INWIT: ESAMINATO E APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2019

15/05/2019 - 17:37

- + Text size
Stampa

►  RICAVI: 94,9 MILIONI DI EURO, + 3,6% RISPETTO ALLO STESSO PERIODO 2018 ESCLUDENDO L’UNA TANTUM DI 3,9 MILIONI 2018

►  EBITDA: 82,8 MILIONI DI EURO. A PARITA’ DI PRINCIPI CONTABILI ED ESCLUDENDO L’UNA TANTUM DEL 2018, È PARI A 53,5 MILIONI DI EURO, +4,2 % RISPETTO ALLO STESSO PERIODO 2018

►  UTILE NETTO: 32,4 MILIONI DI EURO. UTILE NETTO A PARITÀ DI PRINCIPI CONTABILI 34,4 MILIONI EURO, + 5,8% RISPETTO ALLO STESSO PERIODO 2018 ESCLUDENDO UNA TANTUM

►  TENANCY RATIO (MEDIA OPERATORI PER SITO) A QUOTA 1,9x

►  PELUSO NOMINATO NUOVO PRESIDENTE, NARDELLO ENTRA IN CDA




Il Consiglio di Amministrazione di Infrastrutture Wireless Italiane S.p.A. (INWIT) riunitosi oggi ha esaminato e approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2019.

Principali Risultati al 31 marzo 2019

L’adozione del principio contabile IFRS16 ha modificato la composizione dei principali indicatori economici e patrimoniali rendendo non immediato il confronto con i risultati dei periodi precedenti.

Più in dettaglio, per il primo trimestre 2019 si evidenzia quanto segue:

  • I ricavi si attestano a 94,9 milioni di euro, in diminuzione rispetto allo stesso periodo 2018 dello 0,6% ma in crescita del 3,6% se si esclude l’una tantum da 3,9 milioni di euro contabilizzata nel primo trimestre 2018.

  • L’EBITDA ammonta a 82,8 milioni di euro, in aumento del 61,1% rispetto al I trimestre 2018 (escludendo la già citata una tantum dello stesso periodo 2018). Tale valore risente, per un importo pari a 29,2 milioni di euro, dell’adozione del principio contabile IFRS 16 in applicazione del quale, con riferimento ai contratti di locazione passiva che non costituiscono prestazione di servizi e che presentano durata residua superiore a 12 mesi, non si rilevano più i canoni di locazione fra i costi per acquisti di beni e servizi ma deve essere rilevata, nella situazione patrimoniale-finanziaria, una passività di natura finanziaria, rappresentata dal valore attuale dei canoni futuri, e nell’attivo il diritto d’uso dell’attività presa in locazione, ammortizzato lungo la probabile durata contrattuale.

  • L’EBITDA confrontabile del primo trimestre 2019 – predisposto utilizzando i precedenti principi contabili - ammonta a 53,5 milioni di euro in crescita del 4,2% rispetto al primo trimestre 2018 escludendo l’una tantum.

  • L’EBIT è pari a 51,7 milioni di euro con un decremento dello 0,7% rispetto allo stesso periodo 2018, +7,4% escludendo l’una tantum 2018.

  • L’EBIT confrontabile del primo trimestre 2019 ammonta a 49,3 milioni di euro, +2,3% rispetto al 2018 senza una tantum.

  • Il risultato del periodo è positivo per 32,4 milioni di euro, in diminuzione dell’11,0% rispetto allo stesso periodo 2018, -0,2% escludendo l’una tantum.

  • Il risultato del periodo confrontabile è positivo per 34,4 milioni di euro, in crescita dell’5,8% rispetto allo stesso periodo 2018 escludendo una tantum 2018.

  • Gli investimenti industriali del periodo sono stati pari a 7,6 milioni di euro.

  • L’Indebitamento Finanziario Netto è pari a 686,407 milioni di euro, comprendendo in particolare l’incremento di 668,982 milioni di euro derivante dall’applicazione del nuovo principio contabile IFRS 16 (Leasing). Escludendo tale impatto, l’Indebitamento Finanziario Netto rettificato risulta pari a 17,7 milioni di euro, in netto miglioramento rispetto al 31 dicembre 2018 (48,088 milioni di euro).

