Futuro sostenibile

Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei Paesi in cui operiamo, con infrastrutture di rete e servizi digitali innovativi, condividendo le nostre competenze e know how. Approfondisci

Ultimi Comunicati Stampa

Leggi gli ultimi comunicati stampa e naviga nell'archivio dell'Ufficio Stampa del Gruppo TIM

I big data per governare la città

Gli strumenti di City Forecast consentono di svolgere analisi predittive a supporto delle decisioni delle Pubbliche Amministrazioni. Leggi di più

Telecom Italia: Diminuisce il prezzo del “1254”

20/02/2006 - 12:00

A partire da domani 19 febbraio il servizio di informazione elenco abbonati “1254” costerà di meno: lo scatto alla risposta passa da 0,36 a 0,30 Euro (-17%), il costo al minuto da da 1,56 a 1 euro (-36%). A breve verrà introdotto il servizio automatico che darà la possibilità di risparmiare ulteriormente: l’informazione costerà infatti solo 0,75 euro

A partire da domani 19 febbraio il servizio di informazione elenco abbonati “1254” costerà di meno: chiamando da un telefono fisso di Telecom Italia, infatti, diminuiscono sia lo scatto alla risposta, che passa dagli attuali 0,36 a 0,30 Euro (-17%), sia il costo al minuto che scende da 1,56 a 1 euro (-36%), con tassazione al secondo (i prezzi sono Iva inclusa)

Grazie a queste sensibili riduzioni, il “1254” diventa il servizio di informazione elenco abbonati con il costo minutario più conveniente per i clienti che chiamano dalla rete di Telecom Italia. Il nuovo prezzo, inoltre, è  abbondantemente al di sotto del prezzo massimo di 1,44 euro (iva inclusa) stabilito recentemente dall’Autorità per la Garanzie nelle Comunicazioni.

Ma le novità non si esauriscono qui. Nel mese di marzo verrà introdotto sul “1254” il servizio automatico da telefono fisso Telecom Italia. Si potrà quindi scegliere se parlare con un operatore oppure utilizzare questo servizio realizzando un ulteriore risparmio: infatti con il risponditore automatico la chiamata costerà  0,75 Euro (Iva inclusa) che saranno addebitati solo se si riceverà l’informazione richiesta. In caso contrario non si pagherà nulla e, se il cliente lo vorrà, potrà essere messo in contatto con un operatore (a guidarlo sarà una fonia informativa gratuita).

Roma, 18 febbraio 2006