Menu

Criteri d'intervento della Fondazione TIM

06/09/2016 - 11:31

- + Text size
Stampa

Coerentemente con la sua missione e le quattro aree d’intervento, Fondazione TIM opera secondo precisi criteri:

MODALITA': FTI agisce attraverso erogazioni i cui criteri e modalità stabiliti dal Consiglio di Amministrazione, perseguendo i propri obiettivi attraverso assegnazione di contributi a progetti proposti da soggetti e istituzioni terzi senza fini di lucro, che abbiano i requisiti stabiliti dal Consiglio di Amministrazione.  A partire dal 2015 FTI,  su specifiche linee operative, predilige porsi direttamente come soggetto operativo, gestendo, quindi, i progetti stessi.

OBIETTIVI STRATEGICI: FTI persegue la diffusione della cultura dell'innovazione, allo scopo di favorire la solidarietà e lo sviluppo civile, culturale ed economico.  FTI, che si impegna senza discriminazioni di nazionalità, carattere razziale e professione religiosa, intende perseguire istituzionalmente la definizione, la realizzazione, la promozione di iniziative e progetti, operando in particolar modo nei seguenti settori:

  • Istruzione: si punta all’uso delle tecnologie in una chiave di trasformazione delle metodologie e degli interventi didattici che si basano sul digitale come agente abilitante in termini di educazione e formazione, sia per gli studenti che per gli insegnanti.
  • Cultura dell’innovazione: prevede un programma di lectures annuali e lezioni divulgative nell’ambito della cultura scientifica e tecnologica.
  • Social empowerment : si concretizza nel promuovere, nelle imprese sociali, un migliore utilizzo delle nuove tecnologie insieme ad una buona capacità di gestione ed efficienza, per aiutare sempre più a far “bene il bene”.
  • Patrimonio Storico-Artistico: si concretizza nella realizzazione di progetti finalizzati alla diffusione della conoscenza e della fruizione dei beni tramite i nuovi strumenti tecnologici. Che si tratti di un supporto per la digitalizzazione degli archivi di un museo o di strumenti per rilanciare antichi mestieri ed eccellenze artigianali, la scelta progettuale è fatta in base alla fruibilità del risultato a livello collettivo, in un’ottica di arricchimento culturale e sociale a disposizione di tutti.

SELEZIONE E CONTROLLO DEI PROGETTI: FTI nasce nel 2008 come fondazione d’impresa operante in diversi campi, con un approccio globale e multisettoriale, in considerazione delle molteplici esigenze della comunità. Il cuore di FTI è lo spirito d’innovazione, grazie al quale la Fondazione si impegna a lavorare per un’Italia sempre più digitale, avanzata e competitiva, per migliorare le condizioni di vita delle persone. Questo si traduce nella realizzazione di progetti innovativi volti alla promozione e alla diffusione di tematiche scientifiche e tecnologiche e nello sviluppo di modelli, strumenti tecnologici e sistemi a sostegno delle imprese sociali.

  • La selezione avviene tenendo conto dell’impatto sociale dei progetti, che devono essere misurabili, sostenibili e replicabili, privilegiando quelli che, in linea con il DNA di Telecom Italia, presentano un elevato contenuto tecnologico, trasformativo e innovativo.
  • Il sistema di monitoraggio viene definito in funzione delle caratteristiche e degli obiettivi specifici di ogni progetto. E’ richiesto sia all’interno dei bandi sia nei progetti selezionati direttamente e rappresenta uno dei requisiti di ammissibilità, oltre che un parametro di valutazione.