     

                                                                           ***


Nel corso del primo trimestre del 2019 INWIT ha proseguito nella sua attività di sviluppo del proprio business sfruttando al meglio le opportunità offerte dal mercato. In particolare:

  • Ha proseguito nella valorizzazione degli asset infrastrutturali incrementando progressivamente il rapporto di tenancy (presenza media operatori per sito). Al 31 marzo 2019 il valore è pari a 1,9x confermando il valore di fine 2018.

  • Ha continuato a incrementare la propria efficienza proseguendo il piano di rinegoziazione dei contratti di affitto e il piano di acquisizione dei terreni.

  • Ha intercettato la domanda di nuovi siti raggiungendo quota 550 nuovi impianti dalla data di conferimento.

  • Ha proseguito nel piano di coperture microcellulari multi-operatore nei luoghi a maggior concentrazione di utilizzatori e traffico, raggiungendo le 2.600 remote units.

  • Ha modernizzato i propri siti, arrivando a 630 connessioni tramite backhauling in fibra.
 
 

                                                                           ***

 

Anche il primo trimestre 2019 si chiude positivamente, in leggera crescita. La società è fortemente impegnata nella realizzazione dell’accordo con Tim e Vodafone. Crediamo fortemente in questa intesa, la cui trattativa sta proseguendo secondo il programmaha sottolineato l’Amministratore Delegato Giovanni Ferigo - che darà nuovo impulso alla crescita di INWIT grazie alla collaborazione di lungo periodo con due operatori di primo piano. Il nuovo assetto ci permetterà di proseguire e accelerare ulteriormente nel nostro piano di sviluppo e ammodernamento dei siti e nello sviluppo dei nuovi business”.

 

                                                                           ***

 

Evoluzione prevedibile della gestione per l’esercizio 2019

Il mercato delle infrastrutture wireless prosegue nel suo percorso di profonda trasformazione e di crescita della domanda di servizi da parte degli operatori mobili e di altri operatori di reti radio.

Gli operatori mobili devono aumentare i loro Punti di accesso ai Servizi per espandere la copertura del 4G e predisporsi al percorso dal 4G al 5G.

I provider di Accesso Fisso Wireless stanno inoltre ampliando le loro reti per espandere la copertura e migliorare la qualità del servizio offerto ai clienti.

Altri operatori di reti radio come i provider di IoT e di “Public Safety” sono già sul mercato e si prevede l’ingresso di nuovi soggetti specializzati su specifiche relazioni prodotto/mercato grazie agli innovativi modelli d’uso resi possibili dal 5G.

Queste dinamiche di mercato, unite alla crescente disponibilità degli operatori a condividere elementi infrastrutturali di rete, portano INWIT a prevedere un’ulteriore crescita del business tradizionale ed una forte accelerazione nei nuovi business.

 

Tematiche di corporate governance

Il Consiglio di Amministrazione ha provveduto a nominare, in sostituzione dei dimissionari Stefano Siragusa e Mario Di Mauro, Piergiorgio Peluso e Carlo Nardello Amministratori non esecutivi, che resteranno in carica fino alla prossima Assemblea.

A Piergiorgio Peluso è stata conferita la carica di Presidente del Consiglio di Amministrazione, senza poteri esecutivi.

Il Consiglio ha inoltre provveduto ad integrare la composizione del Comitato Strategico con la nomina di Peluso e Nardello.

I curricula vitae dei Consiglieri Peluso e Nardello – che non detengono partecipazioni in azioni emesse dalla Società – saranno disponibili sul sito internet della Società all’indirizzo www.inwit.it.

Il consiglio di amministrazione della società ha infine deliberato per esigenze logistiche il trasferimento della sede legale in Milano da via Giorgio Vasari 19 a via Gaetano Negri 1.

