Menu

Le tappe della sostenibilità

17/07/2015 - 13:00

- + Text size
Stampa

Scopri l'evoluzione della CSV in Telecom Italia dal 1997 ad oggi consultando la timeline interattiva.

  • Carte e Codici
  • Reporting
  • Partecipazione organizzazioni
  • Sustainability Governance
2015 - 2013

2015

Framework GRI - G4

Approfondisci

2013

2012 - 2006

2012

Policy CSR fornitori

Approfondisci

Livello A+ GRI

Approfondisci

Adozione degli AA1000 Accountability Principles Standards (APS 2008)

Approfondisci

Supervisione da parte del Board

Approfondisci

Policy CSR dipendenti

Approfondisci

Inserimento obiettivi quantitativi di sostenibilità nel bilancio

Approfondisci

Alleanza europea sulla CSR

Approfondisci

2006

2006 - 2002

2006

Codice Etico di Gruppo

Approfondisci

Global Compact (ONU)

Approfondisci

Scheda di sostenibilità

Approfondisci

Integrazione del Reporting di Sostenibilità nel Bilancio consolidato

Approfondisci

Sistema di reporting interno

Approfondisci

2002

2002 - 2000

2002

Codice Etico TIM

Approfondisci

2000

2000 - 1997

2000

Carta dei Valori

Approfondisci

CSR Europe

Approfondisci

Bilancio socio-ambientale

Approfondisci

Sodalitas

Approfondisci

1997

Carta dei Valori

Racchiude i valori alla base dei comportamenti di tutti i dipendenti del Gruppo. L'attuale sistema dei valori Telecom Italia si ispira a questa carta.

Bilancio socio-ambientale

Nel 1998 viene pubblicato il primo bilancio sulla performance socio-ambientale del Gruppo relativa all'esercizio finanziario 1997.

ETNO

Telecom Italia è uno dei soci fondatori dell'associazione europea degli operatori di telefonia (fondata a maggio 1992). La sua attività principale è seguire l'evoluzione della regolamentazione del settore TLC. La sostenibilità è stata introdotta nel 1996.

Sodalitas

E' una Fondazione che ha lo scopo di promuovere nelle imprese l'educazione alla cultura della responsabilità sociale d'impresa e della sostenibilità, supportando lo sviluppo di progetti basati su valori sociali condivisi, nonché di interventi delle imprese in campo sociale, culturale, educativo, con fini di solidarietà.

CSR Europe

Fondato nel 1995, è il più importante network per la diffusione della cultura della responsabilità d'impresa a livello europeo.

Codice Etico TIM

Nel 2000 Tim redige il primo codice Etico che verrà poi esteso a tutto il Gruppo TI a partire dal 2002.

Codice Etico di Gruppo

Nel 2002 viene redatto il primo Codice Etico del Gruppo Telecom Italia.

Integrazione del Reporting di Sostenibilità nel Bilancio consolidato

Nel 2003 TI redige la prima sezione di sostenibilità all'interno del bilancio consolidato, secondo l'approccio Triple Bottom Line, che valuta la rendicontazione unita delle performance finanziaria, ambientale e sociale. (Vedi pagina 125 del documento pdf, 3.2 Mb).

Global Compact (ONU)

Nel 2002 Telecom Italia ha sottoscritto i principi del Global Compact, il principale riferimento a livello mondiale lanciato nel 2000 dall'ONU per promuovere la tutela dell'ambiente, il rispetto dei diritti umani e degli standard di lavoro, le pratiche anti-corruzione.

Sistema di reporting interno

Viene sviluppato all'interno del Gruppo un sistema di reportistica basato su circa 200 KPI (Key Performance Indicators) che riguardano tutte le aree su cui l'Azienda produce impatti rilevanti e misurano la sua capacità di risposta e il grado di raggiungimento degli obiettivi stabiliti.

Scheda di sostenibilità

I progetti di business di importo rilevante, presentati all'approvazione di appositi Comitati, sono corredati da una scheda in che illustra degli impatti in termini di sostenibilità su alcune aree di particolare rilevanza (per es. le emissioni di CO2 in atmosfera).

Policy CSR dipendenti

E' una policy sull'adesione del Gruppo a degli standard di lavoro, con particolare attenzione a lavoro infantile, lavoro obbligato, salute e sicurezza, libertà di Associazione, discriminazione, procedure disciplinari, orario di lavoro e retribuzione.

Policy CSR fornitori

Policy che disciplina l'eticità negoziale del Gruppo (trasparenza, separazione dei ruoli, correttezza, tracciabilità), e i requisiti che Telecom Italia chiede ai propri fornitori in merito a standard di lavoro e ambiente.

Inserimento obiettivi quantitativi di sostenibilità nel bilancio

Policy che disciplina l'eticità negoziale del Gruppo (trasparenza, separazione dei ruoli, correttezza, tracciabilità), e i requisiti che Telecom Italia chiede ai propri fornitori in merito a standard di lavoro e ambiente.

Livello A+ GRI

A partire dal bilancio di sostenibilità 2008 abbiamo ottenuto la qualificazione A+, massimo livello per la reportistica secondo i principi del Global Reporting Initiative.

Adozione degli AA1000 Accountability Principles Standards (APS 2008)

A partire dal 2009, il bilancio di sostenibilità è redatto secondo i principi d'inclusività, materialità e rispondenza previsti dallo Standard AA1000 di AccountAbility (APS 2008).

Alleanza europea sulla CSR

Lanciata nel 2006 con il fine di realizzare un polo di eccellenza in Europa su tematiche di sostenibilità, vede Telecom Italia come co-leader del laboratorio sulla comunicazione della performance non finanziaria.

GeSi

Telecom Italia aderisce nel 2007 alla Global e-Sustainability Initiative, partnership globale di società ICT per promuovere tecnologie per lo sviluppo sostenibile.

Supervisione da parte del Board

Dal 2008 attraverso il Comitato per il Controllo Interno e la Corporate Governance il Board esercita un'alta supervisione in materia di sostenibilità.

Framework GRI - G4

A partire dal bilancio di sostenibilità 2014 il Gruppo Telecom Italia ha ottenuto il livello G4, obbligatorio per i bilanci presentati dopo il 31/12/2015, secondo le linee guida del Global Reporting Initiative.