Menu

Tutte le iniziative di Telecom Italia per l'emergenza terremoto in Emilia

10/09/2012 - 15:30

- + Text size
Stampa

Scopri le principali iniziative messe in campo da Telecom Italia per il sisma che ha colpito l'Emilia Romagna e le province limitrofe di Lombardia e Veneto.

Le prime azioni per il terremoto sono state avviate in presidio di emergenza nelle ore successive al primo evento sismico del 20 maggio 2012.
Nei giorni seguenti abbiamo ampliato le iniziative a favore delle popolazioni colpite, implementando una serie di azioni concrete sia verso la popolazione civile in generale sia nei confronti dei nostri clienti privati e business.

In questo contesto tutte le iniziative portate avanti da Telecom Italia hanno avuto l'obiettivo di:

  • garantire il servizio di comunicazione a tutta la popolazione
  • agevolare e sostenere i nostri clienti
  • mettere a disposizione la nostra rete informativa per la raccolta fondi telefonica in favore dei terremotati
  • riportare informazioni di pubblica utilità sul sisma e indicazioni sul numero 45500 della raccolta fondi

In particolare:

Le attività messe in campo partecipando al Comitato Operativo della Protezione Civile nel corso dell’emergenza garantiscono:

  • il ripristino rapido dei servizi di comunicazioneriguardanti le popolazioni colpite da calamità;
  • l’erogazione dei servizi di comunicazione per tutte le componenti istituzionali o del volontariato che prendono parte ai soccorsi;
  • la rappresentanza della nostra azienda presso le Unità di Crisi Istituzionali.

Diversamente dal sisma che colpì l’Abruzzo nel 2009 e nonostante la maggiore estensione dell’area interessata dagli eventi sismici in questione, non ci sono state particolari criticità sulla nostra rete infrastrutturale. Attivando tempestivamente il presidio di emergenza è stato possibile ripristinare in via d’urgenza i guasti alla rete esterna.

Nel presidio di  emergenza delle ore successive al primo evento sismico del 20 maggio sono stati monitorati i problemi principalmente legati alla congestione della rete mobile.

In collaborazione con gli altri operatori telefonici è stato messo a disposizione del Dipartimento di Protezione Civile ilnumero dedicato per la raccolta fondi 45500: dal 29 maggio al 10 luglio 2012 è stato possibile donare 2 euro inviando un SMS da rete mobile oppure telefonando da rete fissa.
Leggi tutte le informazioni sulla raccolta fondi

Telecom Italia ha aderito anche ad un'iniziativa de Il Sole24ore a favore della popolazione colpita dal terremoto in Emilia Romagna: la testata devolve tutto il ricavato della vendita degli spazi pubblicitari del quotidiano in edicola nelle giornate di sabato 2 e domenica 3 giugno 2012 alla ricostruzione degli Istituti Tecnici Industriali delle zone colpite dal terremoto maggiormente danneggiati.

Scarica e visualizza la pagina della campagna solidale di Telecom Italia su Il Sole24ore (file .pdf, 316 KB)

E' stata anche realizzata in diverse città - tra cui Trento, Verona, Venezia, Padova, Rovigo, Trieste, Roma, Bari, Catanzaro, Reggio Calabria, Trapani, Palermo, Messina - una campagna affissioni a sostegno del numero solidale  utilizzando gli spazi messi a disposizione gratuitamente da una concessionaria di pubblicità.

Scarica e visualizza l'affissione a sostegno del numero solidale (file .pdf, 1,26 MB)

Anche sui Social Network “Facebook e Twitter” segnaliamo che numerosi utenti sia consumer che business hanno apprezzato e condiviso i post/tweet pubblicati da Telecom Italia che hanno riportato informazioni di pubblica utilità sul sisma oltre che indicazioni sul numero 45500 della raccolta fondi.

Telecom Italia ha anche aderito all’iniziativa di solidarietà promossa da Confindustria e dalle organizzazioni sindacali CGIL, CISL, UIL con il “Fondo d’intervento a favore delle popolazioni, dei lavoratori e del sistema produttivo della regione Emilia Romagna e della provincia di Mantova”.  Grazie a questo progetto i dipendenti Telecom Italia possono contribuire al Fondo in modo volontario, dal mese di luglio fino a ottobre 2012, devolvendo il corrispettivo di un’ora di lavoro. Analogamente l’azienda parteciperà erogando un contributo pari a quello raccolto dai lavoratori a sostegno della popolazione colpita dal sisma.

Per permettere ai cittadini terremotati di navigare gratuitamente, abbiamo allestito delle zone con WIFI pubblico gratuito nei campi presenti nelle zone interessate dal sisma e individuati dalla Protezione Civile.
Il primo Hot Spot WI-FI è stato installato il 14 giugno nel campo Misericordie a San Felice sul Panaro e ad oggi sono attivi 18 campi di accoglienza con servizio di connessione Wi-Fi gratuita.

