo del primo semestre 2006 è pari a -79,0 milioni di euro (-67,5 milioni di euro nel primo semestre 2005) ed è influenzato, oltre che dai citati fenomeni gestionali,  dal pieno impatto degli ammortamenti derivanti dalla nuova rete televisiva acquisita alla fine del 2005 e dagli investimenti effettuati nell’esercizio per lo sviluppo delle infrastrutture e il completamento della rete digitale.

Nel 1° semestre del 2006 sono stati realizzati 58,6 milioni di euro di Investimenti (21,9 milioni nel 1° semestre 2005). In particolare sono stati investiti circa 43 milioni di euro nel digitale terrestre e circa 15 milioni per la televisione Free to Air.

L’indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2006 è pari a 41,9 milioni di euro rispetto ad una disponibilità finanziaria netta di 436,1 milioni di euro al 31 dicembre 2005.  L’andamento del semestre è stato caratterizzato dal pagamento dei dividendi per 550,6 milioni, dal fabbisogno per investimenti e per la gestione operativa (120 milioni), dal miglioramento della posizione finanziaria per la vendita di Buffetti (65,8 milioni) e per l’incasso da Telecom Italia di 126,8 milioni di crediti di natura fiscale per effetto dell’adesione al Consolidato Fiscale Nazionale della capogruppo.
    
Risultati dei Settori di Attività relativi al primo semestre 2006

Television Free to Air

I risultati economici dei primi sei mesi del 2006 evidenziano un miglioramento dei ricavi della Television Free to Air che raggiungono quota 85,4 milioni di euro (+10,1% rispetto al primo semestre 2005), trainati dalla forte crescita della raccolta pubblicitaria nazionale che cresce a ritmi largamente superiori a quelli del mercato (+1% nei primi cinque mesi dell’anno, fonte Nielsen). In particolare:

• I ricavi de LA7, pari a 45,6 milioni di euro, registrano un incremento del 16,9% rispetto al primo semestre del 2005 (39,0 milioni di euro), grazie all’ottimo andamento della raccolta pubblicitaria lorda che è cresciuta del 15,2% . Il positivo risultato commerciale ha consentito un incremento della redditività del periodo facendo registrare un miglioramento, in termini organici,  sia dell’EBITDA (+2,2 milioni di euro con una variazione del +11,6% rispetto al primo semestre del 2005) sia dell’EBIT (+1,3 milioni).
Importanti risultati sono stati raggiunti da La7 negli ascolti che nei primi sei mesi del 2006 hanno raggiunto il 3,0% nell’Audience Share giornaliera con un incremento del 15% rispetto allo stesso periodo del 2005. Il miglioramento degli ascolti, rispetto al 2005, è particolarmente significativo nelle fasce serale (+20%), preserale (+27%) e in quella del primo mattino (+48%).
Nella fascia di primo mattino ad esempio Omnibus e Omnibus Weekend crescono di oltre il 60% rispetto allo stesso periodo del 2005. La crescita dell’audience ha riguardato anche i Tg , con un incremento sia nell’edizione giornaliera sia in quella serale (oltre il 70% rispetto al 2005). Ampiamente positivo l’andamento delle trasmissioni di approfondimento “8 e mezzo”, che ha raggiunto la media del 3,3% (rispetto al 2,0% nel 2005), e  L’infedele con il 3,0% (rispetto al 2,3% dei sabato del 2005).

Alla crescita degli ascolti in fascia serale hanno contribuito in maniera determinante i consensi raccolti dal real-tainment La7, che con Le invasioni Barbariche (4,3%), Crozza Italia (3,1%) ed S.O.S. Tata, sono andati ad arricchire il patrimonio delle produzioni  storiche  della  rete  (Il Processo  di Biscardi, Sfera) . L’ottimo risultato della tarda sera (3,9% medio) è determinato soprattutto dal successo di Markette (4,3%, rispetto al 3,5% nel 2005).

Nel mese di Giugno, nonostante i Mondiali di calcio, trasmessi sulle reti Sky e Rai, La7 ha ottenuto una media del 2,9%, con una crescita del 5% rispetto al 2005. Tra le novità del mese, importante risultato da “Il gol sopra Berlino”, programma di informazione e discussione sui mondiali di calcio, condotto da Darwin Pastorin in seconda serata e “Niente di personale” programma di prima serata di approfondimento dell’attualità, condotto da Antonello Piroso.


• MTV consolida la sua posizione grazie alla crescita della raccolta pubblicitaria nazionale del 4,6% ed allo sviluppo della strategia multi canale/multi piattaforma che consente di mantenere la redditività operativa (EBITDA) in linea con lo stesso periodo dell’esercizio precedente. Si sono concluse con successo le stagioni di TRL, School in Action, Very Victoria e Italo Spagnolo  il programma in diretta da Barcellona condotto da Fabio Volo. Sul network satellitare MTV si conferma il successo dei canali musicali (MTV+Hits+Brand:new) e di quelli di intrattenimento (Nickelodeon e Paramont Comedy) con crescite significative sui contatti settimanali (rispettivamente del 29% e del 42% rispetto all’autunno 2005, secondo la rilevazione Eurisko Audistar). Nel settore dell’interattività, sempre più ricco e articolato, il network Interactive raggiunge ogni mese 1.000.000 di utenti e conferma la leadership di MTV.it tra i siti musicali ed il costante trend di crescita: +28% di utenti unici e +15% di pagine viste.

