Menu

Global Compact

31/05/2016 - 16:31

- + Text size
Stampa

 

Il Global Compact delle Nazioni Unite (Patto Globale) è un network multi-stakeholder che unisce governi, imprese, agenzie delle Nazioni Unite, organizzazioni sindacali e della società civile, con lo scopo di promuovere su scala globale la cultura della cittadinanza d'impresa.

L'iniziativa fu proposta, per la prima volta, nel gennaio 1999, dall'allora Segretario Generale delle Nazioni Unite, Kofi Annan, in occasione del suo discorso a Davos presso il World Economic Forum. In quella sede, Kofi Annan invitò i leader dell'economia mondiale a stringere un Patto Globale in supporto di nove principi universali nell'ambito dei diritti umani, del lavoro e della tutela dell'ambiente. Da giugno 2004, ai nove principi ne è stato aggiunto un decimo relativo alla lotta alla corruzione.

A partire dal momento in cui fu lanciato operativamente nel luglio 2000 presso il Quartier Generale delle Nazioni Unite, il Global Compact si è sviluppato rapidamente e si presenta oggi come il primo forum globale chiamato ad affrontare gli aspetti più critici della globalizzazione. Vi partecipano un crescente numero di imprese e organizzazioni, provenienti da tutte le regioni del mondo, che volontariamente decidono di collaborare per contribuire alla realizzazione di “un’economia globale più inclusiva e sostenibile” attraverso la condivisione, l'implementazione e la diffusione dei principi promossi dall’iniziativa.

L'idea di fondo del Patto Globale è, infatti, quella per cui le imprese che hanno una visione strategica di lungo periodo orientata alla responsabilità sociale, all'innovazione e all'accountability, possono contribuire ad una nuova fase della globalizzazione caratterizzata da sostenibilità, cooperazione internazionale e partnership in una prospettiva multistakeholder.

Conformemente a ciò l'iniziativa persegue due finalità complementari:

  • far diventare il Global Compact e i suoi dieci principi parte integrante della strategia e delle operazioni quotidiane delle imprese che vi aderiscono;
  • incoraggiare e facilitare il dialogo e la cooperazione di tutti gli stakeholder di rilievo a supporto dei dieci principi promossi dall'iniziativa e dei più ampi obiettivi posti dalle Nazioni Unite.

Nel 2015 Telecom Italia ha partecipato ad alcuni eventi organizzati dal Global Compact dell’ONU, ovvero:

  • Global Compact+15 Meeting: Business as a force for good, tenuto a New York dal 23 al 25 giugno, ovvero quindici anni dopo il lancio del Global Compact delle Nazioni Unite. Nel corso dell’evento, tra l’altro, le imprese e la società civile hanno discusso e mostrato il ruolo cruciale del settore privato nell’anticipare le priorità sociali, in particolare per quanto ha riguardato la preparazione dell'agenda globale delle Nazioni Unite nello sviluppo sostenibile (in primis i relativi obiettivi, lanciati nel settembre 2015);
  • Global Compact+15 Europe: Conference on the future of Corporate Sustainability and the UN Global Compact in Europe, tenuta a Berlino il 13 e 14 ottobre 2015, che ha visto la partecipazione dei network europei del Global Compact e, nel corso della quale, si è discusso il futuro della corporate sustainability e dell’UN Global Compact in Europa. La conferenza ha anche favorito l'apprendimento e il dialogo tra le imprese, tra queste e gli stakeholder rilevanti di governi, società civile, associazioni di imprese e altre organizzazioni. Nel corso della conferenza sono stati discussi i “Sustainable Developments Goals”, adottati poche settimane prima a New York, ed è stata lanciata l’iniziativa multi-stakeholder “The Alliance for Integrity – Collective Action on Principle 10″ implementata per conto del Ministero Federale per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (l'”Alleanza” mira a prevenire la corruzione nel sistema economico, ed già attiva in alcuni Paesi, come Brasile, Ghana e India);
  • 4th Annual UN Forum on Business & Human Rights, tenuto a Ginevra dal 16 al 18 novembre 2015. Nel corso del Forum sono stati trattati diversi argomenti tra i quali: rafforzare il dialogo e l’impegno multi-stakeholder, discutere i modi efficaci per misurare e riferire sui progressi compiuti nell’attuazione dei Guiding Principles on Business and Human Rights, esaminare l’accesso ad un rimedio efficace.

Il Global Compact opera a livello locale attraverso dei network territoriali.  Per informazioni sui progetti, le attività e le iniziative del Global Compact Network Italia vai al sito www.globalcompactnetwork.org