Menu

OpenIT: apriamoci alla diversità

20/11/2015 - 09:00

- + Text size
Stampa

Al progetto OpenIT - un'applicazione che permetterà una corretta fruizione storico-turistica di spazi cittadini da parte di persone con disabilità motorie -  è stato assegnato il Premio Speciale TIM-WithYouWeDo nel corso di Sodalitas Social Innovation 2015: OpenIT ha la possibilità di raccogliere fondi su WithYouWeDo, la piattaforma di crowdfunding di TIM.    

Per saperne di più su questo progetto abbiamo intervistato Lorenzo Belli, Presidente di OpenART, l'Associazione che l'ha ideato e portato avanti.

Lorenzo Belli, Presidente di OpenART, riceve il Premio Speciale TIM-WithYouWeDo da Angelo Melpignano, Telecom Italia

OpenIT è un'applicazione, realizzata da noi di OpenART Project,  per una corretta fruizione storico-turistica di uno spazio cittadino da parte di persone con disabilità motorie.
L'accessibilità per tutti è la sfida del terzo millennio per i beni culturali e per questo la App OpenIT crea le condizioni per una libera partecipazione alla cultura coniugando esigenze sociali, fruizione turistica e innovazione tecnologia.

I siti storico-ambientali cittadini sono selezionati, mappati  e testati per entrare all’interno di un percorso digitale con altri punti di accessibilità come stalli per disabili, terminal bus, stazioni ferroviarie e sistema taxi per disabili. 
Tutti i punti mappati sono poi immessi nell'Applicazione OpenIT  consultabile on line come mappa interattiva in due lingue. Attualmente sono presenti i percorsi per i centri storici di Lucca e Pietrasanta.

Ci preme puntualizzare che la App OpenIT è rivolta non solo a chi vive una situazione di disabilità motoria ma anche a persone con mobilità ridotta temporanea  ovvero persone che viaggiano con un tutore, con stampelle, con porta spesa o con passeggino a seguito: quindi è una APP per tutti noi.

Il nostro obiettivo è facilitare lo sviluppo e l’applicazione delle smart technologies rivolte a fornire informazioni oggettive e soluzioni  per l'accessibilità universale dei centri storici al fine di aumentarne il livello di fruizione da parte dei cittadini e dei turisti: abbiamo quindi intenzione di promuovere le dinamiche relative all’accessibilità attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie, come le Applicazioni, i Social e i siti interattivi, ormai a disposizione di tutti.

Pensiamo che la condivisione, la gratuità e le tecnologie siano i tre pilastri su cui costruire un progetto sociale e la piattaforma Withyouwedo opera in questa direzione permettendoci di replicare gratuitamente il nostro progetto per altre realtà nazionali.

Le pratiche partecipative del secolo scorso devono essere integrate con i nuovi canali di comunicazione collettive: l’accessibilità infatti è una disciplina in costante evoluzione e la ricerca apre sempre nuovi scenari di riflessione e di approfondimento.

Molte persone ed enti hanno aderito al nostro progetto come partner o hanno patrocinato l’iniziativa per questo la piattaforma openit.mobi  interagisce con i principali social network(Facebook, Twitter e Youtube,ecc) pubblicando i percorsi creati  e inserendo foto, video e tutti gli eventi collaterali legati ad OpenIT in ogni città meta del progetto.

Attualmente non esiste un’applicazione che possa soddisfare la richiesta fruizione di itinerari turistici integrati per disabili motori nelle nostre città  e non possiamo permetterci che un Paese a forte vocazione turistica come l’Italia si dimostri inospitale verso persone con bisogni ed esigenze specifiche.
Per noi è necessario respingere l’idea diffusa che l’ampliamento dell’accessibilità per tutti sia valutata come un “problema” da risolvere, ma al contrario noi la vediamo come un’opportunità per uno sviluppo delle libertà individuali, un’occasione per le nostra città di ampliare alcuni limiti e una risorsa per la collettività.

OpenART

OpenART

Il team di lavoro. Da sinistra: Alessandro Belli, Segretario OpenART; Federico Trupiano, Vice Presidente OpenART; Lorenzo Belli, Presidente OpenART

Scopri di più su OpenArt

Contribuisci anche tu a OpenIT donando sulla piattaforma WithYouWeDo

Sodalitas Social Innovation

Withyouwedo

La piattaforma di crowdfounding di TIM