Menu

Italia-Brasile: educare i nuovi cittadini globali

16/04/2013 - 15:30

- + Text size
Stampa

Parte il primo progetto internazionale di Fondazione Telecom Italia che vede come partner promotore Oxfam Italia.

Educazione, sociale e tutela dell'ambiente sono gli ambiti di intervento alla base del primo progetto internazionale di Fondazione Telecom Italia.

"Italia-Brasile: educare i nuovi cittadini globali" prevede la creazione di un Social Network Educativo che collegherà, nella prima fase (pilota) 10 classi di scuole superiori dell'area peri-urbana di San Paolo del Brasile con altrettante classi in Toscana, Sicilia e Sardegna.

Nel progetto, che parte il 2 maggio 2013, saranno coinvolti 500 ragazzi e i loro insegnanti, che, insieme, costituiranno una learning community e, attraverso la piattaforma multilingue, svilupperanno un percorso educativo e di scambio sui temi della cittadinanza attiva, della tutela delle risorse ambientali e dell'accesso alle nuove tecnologie.
L'obiettivo del progetto è, quindi, quello di mettere la tecnologia al servizio della lotta alla povertà.
Le metodologie innovative di apprendimento utilizzate, la peer education e il cooperative learning, contribuiranno alla formazione di giovani cittadini globali più consapevoli dell'interdipendenza di alcune delle tematiche che affontiamo quotidianamente, come la giustizia tecnologica e l'ambiente, e più propositivi.

Promotore e partner di questo progetto è Oxfam Italia, organizzazione che fa parte della confederazione Oxfam International, da anni operante nella lotta alla povertà in oltre 90 paesi in tutto il mondo.