Menu

Corporate Governance

04/09/2017 - 10:30

- + Text size
Stampa
corporate-governance-550x233

Il monitoraggio delle tematiche socio-ambientali del Gruppo, così come l’individuazione dei progetti e delle iniziative di sostenibilità, sono in capo alla funzione Sustainability Reporting, Monitoring and Relationship - di Amministrazione e Bilancio -  e a Corporate Shared Value Project and Development che riporta al Presidente del Consiglio di Amministrazione.

Il Comitato per il controllo e i rischi

La funzione Sustainability Reporting riporta direttamente al Presidente del Consiglio di Amministrazione per il bilancio di sostenibilità e periodicamente riferisce al Comitato Controllo e Rischi. Quest’ultimo esercita una funzione di alta supervisione in materia di sostenibilità, vigilando sulla coerenza delle azioni realizzate con i principi posti dal Codice Etico e di Condotta del Gruppo, con i valori in cui il Gruppo si riconosce e con la normativa di riferimento.  

Il Consiglio di Amministrazione

Il Bilancio di sostenibilità, ivi inclusa l’analisi di materialità, ricade nelle responsabilità del Presidente del Consiglio di Amministrazione ed è sottoposto per l’approvazione prima al Consiglio di Amministrazione e poi all’Assemblea degli Azionisti. Nel corso del 2016 il Consiglio di Amministrazione ha incontrato i responsabili delle attività di sostenibilità una volta.

La Sostenibilità e le altre Funzioni

La delega delle responsabilità in materia socio-ambientale, così come tutte le deleghe aziendali, si espleta attraverso la procedura Conferimento e Revoca procure. In particolare, la responsabilità  del monitoraggio e della comunicazione delle tematiche ambientali e sociali risiede in capo alla funzione Sustainability Reporting, Monitoring and Relationship, che prepara il Bilancio di sostenibilità, gestisce le relazioni con le agenzie di rating mentre Corporate Shared Value Project and Development cura l’implementazione di particolari progetti. La responsabilità della gestione delle particolari tematiche socio-ambientali resta in capo alle funzioni che gestiscono direttamente le operazioni che coinvolgono quelle tematiche. Ad esempio, la funzione Human Resources & Organizational Development ha, tra l’altro, la responsabilità di garantire la salute e sicurezza dei dipendenti, assicurare le relazioni con i rappresentanti dei lavoratori, garantire la compliance in materia di normativa del lavoro; la funzione Energy Management in ambito Business Support Office definisce le iniziative per la riduzione dei consumi energetici, ecc. Sono queste funzioni, in particolare, a individuare strategie specifiche e target diretti al miglioramento della performance socio-ambientale, ciascuna funzione per la propria area di competenza. Le strategie, le attività e i target socio-ambientali delle varie funzioni sono esposti nel Bilancio di sostenibilità.

Così come la responsabilità della gestione di ciascuna tematica socio-ambientale è delegata alla funzione che gestisce operativamente quella tematica, anche la consultazione con gli stakeholder è delegata alle funzioni che operativamente si confrontano con i rispettivi stakeholder dell’Azienda.

informazioni sulla CORPORATE GOVERNANCE

Il sistema di corporate governance di Telecom Italia è incentrato sul ruolo di guida nell’indirizzo strategico attribuito al Consiglio di Amministrazione; sulla trasparenza delle scelte gestionali sia all’interno della Società sia nei confronti del mercato; sull’efficienza e sull’efficacia del sistema di controllo interno; sulla rigorosa disciplina dei potenziali conflitti di interesse e su saldi principi di comportamento per l’effettuazione di operazioni con parti correlate.  

Questo sistema è stato implementato con l'adozione di codici, principi e procedure che caratterizzano l'attività delle diverse componenti organizzative e operative e che sono costantemente oggetto di verifica e di aggiornamento per rispondere in maniera efficace all'evoluzione del contesto normativo e al mutare delle prassi operative.

Forum Multistakeholder 2016

Il Forum Multistakeholder si è tenuto il 18 ottobre 2016 a Milano.
Obiettivi: recepire le istanze e le priorità degli stakeholder rispetto ai temi rilevanti della nostra strategia, che si sviluppa nelle tre aree dell'innovazione sociale, la cultura digitale e la tutela ambientale, ma anche parlare delle azioni concrete che può fare TIM per contribuire a questi temi in ottica di creazione di valore condiviso.
Trova tutte le informazioni