Menu

Le nostre azioni per la protezione dei minori

18/05/2017 - 15:15

- + Text size
Stampa
Le nostre azioni per la protezione dei minori

Le società del Gruppo hanno posto in essere numerose iniziative per la tutela dei minori da contenuti che possono lederne lo sviluppo psico-fisico (per esempio contenuti violenti, pornografici, razzisti o offensivi dei sentimenti religiosi, ecc.). Tra queste, sono state adottate precise linee guida per la classificazione e la verifica dei contenuti erogati, che riguardano sia quelli offerti direttamente dalle società del Gruppo sia quelli di proprietà di terzi che offrono servizi propri, acquistando spazi all’interno dei portali del Gruppo. Tali linee guida sono regolarmente aggiornate, in coerenza con l’evoluzione normativa e tecnologica. A tal fine il Gruppo, in conformità alla normativa vigente e ai codici di autoregolamentazione che ha sottoscritto, ha implementato le procedure finalizzate a impedire l’accesso dei minori a contenuti per adulti su tutte le proprie piattiaforme di servizio (applicazione su tablet/smartphone, web, TIMvision mediante decoder, smart tv, xbox, servizi WAP).

  • In particolare:
    TIMvision: è la TV on demand di TIM, con 8.000 titoli disponibili in un solo abbonamento mensile che comprende serie tv, cartoni, cinema e documentari da guardare su TV con decoder TIMvision o smart tv, web, smartphone e tablet. I contenuti solo per adulti (classificazione massima CS 3.1), disponibili solo mediante accesso con decoder, sono contenuti pay per view, fruibili solo previo inserimento di PIN parental control e PIN acquisti. La funzione del parental control è regolata nelle condizioni legali ed è ricordata anche nella comunicazione inviata al cliente dopo la sottoscrizione del servizio;
  • servizi WAP: i contenuti sono preventivamente sottoposti a moderazione da parte di TIM, per la verifica del rispetto delle linee guida di classificazione, ed erogati da una piattaforma centralizzata. Il PIN per accedere ai contenuti per adulti è fornito via SMS su richiesta del cliente, dopo aver controllato la maggiore età dell’intestatario della linea.

Per i clienti broadband consumer fisso è disponibile il software Total Security, un pacchetto di servizi di sicurezza completo basato su tecnologia ZoneAlarm®, il quale protegge la navigazione in internet da virus, hacker e programmi spia (spyware) che cercano d’installarsi sul computer. In più, con il parental control, assicura che i figli possano navigare solo sui siti adatti a loro e l’antispam offre la protezione dai messaggi di posta indesiderata. Total Security include i seguenti servizi:

  • antivirus e antispyware, per rilevare e rimuovere virus e programmi spia;
  • parental control, per proteggere i ragazzi da contenuti non adatti a loro;
  • firewall per reti e programmi, al fine di bloccare eventuali attacchi da parte di hacker e da programmi dannosi;
  • protezione avanzata dei download, per analizzare i file che si scaricano - prima che possano infettare il pc - e inviare un avviso nel caso provengano da una fonte pericolosa;
  • anti-phishing e stato del sito, per bloccare i siti web non sicuri che - con l’inganno - inducono a rivelare i propri dati personali;
  • protezione dai messaggi di posta indesiderata (SPAM), per il blocco automatico dei messaggi di posta indesiderata sul proprio client. I protocolli e-mail sono: POP (Post Office Protoc) 3/IMAP (Interactive Mail Access Protocol) solo in ingresso, SMTP (Simple Mail Transfer Protocol) solo in uscita;
  • protezione pc wireless, per difendere il pc dai rischi legati ai collegamenti su reti non protette;
  • protezione dai keylogger;
  • prevenzione da attacchi informatici evoluti.

 

La soluzione TIM-Protect è l’opzione esclusiva di TIM per la protezione totale dalle minacce nel web:

  • parental control: protegge i giovani durante la navigazione in internet, filtra le ricerche web, avvisa in caso di comportamenti ritenuti pericolosi, permette di bloccare l’accesso a siti o app o limitarne l’uso (impostazione di un tempo massimo per utilizzo);
  • antifurto: protegge il device da smarrimento e/o sottrazione, garantendo il controllo remoto con un semplice invio (blocco dispositivo, localizzazione, cancellazione dati, notifica cambio SIM);
  • protection and privacy: tutela gli accessi ai siti web di e-commerce, home banking e social media. Assicura la privacy filtrando le chiamate e i messaggi indesiderati;
  • antivirus: gestisce il device in modo sicuro senza pregiudicare il funzionamento, proteggendolo durante l’utilizzo da virus malware e da altre minacce.

L’Azienda sta continuando a focalizzare l’attenzione sul parental control, ampliando la gamma delle offerte dedicate ai più giovani (under 12) sempre con il servizio TIM Protect incluso, senza costi aggiuntivi. Inoltre, l’Azienda sta realizzando delle iniziative di comarketing con alcuni partner operanti nel segmento “kids”, particolarmente sensibili alla tematica della protezione dei minori.
Sono stati effettuati nuovi rilasci di app Android per migliorare la User Experience dei client nell’uso del servizio TIM Protect. Nel dicembre 2016 è stata rilasciata - in ambiente test - una versione della app anche per IOS, in modo da estendere la funzionalità di TIM Protect anche ai device Apple.

Sul versante del contrasto alla pedopornografia on line e agli illeciti informatici, dal punto di vista organizzativo e al proprio interno, TIM ha individuato, nella struttura aziendale Security (funzione Security Operation Center), il ruolo di “Referente per la Polizia Postale”. Tale figura gestisce i rapporti e i flussi informativi con la Polizia Postale (CNCPO – Centro Nazionale per il Contrasto della Pedopornografia Online, CNAIPIC – Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche, ecc.) e le Autorità competenti e ha il compito di coordinare, all’interno del Gruppo, il processo di abuse management nel rispetto del quadro legislativo di riferimento. Inoltre il Gruppo ha adottato il modello organizzativo ex D.Lgs. 231/2001, nel quale sono stati definiti gli strumenti necessari a presidiare e prevenire la commissione di illeciti e, in particolare, la diffusione di materiale pedopornografico, nonché la gestione organizzativa/disciplinare degli illeciti informatici.

A tal fine TIM ha messo in campo risorse, tecnologie, processi e strumenti per la prevenzione e il contrasto degli “abuse”, ovvero di qualsiasi attività commessa in violazione delle regole comportamentali e legislative che disciplinano l’uso dei servizi di rete, dei sistemi informatici o dei mezzi di comunicazione in genere.

In quest'ambito l'Azienda ha intrapreso iniziative di prevenzione, curate in particolare dal Security Operation Center (SEC.SOC); in collaborazione con la Polizia di Stato ha realizzato l'App Navigare Sicuri per istruire i giovanissimi all’uso consapevole del web e rendere genitori e formatori consci dell’importanza dell’educazione digitale; TIM inoltre partecipa a livello internazionale alla realizzazione di iniziative tecnologiche, di policy, informazione,  condivisione di buone pratiche, per rendere internet un ambiente più sicuro, in particolare per i minori, e promuoverne l'uso responsabile.

app tim navigare sicuri

Uso sicuro del web, educazione e cultura digitale: questi i contenuti di TIM Navigare Sicuri per figli, genitori e studenti.

Scopri

s.o.s. bambini: come proteggere i tuoi figli

Buono a sapersi! I servizi che ti aiutano a proteggere la tua famiglia.

Guarda l'infografica