Menu

Scuola Digitale

25/05/2016 - 09:15

- + Text size
Stampa
CSV-La scuola digitale-02

Nel corso degli ultimi anni, l’avvento di nuove tecnologie informatiche, la disponibilità di reti trasmissive sempre più veloci ed evolute e l’introduzione di social network hanno permesso il contatto globale tra gli individui e l’accesso alle informazioni presenti nel web. Questa rapida evoluzione – insieme a norme ed indirizzi dell’Unione Europea sul tema - ha dato vita ad un processo di digitalizzazione delle scuole.

L’Italia non è ai primi posti nel processo di riqualificazione degli strumenti didattici, per cultura e per condizioni politiche non troppo stabili; è infatti al 6% di sviluppo del progetto europeo Scuola 2.0 secondo la rilevazione OCSE.

La situazione del nostro Paese offre a TIM un potenziale d’intervento di ampio respiro e l’opportunità di occupare un ruolo di propulsore determinante per il piano nazionale in tema di digitalizzazione dell’istruzione ed education dei ragazzi al digitale in ambito scolastico.
La scuola è il luogo dove tutto ha inizio: si imparano le basi dell’educazione, del vivere civile, si impara a scrivere e a contare, si impara ad affrontare il mondo esterno nel modo migliore.
Oltre alla famiglia, i ragazzi hanno i docenti come guide e punti di riferimento. Questo significa che la scuola, essendo luogo per eccellenza deputato all’apprendimento, non può rimanere ferma ad osservare un mondo che si sta trasformando, bensì deve aprirsi al cambiamento che sta segnando la nostra epoca: quello del digitale.
Avere in aula un PC connesso ad Internet non basta più, serve arricchire il metodo di insegnamento e apprendimento, educare docenti e studenti all’utilizzo delle tecnologie e ad una fruizione responsabile della rete.

TIM dimostra in questo modo di riconoscere l’importanza della scuola di oggi, perché è lì che si formerà la società del domani. 

Nel 2014 l’azienda ha siglato un protocollo d’intesa triennale con il MIUR, in virtù del quale s’impegna a promuovere la diffusione di soluzioni digitali a supporto di metodologie didattiche innovative; mettere a disposizione del Ministero il proprio know-how per la diffusione della banda larga e ultra larga nelle scuole; realizzare iniziative di comunicazione rivolte a studenti e docenti sulle nuove tecnologie.
TIM è stata anche la prima a lanciare sul mercato un’offerta dedicata agli studenti: TIM College.


EducaTI

EducaTI è il progetto che sintetizza l’impegno di Telecom Italia Corporate nei confronti della scuola italiana. Il 2015 è stato un anno importante perché ha contribuito alla realizzazione del piano sulla Buona Scuola attraverso  4 progetti.
Le iniziative fanno parte delle attività “#ilfuturoèditutti” di Corporate Shared Value di TIM, un programma di interventi basati sulla creazione di valore condiviso con le comunità in cui il Gruppo Telecom Italia opera.


DO IT YOURSELF - Applicazioni tecniche 2.0

L’11 dicembre 2015 l’iniziativa DO IT YOURSELF è arrivata tra i banchi di venti secondarie di primo grado di Torino. L’evento, organizzato da TIM, ha consentito a 1.000 studenti di acquisire le prime competenze di elettronica/making/DIY (do it yourself), stimolandoli all’uso consapevole delle nuove tecnologie attraverso un’esperienza di problem solving e di creatività tecnologica.
Le scuole sono state fornite di kit hardware e i ragazzi sono stati guidati in una lezione pratica da un team di docenti specializzati con cui hanno portato a termine il mini-progetto finale.


«Programma il futuro»

Il modo in cui i nativi digitali si accostano alle nuove tecnologie implica un cambiamento nei processi di apprendimento e nei percorsi educativi. Per questo pianificare un processo di alfabetizzazione dei bambini all'uso responsabile di internet, coinvolgendo una platea formata da ragazzi, genitori, insegnanti, educatori e amministratori pubblici sensibili ci sembra un passo fondamentale per costruire un futuro capace di sfruttare al massimo le infinite potenzialità della tecnologia digitale.
TIM, nel ruolo di partner di riferimento del progetto “Programma il Futuro”, ha organizzato - in occasione delle giornate europee e mondiali del coding - due iniziative speciali di promozione del progetto nelle giornate del 9 ottobre e dell’11 dicembre 2015. Sono state coinvolte, in tutte le regioni italiane, oltre 230 scuole, in
oltre 30 città, per un dato complessivo di 750 classi e 19.000 alunni che in contemporanea hanno svolto l’ora di coding.


YOUTEACH

Youteach è un contest creativo realizzato da TIM in collaborazione con il MIUR, che ha previsto la realizzazione di video in cui, in una inversione di ruoli, gli studenti tenessero una lezione ai propri docenti sull’uso dei social network. Le classi partecipanti dovevano preparare e filmare con uno smartphone, una lezione della durata massima di cinque minuti, sull’uso responsabile di Facebook, Twitter, Instagram o YouTube. Il Contest ha premiato i filmati che meglio hanno saputo trasmettere il processo di apprendimento allo strumento social e la sua valenza in relazione alla cultura digitale da diffondere a scuola.


TIMWebRULEZ

TIMWebRULEZ è un progetto di educazione all’uso responsabile della Rete attraverso 10 Regole promosse da altrettante Web Star. È un progetto promosso da TIM, in collaborazione con Polizia di Stato e Istituto Minotauro di Milano.
Da una ricerca presentata lo scorso settembre in occasione della conferenza internazionale “Global Trends in Online Safety” realizzata con il FOSI (Family Online Safety Instititute), risulta che i genitori solo nel 55% dei casi consigliano i propri ragazzi su come gestire la propria privacy on line, mentre a scuola solo il 33% dei docenti discute con i propri alunni di sicurezza in Rete.
È fondamentale promuovere campagne di sensibilizzazione, che contribuiscano a promuovere le buone pratiche e i comportamenti virtuosi in Rete evidenziandone le opportunità.


TIM COLLEGE

L’offerta TIM College esprime l’impegno di TIM nel portare la tecnologia all’interno della scuola italiana. L’offerta, dedicata agli studenti under 30, ha l’obiettivo di dare impulso alla scuola digitale mettendo a disposizione un valido strumento che possa aiutare i giovani nello studio e nella formazione. L’attuale offerta in commercializzazione prevede un tablet Samsung Galaxy Tab A 97” LTE, con connettività 4G, un bundle di traffico dati da 5 GB al mese e una serie di contenuti didattici in formato digitale dedicati ai ragazzi di età compresa tra i 14 e i 18 anni, tra cui un corso di lingua a scelta tra inglese, francese, spagnolo e tedesco DeAgostini  e un corso di matematica entrambe per la durata di 30 mesi. Completano l’offerta 21 classici della letteratura italiana, 3 manuali, un bonus di 50€ per l’acquisto di libri scolastici in digitale su scuolabook.it e l’accesso alla piattaforma di apprendimento Oilproject.
Le nuove tecnologie devono diventare sempre più strumento di supporto per migliorare l’efficacia dell’insegnamento (e-teaching) oppure strumento per fornire maggiori opportunità formative al di fuori del contesto scolastico (e-learning); sia in forma curricolare, sia in forma extracurricolare. Adottiamo la definizione di e-learning usata dai documenti dell’Unione Europea: “l’utilizzo delle nuove tecnologie multimediali e di internet per migliorare la qualità dell’apprendimento agevolando l’accesso a risorse e a servizi nonché agli scambi e alla collaborazione a distanza”.