 

Television DTT

Il primo semestre 2006 evidenzia una sensibile crescita dei ricavi che raggiungono quota 8,6 milioni di euro (costituiti prevalentemente dalla vendita di eventi pay-per view e smart card) rispetto ai 2,2 milioni di euro dell’analogo periodo del 2005. Per quanto concerne l’andamento della redditività, a fronte del miglioramento dei margini per la pay-per view, che rimangono ancora negativi, si registra un incremento dei costi operativi legato all’avvio dei nuovi canali “free” (es. LA7 Sport) sui quali la raccolta pubblicitaria è in fase di sviluppo ed è strettamente legata alla penetrazione dei decoder.

E’ andata avanti nel primo semestre la sperimentazione del nuovo progetto multimediale
interattivo FLUX che è stato lanciato ufficialmente agli inizi di aprile. Il canale televisivo,
che al momento trasmette in modalità analogica e passerà successivamente al Digitale Terrestre, è caratterizzato da un ambiente multipiattaforma sul quale vanno in onda ininterrottamente contenuti che spaziano dalla musica alla grafica, dal design all’animazione, dai videogiochi ai cortometraggi.

Nei primi mesi dell’anno è proseguita l’attività dell’Operatore di Rete (Telecom Italia Media
Broadcasting S.r.l., al quale TI Media ha conferito a fine marzo il ramo d’azienda “Multiplex
Digitale”) che ha realizzato una nuova rete terrestre di distribuzione e contribuzione del
segnale televisivo digitale con tecnologia SDH estesa a tutto il territorio nazionale con un
investimento di 31 milioni di euro. La società ha recentemente raggiunto un accordo con il Gruppo Sitcom per ospitare sulla propria rete digitale a partire dal mese di settembre un nuovo canale televisivo, accessibile in modalità free, dedicato alla famiglia e con un’attenzione particolare al pubblico femminile.

News

L’ Area di Business “News” (Agenzia di stampa APCOM) nei primi sei mesi del 2006 ha realizzato ricavi per 4,5 milioni di euro, in crescita del 66,7% rispetto al primo semestre 2005, grazie all’apporto di nuovi servizi (Notiziario Nuova Europa e servizi news per la telefonia mobile) e alla stipula di nuovi contratti.
Va segnalato in particolare il rinnovo per i prossimi cinque anni del contratto in esclusiva per l’Italia con Associated Press (AP), la più grande agenzia di stampa al mondo, con oltre 242 uffici di corrispondenza e 3700 dipendenti presenti in 121 paesi, che consente di potenziare il notiziario internazionale e rafforzare l'informazione politica, economica e di cronaca di APCOM, migliorando il servizio offerto a un numero crescente di media, istituzioni e imprese.

 

Corporate Governance

Il Consiglio di Amministrazione, per valorizzare ulteriormente il ruolo dei Consiglieri indipendenti (8 su un totale di 13), ha deciso di introdurre la figura del Lead Independent Director.

Il Lead Independent Director (individuato nella persona del Presidente del Comitato per il controllo e per la corporate governance: attualmente il Dott. Mario Zanone Poma) sarà il punto di riferimento e coordinamento delle istanze e dei contributi dei Consiglieri indipendenti. Il Lead Independent Director, in particolare, potrà convocare - autonomamente o su richiesta di altri Consiglieri - apposite riunioni di soli Amministratori indipendenti (c.d. independent Directors’ executive sessions) per la discussione dei temi di volta in volta giudicati di interesse rispetto al funzionamento del Consiglio di Amministrazione o alla gestione dell’impresa.


FINANZIAMENTO DI 100 MILIONI DI EURO DALLA BANCA EUROPEA DEGLI INVESTIMENTI PER LO SVILUPPO DEL DIGITALE TERRESTRE

La Banca Europea per gli Investimenti ha approvato, in data 18 luglio 2006, un finanziamento di 100 milioni di euro a fronte di un Programma di investimenti realizzati da Telecom Italia Media nella Rete Digitale Terrestre.

Il Programma riguarda in particolare gli investimenti da realizzare nel periodo 2005-2007, per un costo complessivo di 280 milioni di euro, diretti al potenziamento delle infrastrutture di trasmissione per lo sviluppo della TV digitale su tutto il territorio nazionale.

La Banca Europea degli Investimenti ha ritenuto eleggibile il finanziamento, considerata la forte valenza innovativa degli investimenti proposti, acquisendo il parere positivo anche della Commissione Europea. Il finanziamento avrà durata di 8 anni bullet, con un tasso di interesse tra i migliori offerti sul mercato. Si tratta del primo finanziamento concesso dalla BEI nel settore dei Media in Italia.

--------ooo--------

I risultati preliminari del primo semestre 2006 saranno illustrati alla comunità finanziaria durante una conference call che si svolgerà oggi stesso alle ore 16.30 (ora italiana). I giornalisti potranno seguire telefonicamente lo svolgimento della presentazione collegandosi al numero: +39 06 33485042. Per coloro che non potranno collegarsi in diretta sarà possibile riascoltare la presentazione nelle 48 ore successive collegandosi al numero: +39 06 334843 (codice di accesso 116848 # ).