Consulta l'elenco completo dei campi Wi-Fi pubblici aggiornato al 31 agosto 2012 (file .pdf, 78 KB)

Ecco cosa bisogna fare per navigare gratuitamente con il proprio PC, Tablet o Smartphone equipaggiato con apposita scheda Wi-Fi (b/g/n) configurata:

  1. nell’elenco delle reti Wi-Fi disponibili selezionare la rete identificata con il nome “telecomitalia”;
  2. verificare che l’assegnazione dell’indirizzo IP avvenga in modo dinamico mediante DHCP e, nel caso sia settato un proxy di default, disabilitarlo;
  3. lanciare il browser Internet;
  4. quando viene visualizzato automaticamente il portale di accesso inserire le credenziali (Username e Password) negli appositi campi;
  5. se non si possiedono le credenziali è possibile richiederle nel portale di accesso selezionando la voce
    “Richiedi tramite SMS”
    oppure 
    “Richiedi tramite Carta di Credito” e pagando il prezzo simbolico di 0,01 € mediante carta di credito;
  6. le credenziali di accesso (Username ed Password) consentiranno di accedere per 30 giorni (calcolati dalla prima connessione valida) dagli Hot Spot Wi-Fi Telecom Italia.

Per agevolare e sostenere i nostri clienti, fin dal primo evento sismico abbiamo sospeso, prorogandole fino al 15 ottobre 2012, tutte le azioni di gestione del credito insoluto per tutti i clienti abbonati (privati e business sia di rete fissa che di rete mobile), appartenenti alla zona interessata dal terremoto. 

Questi interventi sono stati adottati da subito sulle intere province e sono stati indirizzati, compatibilmente con i tempi di implementazione delle diverse azioni, verso  i soli Comuni individuati dal decreto del 1 giugno 2012 del Ministero dell’Economia ovvero delle Finanze e dall’Ordinanza n. 0002 del 2 giugno 2012 della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Protezione Civile.

Anche le altre azioni previste per i nostri clienti privati e business sono state adottate inizialmente considerando l’intera Regione o province colpite per poi interessare, appena possibile, i comuni individuati.  

Clienti privati - rete fissa

Fino al 31 luglio 2012 è stato possibile

  • fare richiesta di trasloco in esenzione spese: questa agevolazione sarà valida anche successivamente solo per i clienti che richiedono di ritornare nell'ubicazione d'impianto originaria;
  • richiedere la cessazione per un un contratto/offerta attivati da meno di un anno solare dichiarando che la richiesta è legata ad inagibilità dell’abitazione a causa di grave danneggiamento strutturale per beneficiare dell’azzeramento dei costi di disattivazione;
  • richiedere la sospensione temporanea della linea: la successiva riattivazione sarà gratuita.

Inoltre, è stato sospeso temporaneamente l’invio delle fatture delle linee attive ubicate nei comuni individuati in cui non sia presente traffico telefonico dopo gli eventi sismici, ed è previsto l’azzeramento in fattura dei canoni di abbonamento - fonia fissa, ADSL e degli eventuali servizi aggiuntivi - per coloro che, appartenendo alla lista di cui sopra, nei mesi scorsi sono già rientrati nelle proprie abitazioni e hanno ripreso ad utilizzare regolarmente la linea telefonica, l’agevolazione è relativa a quattro mensilità o sei mensilità in funzione di quando i Clienti hanno ripreso ad utilizzare la linea, con evidenza specifica nel primo conto Telecom Italia emesso dopo la ripresa del traffico.
Per tutte le altre linee non sono previsti specifici interventi di fatturazione.
Leggi la nota stampa del 13 agosto 2012 sull'azzeramento del canone per quattro mesi per chi e' gia' rientrato a casa nelle zone colpite dal sisma

Clienti privati - rete mobile

Su tutte le linee prepagate Consumer, attestate all'interno dei Comuni interessati dal sisma, è stato accreditato un bonus di 10 euro. Questa attività si è conclusa il 6 giugno 2012.

La sospensione di  tutte le azioni ordinarie della gestione del credito insoluto ha interessato, oltre ai clienti abbonati, anche i clienti con offerte prepagate rateizzate.

Grazie alla facoltà di posticipare il pagamento delle fatture già emesse, i nostri clienti abbonati potranno provvedere al pagamento fino al 10 agosto 2012.

In considerazione di questo posticipo della scadenza, le fatture che saranno emesse nel mese di luglio con scadenza ordinaria del 10 agosto 2012, saranno dilazionate alla nuova scadenza del 10 settembre 2012.

