Menu

Indici e rating

19/03/2018 - 17:00

- + Text size
Stampa

Gli indici di sostenibilità sono indici azionari formati da titoli selezionati non solo in base a parametri economico-finanziari ma anche in forza di criteri sociali e ambientali. La selezione è fatta da agenzie di rating specializzate che valutano le aziende sulla base delle informazioni pubbliche o di questionari, tenendo anche in considerazione le opinioni dei media e degli stakeholder. Essere ammessi in tali indici rappresenta un risultato importante per le aziende, sia per le ricadute positive in termini di reputazione, sia per il fatto che, oltre ai fondi pensione e ai fondi etici, sempre più investitori si indirizzano verso aziende sostenibili considerandole meno rischiose e più promettenti nel medio/lungo termine.

La partecipazione al processo di valutazione costituisce anche un utile momento di riflessione sui risultati raggiunti. A conclusione di tale processo, infatti, le indicazioni delle agenzie di rating sono attentamente considerate  per pianificare le azioni di miglioramento futuro.
 

Consulta le quotazioni dei titoli Telecom Italia

ETHIBEL2

Il 19 marzo 2018 TIM è stata riconfermata nella categoria Excellence Global dell’Ethibel Sustainability Index (ESI).

ETHIBEL1

Il 19 marzo 2018 TIM è stata riconfermata nella categoria Excellence Europe  dell’Ethibel Sustainability Index (ESI). 

Dow Jones Sustainability World Index

Nel 2017 TIM è stata confermata per il quattordicesimo anno consecutivo in entrambe le categorie di indici di sostenibilità del  Dow Jones (Dow Jones Sustainability Index World e Europe).

scopri di più sugli indici di sostenibilità dow jones

Per essere ammesse agli indici di sostenibilità Dow Jones, le aziende vengono sottoposte ad una valutazione integrata su tematiche economiche, ambientali e sociali: nel mondo della sostenibilità si parla di Environmental, Social, Governance factors.
Si tratta di oltre 100 domande quali-quantitative che sono differenti a seconda del settore industriale cui appartengono le aziende.

Leggi l'intervista

CDP CDLI

Il 24 novembre 2017 TIM entra per la prima volta a far parte dell’indice Euronext Vigeo World 120 che considera le prime 120 società tra le 1500 quotate con il livello più alto di capitale flottante in Europa, Nord America e regione Asia Pacifico.

euronext-vigeo-eiris-Eurozone-120

TIM si conferma inoltre nell'indice di Vigeo Eurozone 120 che classifica le 120 società con il livello più alto di responsabilità sociale d’impresa tra quelle quotate nell’Eurozona.  

euronext-vigeo-eiris-Europe-120

TIM si conferma anche nell'indice di Vigeo Europe 120 che classifica le 120 società con il livello più alto di responsabilità sociale d’impresa tra quelle quotate in Europa.

FTSE4

A seguito della revisione di giugno 2017 TIM è stata confermata come componente del FTSE4Good Index Series in cui l’azienda è stata inclusa fin dal suo esordio.

Member-Ethibel-PIONEER_EXCELLENCE_prova1

TIM è stata riconfermata per essere inserita nell'Ethibel PIONEER and Ethibel EXCELLENCE Investment Register a partire dal 02/02/2018. Questa scelta da parte di Forum ETHIBEL  indica che l'azienda può essere qualificata come leader del settore in termini di responsabilità sociale d'impresa (CSR).

CDP CDLI

 

 

 

L'1 febbraio 2018 TIM è inclusa nell’edizione 2018 de The Sustainability Yearbook di RobecoSAM. Al Gruppo è riconosciuto il Silver Class Sustainability Award per aver ottenuto un punteggio elevato nell'Annual Corporate Sustainability Assessment (CSA).
Approfondisci

 

 

adattemnto-loghi-680x500-sustainalytics

TIM è stata classificata come "industry leader" nel Report Sustainalytics.

Prime

TIM è stata classificata come “prime” nel rating OEKOM.

ECPI Indexes

TIM è stata confermata nelle seguenti categorie degli ECPI Indexes:

  • ECPI Euro Ethical Equity
  • ECPI EMU Ethical Equity
  • ECPI Global Developed ESG Best in class Equity
diversity-inclusion-card-680x500

Nel 2017 TIM, unica telco italiana, entra per la prima volta nella Top 100 del Diversity and Inclusion Index di Thomson Reuters. 
L'indice, lanciato nel 2016, classifica le prime 100 società quotate a livello mondiale in termini di diversità e inclusione attraverso i dati ambientali, sociali e di governance.
L'inclusione di TIM nel  Diversity and Inclusion Index conferma l’impegno del Gruppo  per  le pari opportunità, la non discriminazione e l’inclusione, temi che TIM considera strategici per il miglioramento della performance aziendale.

CDP CDLI

Nel 2017 TIM è stata classificata in fascia “B” nella valutazione condotta da CDP sull’approccio delle aziende ai cambiamenti climatici. L'indagine adotta dal 2016 la metodologia di valutazione basata su 4 livelli progressivi (da D a A). Il risultato raggiunto da TIM significa alto livello di trasparenza, forte sensibilità, gestione organizzata ed efficace riguardo i cambiamenti climatici.

Il CDP è un’organizzazione internazionale non a scopo di lucro che ha sviluppato un sistema, la cui validità è riconosciuta a livello globale, che aziende e stakeholder possono utilizzare per misurare, gestire e condividere informazioni  ambientali di fondamentale importanza.

Anche nel 2017 il CDP ha invitato a rispondere al proprio questionario sul cambiamento climatico le 100 società italiane quotate in Borsa a maggiore capitalizzazione, a nome degli 827 investitori istituzionali che sostengono il CDP e che rappresentano un capitale complessivo superiore a 100 trilioni di dollari USA.

L’impegno di TIM nei confronti di investitori e stakeholder nella sfida ai cambiamenti climatici è testimoniato dall’integrazione dei target di sostenibilità ambientale nel piano industriale e nel TIM Shared Value Model, un programma di interventi basati sulla creazione di valore condiviso con le comunità in cui il Gruppo opera.

ISE

Tim Participações, la holding quotata del Gruppo Tim Brasil, è stata confermata nell’indice ISE (Índice de Sustentabilidade Empresarial), gestito da BM&F Bovespa (Borsa di São Paulo), insieme al Ministero dell’Ambiente brasiliano e ad altri organi finanziari e di sostenibilità.
L’indice è composto da 35 società che hanno ottenuto il punteggio più alto in termini di sostenibilità e che rappresentano il 44,75% del valore totale delle aziende negoziate nel BM&FBovespa.