Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

I big data per governare la città

Gli strumenti di City Forecast consentono di svolgere analisi predittive a supporto delle decisioni delle Pubbliche Amministrazioni. Leggi di più

TIM attiva la banda ultralarga nelle “aree bianche” di 168 comuni della Lombardia

07/04/2020 - 18:00

Ha preso il via un vasto programma di interventi infrastrutturali attraverso l’accensione di 470 cabinet su tutto il territorio regionale collegati alla rete in fibra ottica

L’iniziativa dà attuazione al decreto “Cura Italia” per l’emergenza Covid-19 e alle conseguenti misure di Agcom per potenziare le infrastrutture di rete nel Paese

 

TIM accelera sullo sviluppo della banda ultralarga in Lombardia avviando un importante piano che già da oggi rende disponibili i collegamenti in fibra ottica nelle “aree bianche” di 168 comuni distribuiti sull’intero territorio regionale, che aumenteranno progressivamente nel corso delle prossime settimane, attraverso l’accensione di 470 armadi stradali collegati alla rete FTTC (Fiber to the cabinet).

L’iniziativa, che rientra nell’ambito di un importante programma nazionale, ha l’obiettivo di dare attuazione alle disposizioni emergenziali arrivate dalle principali Istituzioni e Autorità del Paese. In particolare, con riferimento all’articolo 82 del decreto “Cura Italia” per l’emergenza Covid-19, all'Ordinanza della Presidenza del Consiglio e alle misure urgenti di Agcom riguardanti i servizi a banda larga e ultralarga. Un insieme di misure rivolte agli operatori con la richiesta di adottare tempestive iniziative atte a potenziare le infrastrutture di rete e a garantirne il funzionamento e l’operatività migliorandone la disponibilità, la capacità e la qualità, consentendo inoltre di rafforzare la rete gestendo i picchi di traffico di questa fase.

I 168 comuni della Lombardia già oggetto di questo intervento sono così distribuiti a livello delle singole province: Bergamo 9, Brescia 24, Como 19, Cremona 3, Lecco 3, Lodi 7, Mantova 6, Milano 28, Monza e della Brianza 14, Pavia 11, Sondrio 10 e Varese 34. TIM, sulla base del programma di copertura, ha già “acceso” i servizi a banda ultralarga nei comuni che rientrano  nella prima tranche di interventi, rendendoli disponibili sia alla clientela retail, sia a quella wholesale. TIM, inoltre, sta dando ulteriore impulso allo sviluppo della fibra ottica nelle “aree bianche” della Lombardia attraverso un piano di cablaggio sviluppato congiuntamente con Infratel, riguardante altri comuni della regione.

Grazie a questo importante programma infrastrutturale, un sempre maggiore numero di cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni é abilitato ai servizi a banda ultralarga fino a 200 Mbps per soddisfare la crescente domanda di connettività nelle zone rurali e a bassa densità abitativa del Paese, anche nell’ottica di sostenere lo Smart working.

Per assicurare connessioni ultrabroadband nei comuni non ancora raggiunti dalla fibra, inoltre, TIM conferma il proprio impegno per la diffusione di connessioni ultrabroadband grazie alla tecnologia FWA (Fixed Wireless Access).

Questo l’elenco dei comuni interessati dagli interventi nelle aree bianche:

Provincia di Milano: Abbiategrasso, Basiano, Bernate Ticino, Casarile, Casorezzo, Cassinetta di Lugagnano, Cerro Maggiore, Colturano, Corbetta, Dairago, Grezzago, Magenta, Magnago, Marcallo con Casone, Masate, Nerviano, Parabiago, Pogliano Milanese, Pozzo D’Adda, San Colombano al Lambro, San Giorgio su Legnano, San Vittore Olona, Santo Stefano Ticino, Senago, Vanzaghello, Vanzago, Vernate, Vittuone

Provincia di Bergamo: Albano Sant’Alessandro, Ciserano, Entratico, Gandosso, Pianico, Scanzorosciate, Torre de’ Roveri, Trescore Balneario, Zandobbio

Provincia di Brescia: Alfianello, Artogne, Azzano Mella, Berzo Inferiore, Borgo San Giacomo, Brandico, Caino, Cividate Camuno, Desenzano del Garda, Edolo, Gardone Riviera, Lograto, Lonato del Garda, Longhena, Mairano, Malegno, Monticelli Brusati, Orzinuovi, Paratico, Ponte di Legno, Rovato, San Felice del Benaco, Soiano del Lago, Verolavecchia

Provincia di Como: Albese con Cassano, Appiano Gentile, Arosio, Bregnano, Canzo, Carimate, Caslino D’Erba, Casnate con Bernate, Erba, Locate Varesino, Longone al Segrino, Maslianico, Mozzate, Novedrate, Oltrona di San Mamette, San Fermo della Battaglia, Senna Comasco, Torno, Turate

Provincia di Cremona: Chieve, Montodine, Voltido

Provincia di Lecco: Malgrate, Robbiate, Verderio

Provincia di Lodi: Borghetto Lodigiano, Casaletto Lodigiano, Castiglione d’Adda, Cervignano d’Adda, Fombio, Graffignana, Mulazzano

Provincia di Mantova: Bagnolo San Vito, Casaloldo, Gonzaga, Mantova, Medole, Ostiglia

Provincia di Monza e della Brianza: Bellusco, Biassono, Busnago, Caponago, Carnate, Lazzate, Limbiate, Macherio, Mezzago, Monza, Roncello, Vedano al Lambro, Verano Brianza, Vimercate

Provincia di Pavia: Broni, Casei Gerola, Cigognola, Montebello della Battaglia, Montescano, Montù Beccaria, Robbio, Sannazzaro de’ Burgondi, Semiana, Trivolzio, Trovo

Provincia di Sondrio: Cedrasco, Colorina, Faedo Valtellino, Fusine, Gordona, Mese, Montagna in Valtellina, Piateda, Prata Camportaccio, Rogolo

Provincia di Varese: Besano, Bodio Lomnago, Brebbia, Brenta, Buguggiate, Caravate, Casale Litta, Casorate Sempione, Cassano Magnago, Cavaria con Premezzo, Cittiglio, Cremenaga, Cuasso al Monte, Daverio, Galliate Lombardo, Germignaga, Gorla Maggiore, Gorla Minore, Inarzo, Jerago con Orago, Lonate Ceppino, Lonate Pozzolo, Marnate, Morazzone, Oggiona con Santo Stefano, Porto Ceresio, Ranco, Sangiano, Solbiate Olona, Somma Lombardo, Taino, Valganna, Venegono Superiore, Vergiate

 

Milano, 7 aprile 2020

Allegati

Nota Stampa

104 KB