Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

I big data per governare la città

Gli strumenti di City Forecast consentono di svolgere analisi predittive a supporto delle decisioni delle Pubbliche Amministrazioni. Leggi di più

TIM attiva la banda ultralarga nelle “aree bianche” di 74 comuni dell’Emilia Romagna

07/04/2020 - 12:10

Ha preso il via un vasto programma di interventi infrastrutturali attraverso l’accensione di 317 cabinet su tutto il territorio regionale collegati alla rete in fibra ottica

L’iniziativa dà attuazione al decreto “Cura Italia” per l’emergenza Covid-19 e alle conseguenti misure di Agcom per potenziare le infrastrutture di rete nel Paese

 

TIM accelera sullo sviluppo della banda ultralarga nell’Emilia Romagna avviando un importante piano che già da oggi rende disponibili i collegamenti in fibra ottica nelle “aree bianche” di 74 comuni distribuiti sull’intero territorio regionale, che aumenteranno progressivamente nel corso delle prossime settimane, attraverso l’accensione di 317 armadi stradali collegati alla rete FTTC (Fiber to the cabinet).

L’iniziativa, che rientra nell’ambito di un importante programma nazionale, ha l’obiettivo di dare attuazione alle disposizioni emergenziali arrivate dalle principali Istituzioni e Autorità del Paese. In particolare, con riferimento all’articolo 82 del decreto “Cura Italia” per l’emergenza Covid-19, all'Ordinanza della Presidenza del Consiglio e alle misure urgenti di Agcom riguardanti i servizi a banda larga e ultralarga. Un insieme di misure rivolte agli operatori con la richiesta di adottare tempestive iniziative atte a potenziare le infrastrutture di rete e a garantirne il funzionamento e l’operatività migliorandone la disponibilità, la capacità e la qualità, consentendo inoltre di rafforzare la rete gestendo i picchi di traffico di questa fase.

I 74 comuni dell’Emilia Romagna, già oggetto di questo intervento, sono così distribuiti a livello delle singole province: Bologna 11, Ferrara 6, Forlì-Cesena 1, Modena 10, Parma 9, Piacenza 18, Ravenna 2, Reggio nell’Emilia 8 e Rimini 9. TIM, sulla base del programma di copertura, ha già “acceso” i servizi a banda ultralarga nei comuni che rientrano nella prima tranche di interventi, rendendoli disponibili sia alla clientela retail sia a quella wholesale.

Grazie a questo importante programma infrastrutturale, un sempre maggiore numero di cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni é abilitato ai servizi a banda ultralarga fino a 200 Mbps per soddisfare la crescente domanda di connettività nelle zone rurali e a bassa densità abitativa del Paese, anche nell’ottica di sostenere lo Smart working.

Per assicurare connessioni ultrabroadband nei comuni non ancora raggiunti dalla fibra, inoltre, TIM conferma il proprio impegno per la diffusione di connessioni ultrabroadband grazie alla tecnologia FWA (Fixed Wireless Access).

 

Questo l’elenco dei comuni interessati dagli interventi nelle aree bianche:

 

Provincia di Bologna: Alto Reno Terme, Castiglione dei Pepoli, Gaggio Montano, Grizzana Morandi, Imola, Loiano, Mordano, Ozzano dell’ Emilia, Pianoro, Val Samoggia, Vergato;

Provincia di Ferrara: Bondeno, Comacchio, Ferrara, Lagosanto, Vigarano Mainarda, Voghiera;

Provincia di Forlì-Cesena: Longiano;

Provincia di Modena: Bomporto, Campogalliano, Camposanto, Carpi, Castel Franco Emilia, Formigine, Marano sul Panaro, Mirandola, Modena, Savignano sul Panaro;

Provincia di Parma: Albareto, Collecchio, Lesignano de’ Bagni, Medesano, Parma, Sala Baganza, Salsomaggiore Terme, Sormolo Mezzani, Traversetolo;

Provincia di Piacenza: Calendasco, Caorso, Carpaneto Piacentino, Castell’Arquato, Castelvetro Piacentino, Cortemaggiore, Gropparello, Lugagnano Val d’Arna, Piacenza, Podenzano, Ponte dell’ Olio, San Giorgio Piacentino, San Pietro in Cerro, Sarmato, Travo, Vernasca, Vigolzone, Ziano Piacentino;

Provincia di Ravenna: Conselice, Ravenna;

Provincia di Reggio nell’ Emilia: Boretto, Campegine, Casalgrande, Casina, Poviglio, Reggio nell’Emilia, Reggiolo, Scandiano;

Provincia di Rimini: Maiolo, Montefiore Conca, Novafeltria, Poggio Torriana, Rimini, Saludecio, San Clemente, San Leo, Talamello.

 

Bologna, 7 aprile 2020

Allegati

Nota Stampa

141 KB