Menu

L'innovazione e la ricerca alla base dei servizi di Telecom Italia

13/05/2016 - 15:00

- + Text size
Stampa
Customer promise

Telecom Italia ha rinforzato i laboratori aziendali affiancando alla tradizionale Ricerca e Sviluppo, concentrata sulle infrastrutture, una focalizzazione sull’innovazione digitale orientata anche a supportare l’evoluzione di una domanda che ha caratteristiche sempre più variegate e sofisticate e che trova riscontro nell’attività dell’Innovation Center.

L’innovazione digitale si fonda sul paradigma della open innovation che si realizza affiancando alla generazione di idee e di percorsi di sviluppo interni, la generazione di idee e percorsi di sviluppi esterni all’Azienda. In tale ottica Telecom Italia ha rivisto e rinnovato il rapporto con le università, finanziando 25 borse di studio per dottorati di ricerca di durata triennale nel 2015 per un totale di 165 dal 2011 ad oggi. Sempre sul fronte accademico, sono stati creati i Joint Open Lab, laboratori di ricerca che propongono un nuovo modello di relazione tra industria e università. Questi laboratori nascono da accordi su specifici campi di interesse scientifico e tecnologico e vivono all’interno dei poli universitari (Trento, Torino, Milano, Pisa, Catania).

Queste partnership pubblico-privato hanno permesso a Telecom Italia di ottenere, in questi tre anni, 5 milioni di euro di fondi Europei per la ricerca, oltre ai 2 milioni di euro ricevuti dalle università con cui collabora.

Telecom Italia impiega in Italia circa 1.300 risorse in attività di engineering ed innovazione tecnologica e di servizio. Gli investimenti in innovazione e trasformazione sono pari a 1,7 miliardi di euro che equivalgono al 44% del totale investimenti sul mercato domestico.

i luoghi della ricerca tim

L'innovazione ha dei luoghi e delle persone. I nostri sono a Torino, Napoli, Milano, Trento, Venezia, ed anche dentro gli atenei di Pisa, Catania ed altre città.  

Scopri l'attività dei Laboratori e dei JOL