Menu

Efficienza Energetica

25/05/2016 - 09:15

- + Text size
Stampa

Risparmiamo energia attraverso interventi e progetti di incremento dell’efficienza energetica.

TIM

If you can measure it, you can manage it.

Robert S. Kaplan

Il concetto di efficienza attiene al rapporto fra gli input di un processo produttivo e gli output che quel processo ricerca.  Efficienza energetica nel contesto ICT implica rilevanza economica e ambientale in termini di gestione dell’energia necessaria. Il fabbisogno ed il conseguente consumo energetico interno è attestato all’incirca in 2 TWh annui e TIM è il secondo consumatore a livello nazionale di energia elettrica.

L’energia elettrica acquistata è tutta prodotta a partire da fonti rinnovabili, ed è quindi coperta dai certificati di garanzia d'origine, contribuendo al drastico abbattimento delle emissioni indirette di anidride carbonica. Il tema dell’efficienza energetica occupa una posizione di centralità nell’ambito della sostenibilità ambientale della nostra azienda e il relativo progetto è in grado di generare valore economico per il Gruppo (Business Value) e valore sociale per la comunità (Social Value) espresso in termini di Tutela dell’ambiente e di Capacità d’innovare.

Il nostro impegno per l’ambiente: migliorare l’efficienza energetica e offrire servizi con minori emissioni di CO2.

TIM

Proteggere l’ambiente, migliorare l’efficienza energetica e offrire servizi in grado di ridurre le emissioni di gas ad effetto serra ed altri inquinanti sono le direttrici di intervento fondamentali del Gruppo per favorire lo sviluppo sostenibile nelle proprie aree di influenza.

Sono perciò state messe in atto azioni specifiche finalizzate a ridurre i propri impatti ambientali e a proporre soluzioni tecnologiche rivolte alle persone, imprese e pubbliche amministrazioni per realizzare  una società digitale, più inclusiva e vivibile.

Questi i principi fondamentali a cui si ispirano tutte le società del Gruppo: ottimizzazione dell’utilizzo di fonti energetiche e altre risorse naturali; ricerca continua del miglioramento della performance energetica/ambientale, minimizzando gli impatti negativi e massimizzando i positivi; adozione di politiche di acquisto sensibili alle tematiche ambientali; diffusione di un corretto approccio alle tematiche ambientali.

Continua l'impegno di TIM riguardo la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra.

TIM

Anche nel corso del 2015 sono stati riconosciuti Titoli di Efficienza Energetica (TEE), sino ad oggi per complessivi 34 progetti approvati, corrispondenti a circa 40.000 TEP (Tonnellate Equivalenti di Petrolio) annue risparmiate e ad un valore economico stimato a prezzi attuali, su 5 anni, pari a circa 40 milioni di euro. I titoli, detti anche certificati bianchi, certificano il conseguimento di risparmi energetici negli usi finali di energia attraverso interventi di incremento dell’efficienza energetica ritenuti virtuosi perché più performanti rispetto alla media nazionale. La valorizzazione nel 2015 dei ricavi da TEE tramite vendita è stata pari a circa 2 milioni di euro.

L’andamento dei consumi e la necessità di avere in tempo reale il loro controllo, la capacità di verificare l’efficacia delle azioni di ottimizzazione, ha favorito la realizzazione di un sistema di monitoraggio interno esteso al 42% dei consumi totali, tramite una rete di oltre 30.000 sensori. Il numero complessivo di siti di rete fissa e mobile con presenza di sensori è di  2.768 siti. Attraverso queste tele rilevazioni e le elaborazioni della piattaforma “TI Green” l’azienda è in grado di certificare i risultati delle azioni di miglioramento poste in essere.

Questa esperienza e il gran numero di attività e progetti finalizzati alla diminuzione dei consumi ed all’abbattimento delle emissioni di CO2 costituiscono un asset a disposizione della clientela. L’offerta è in grado di fare fronte alle principali esigenze di ottimizzazione dei consumi di vari segmenti di clientela: dalla media azienda industriale all’unità della pubblica amministrazione alla grande industria plurisito con presenza internazionale. 

Note metodologiche

 

  • Grazie alle iniziative di efficienza energetica è stato ottenuto un minor impatto in termini di emissioni di anidride carbonica calcolato con un fattore di emissione pari a 0,386411 kg CO2 per kWh (fonte Bilancio di Sostenibilità 2015)

  • I costi sociali evitati conseguenti alla riduzione di anidride carbonica sono stimati pari a:  203€ per tonnellata di CO2 evitata (fonte Stanford University)

  • Il rapporto tra risparmi energetici e consumi domestici di Milano è stato calcolato sui consumi elettrici per uso domestico del 2012 pari a 1.399 GWh (rielaborazione dati Istat)