 

Clienti Business - rete fissa

Fino al 31 luglio 2012 è stato possibile

  • fare richiesta di trasloco in esenzione spese: questa agevolazione sarà valida anche successivamente solo per i clienti che richiedono di ritornare nell'ubicazione d'impianto originaria;
  • richiedere gratuitamente il servizio di trasferimento di chiamata verso numeri fissi o mobili (anche di altri Operatori): il traffico generato sarà tariffato secondo il profilo tariffario attivo sulla linea;
  • richiedere la cessazione un contratto/offerta attivati da meno di un anno solare dichiarando che tale richiesta è legata ad inagibilità della sede e a causa di grave danneggiamento strutturale per beneficiare dell’azzeramento dei costi di disattivazione;
  • richiedere la sospensione temporanea della linea, la successiva riattivazione sarà gratuita.

Inoltre, è stato sospeso temporaneamente l’invio delle fatture delle linee attive ubicate nei comuni individuati in cui non sia presente traffico telefonico dopo gli eventi sismici, ed è previsto l’azzeramento in fattura dei canoni di abbonamento - fonia fissa, ADSL e degli eventuali servizi aggiuntivi - per coloro che, appartenendo alla lista di cui sopra, nei mesi scorsi sono già rientrati nelle proprie abitazioni e hanno ripreso ad utilizzare regolarmente la linea telefonica, l’agevolazione è relativa a quattro mensilità o sei mensilità in funzione di quando i Clienti hanno ripreso ad utilizzare la linea, con evidenza specifica nel primo conto Telecom Italia emesso dopo la ripresa del traffico.
Per tutte le altre linee non sono previsti specifici interventi di fatturazione.
Leggi la nota stampa del 13 agosto 2012 sull'azzeramento del canone per quattro mesi per chi e' gia' rientrato nelle proprie sedi di lavoro nelle zone colpite dal sisma

E’ stata realizzata un’iniziativa promozionale valida fino al 31/12/2012 che offre la possibilità alle aziende o professionisti con almeno una sede nei comuni appartenenti alla c.d. “zona gialla” di usufruire gratuitamente per 6 mesi del servizio Ospit@ Virtuale. Allo scadere dei 6 mesi i clienti potrà decidere liberamente di continuare ad utilizzare il servizio al costo previsto dall'offerta standard oppure cessare. Per aderire all’iniziativa è possibile contattare il numero verde 800 191 101 (seguito dal PIN dedicato 8223420).

Clienti Business - rete mobile

Nelle zone interessate dal terremoto abbiamo riscontrato molti problemi nelle consegne di prodotti e di SIM; in questo contesto abbiamo individuato un particolare processo che prevede di verificare l'indirizzo di spedizione con il cliente prima della consegna, con la possibilità di confermarlo oppure modificarlo. Il cliente ha comunque la possibilità di rifiutare la consegna.

Clienti Top

Fin dal primo evento sismico sono state sospese tutte le azioni di gestione del credito insoluto in favore di tutti gli Enti locali appartenenti alla zona del sisma.

Nei confronti dei clienti privati sono in corso contatti personalizzati facilitati dal rapporto diretto che è possibile  gestire con questa tipologia di clienti. Con questa modalità è possibile trovare delle soluzioni mirate in base alle esigenze rappresentate dai singoli clienti.

Per accelerare il riavvio delle attività imprenditoriali,  è stata realizzata un’iniziativa promozionale valida fino al 31/12/2012 che offre la possibilità alle aziende con almeno una sede nei comuni appartenenti alla c.d. “zona gialla” di usufruire gratuitamente per 6 mesi delle principali soluzioni cloud infrastrutturali della Nuvola Italiana (comprendenti server virtuali, storage e servizi di virtual desktop). Per aderire all’iniziativa è possibile contattare il numero verde 800 191 101 (seguito dal PIN dedicato 8223420).

Azzeramento dei contributi di attivazione/migrazione/cessazione dei servizi di accesso wholesale agli altri Operatori 

Telecom Italia ha anche deciso di non addebitare, per gli ordini pervenuti tra il 1 giugno ed il 31 ottobre 2012,  i contributi di attivazione/migrazione/cessazione dei servizi di accesso wholesale (ULL/WLR/Bitstream) agli altri Operatori che li utilizzano per fornire i propri servizi ai clienti finali con sede nei comuni colpiti dal sisma.

Conciliazioni presso i Corecom

Per quanto riguarda le attività di conciliazione di interesse dei Corecom Emilia Romagna, Lombardia e Veneto, Telecom Italia si è resa disponibile ad accordare rinvii delle udienze già calendarizzate.
Inoltre, passata la fase di stretta emergenza, Telecom Italia è disponibile a collaborare con i 3 Corecom per trovare rapide soluzioni con i clienti interessati.