Nuovi orizzonti con il Digitale

Digital Horizons

Torino, 22 novembre 2017​

Gli orizzonti del futuro, prossimo, raggiungibili grazie alle reti 5G e alle tecnologie innovative, e le applicazioni che faranno parte della digital life, sono stati protagonisti al TIM Open Lab di Torino, il secondo laboratorio di ricerca e sviluppo in Europa, e tra i primi per numero di brevetti registrati nel settore delle telecomunicazioni mobili. Presentati dall'AD, Amos Genish, in occasione del TIM  HiTech - Digital Horizons.

Alla guida della rivoluzione digitale
Le frontiere più all'avanguardia e le sfide previste per imprese e istituzioni, servizi personalizzati sulle esigenze di cittadini e clienti sempre più connessi alla rete. In questo contesto TIM assume un ruolo di primo piano, al centro dell'ecosistema per la trasformazione digitale del Paese.
"Vogliamo che TIM sia tra i leader europei alla guida di questa rivoluzione digitale, contribuendo ad affermare anche il successo dell'Italia in questa sfida in Europa. Continueremo a investire in innovazione per essere in prima linea, anche attraverso lo sviluppo di piattaforme e soluzioni aperte in collaborazione con tutti gli stakeholder dell'ecosistema digitale" (Amos Genish).

Ricerca e sperimentazioni, l'eccellenza TIM
L'iniziativa ha ribadito il ruolo svolto da TIM nella ricerca e sperimentazione: a Torino, a Bari e Matera e nella Repubblica di San Marino, il progetto 5G sta accelerando verso  la realizzazione di una rete mobile e servizi di nuova generazione. Prova dell'eccellenza di TIM sono stati alcuni esempi forniti di virtual reality e tecnologie immersive che,  se applicate al turismo, permetteranno a guide e visitatori di interagire in realtà virtuali pur trovandosi in parti del mondo diverse. Nuove sperimentazioni per una guida consapevole e sicura anche nelle piattaforme digitali innovative che, grazie  a uno smartwatch che fornisce informazioni su condizioni psicofisiche e comportamenti del guidatore e che è connesso al sistema di gestione dell'auto, potranno evitare i rischi su strada.

I big data
Altro ambito esplorato, l'analisi dei big data e dell'intelligenza artificiale, vera priorità per la competizione in un contesto sempre più connesso e digitale, con servizi altamente segmentati, come le applicazioni per advertising digitale, campagne di geomarketing e servizi di prossimità.
Le tecniche di intelligenza artificiale offriranno una migliore assistenza ai clienti 24 H, con applicazioni dedicate e messaggistica interattiva. Applicazioni utili anche alla Pubblica Amministrazione, per ottimizzare ad esempio la mobilità urbana e la sicurezza dei cittadini, con servizi che rilevano la posizione delle persone e informazioni sugli eventi in zona.

Società Gigabit
L'obiettivo di oggi è creare la 'società Gigabit' basata su infrastrutture e applicazioni adeguate, che avrà un impatto positivo sull'economia, per efficienza e produttività, e sullo stile di vita di tutti. Come? Sviluppando reti sempre più intelligenti, per case ed edifici connessi, smart home, servizi di e-health ed e-education basati sulla realtà virtuale, automobili connesse e virtual shopping. Parole d'ordine: sicurezza e affidabilità, per offrire la quality of experience in un mondo digitale. Determinanti per questo, oltre agli investimenti, 4 miliardi di euro,  la cifra più alta in Italia, anche know-how ed esperienza.  E in TIM Open Lab lavorano circa 1000 persone, in collaborazione con centinaia di partner, università, realtà industriali, istituzioni e venture capital, per lo sviluppo delle piattaforme aperte necessarie alla terza era di Internet.
''In tema di 5G l'Italia vuole essere soprattutto un hub che crea servizi digitali attraverso i nostri tanti talenti e li esporta in tutto il mondo; non possiamo essere solo un mercato attraversato da tecnologie e progetti di altri Paesi,  per questo, all'interno della sperimentazione europea del 5G, l'Italia si è candidata a fare da apripista scegliendo non una città, come chiesto dalla Commissione europea, ma rilanciando in 5 città… Ho avuto modo di apprezzare lo sforzo e la qualità dei progetti presentati da TIM. '' (Antonello Giacomelli,  Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico con delega alle Comunicazioni, nell'intervento conclusivo al TIM Open Lab).

 

Dicono di noi