Menu
- + Text size
Stampa

Telecom Italia difende il valore strategico della  trasparenza, come  uno dei principi fondanti del proprio operare.

Il documento allegato costituisce il quadro sistematico di riferimento in materia di divieto di pratiche corruttive.

Scarica il documento (file.pdf, 100 KB))

Le tematiche fiscali di Gruppo si ispirano ai principi contenuti nel Codice Etico.

Le attività di gestione sono incluse nei sistemi e nelle procedure generali di controllo del rischio adottate dl Gruppo, così come nelle attività generali delle Direzioni di Compliance e di Audit.

Il rispetto della normativa 231 rappresenta per il Gruppo Telecom Italia una condizione determinante per la conduzione degli affari d’impresa, in termini etici e di compliance.  

Per acquisire le conoscenze di riferimento da utilizzare nel proprio ambito lavorativo, è stato rilasciato – in modalità e-learning  - un corso di formazione obbligatoria per tutti i dipendenti sul Modello Organizzativo 231 e sul Codice Etico e di Condotta, sui temi anticorruzione e sulle principali normative internazionali di riferimento.

La procedura per la gestione delle informazioni privilegiate si coordina peraltro con le disposizioni interne di generale applicazione in materia di classificazione e gestione delle informazioni sotto il profilo della riservatezza.

Scopri di più

Le azioni di marketing sono “responsabili” quando, in fase di ideazione, pianificazione e implementazione, incorporano considerazioni di carattere sociale e ambientale, nonché economico.

Il Gruppo ha così definito o sottoscritto una serie di codici che fissano le regole di comportamento su  aspetti specifici delle attività commerciali: Carte dei Servizi, codici di autoregolamentazione, Codici  di Autodisciplina, e altro.

Per la tutela della concorrenza e del consumatore, Telecom Italia interagisce con l’Antitrust in via preventiva e  in occasione dei procedimenti da questa avviati.

 

Scopri le nostre attività con l'AGCOM

Scopri le  nostre attività con AGCM