 

                                                                           ***

 

I risultati economici e finanziari di INWIT al 31 marzo 2019 verranno illustrati alla comunità finanziaria durante una conference call che si svolgerà oggi 15 maggio 2019 alle ore 18:00 (ora italiana). I giornalisti potranno seguire telefonicamente lo svolgimento della presentazione, senza facoltà di effettuare domande, collegandosi al numero: +39 06 33444.  La presentazione a supporto della conference call sarà preventivamente resa disponibile sul sito della società www.inwit.it nella sezione Investitori.

 

                                                                           ***

 

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili-societari, Rafael Giorgio Perrino, dichiara, ai sensi del comma 2, art. 154 - bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

 

                                                                           ***

 

Disclamer

INWIT redige e pubblica in via volontaria i Resoconti Intermedi di Gestione del primo e del terzo trimestre di ciascun esercizio. Il Bilancio intermedio al 31 marzo 2019 non è sottoposto a revisione contabile.

I criteri contabili adottati per la formazione del Bilancio intermedio al 31 marzo 2019  sono omogenei a quelli utilizzati in sede di Bilancio al 31 dicembre 2018 ai quali si rimanda , fatta eccezione per l’adozione del nuovo principio contabile IFRS 16 (Leasing) , adottato a partire dal 1° gennaio 2019 con il metodo retrospettivo semplificato (ovvero senza la rideterminazione dei dati comparativi degli esercizi precedenti), i cui effetti sono illustrati nel capitolo “Adozione del nuovo principio IFRS 16 (Leasing)” )” riportato nel Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2019 e a cui si fa rimando per ulteriori dettagli.

Per permettere la comparabilità delle risultanze economico-patrimoniali dei primi tre mesi del 2019 con il corrispondente periodo dell’esercizio precedente, nel presente comunicato sono anche esposti i dati economici e i principali saldi patrimoniali dei primi tre mesi del 2019 predisposti in termini “confrontabili”, utilizzando il precedente principio contabile IAS 17 (Leasing) e le relative Interpretazioni (IFRIC 4, SIC 15 e SIC 27), ai fini della distinzione fra leasing operativi e leasing finanziari e della conseguente contabilizzazione dei contratti di leasing passivi.

INWIT utilizza, in aggiunta agli indicatori finanziari convenzionali previsti dagli IFRS, alcuni indicatori alternativi di performance, al fine di consentire una migliore valutazione dell’andamento della gestione economica e della situazione patrimoniale e finanziaria. Il significato e il contenuto di tali indicatori sono illustrati in allegato.


Si segnala inoltre che il paragrafo “Evoluzione prevedibile della gestione per l’esercizio 2019” contiene dichiarazioni previsionali (forward-looking statements) riguardanti intenzioni, convinzioni o attuali aspettative di INWIT in relazione ai risultati finanziari e ad altri aspetti delle attività e strategie di INWIT. Il lettore del presente comunicato non deve porre un indebito affidamento su tali dichiarazioni previsionali in quanto i risultati consuntivi potrebbero differire significativamente da quelli contenuti in dette previsioni come conseguenza di molteplici fattori, la maggior parte dei quali è al di fuori della sfera di controllo della società.

                                                                                  ***

INWIT (Infrastrutture Wireless Italiane) opera nel settore delle infrastrutture per le comunicazioni elettroniche, con un’esperienza che affonda le sue radici nel Gruppo Telecom Italia che oltre 40 anni fa è stato il precursore della telefonia mobile in Italia. INWIT è attualmente il primo Tower Operator italiano per numero di siti gestiti, circa 11.000, distribuiti in maniera capillare su tutto il territorio nazionale su cui vengono ospitati gli apparati di trasmissione di tutti i principali operatori nazionali. INWIT contribuisce in maniera significativa alla copertura dei servizi di telefonia wireless del territorio italiano e continuerà a farlo nei prossimi anni, incrementando i suoi siti anche in funzione dello sviluppo delle nuove tecnologie, a partire dal 5G. L’obiettivo è rendere la ricezione dei servizi wireless sempre ottimale, dando alla clientela di tutti gli operatori (ai quali INWIT offre la disponibilità delle proprie infrastrutture) la possibilità di essere sempre collegati ai propri devices.

 

 

Roma, 15 maggio 2019