Menu

Consapevoli del valore dell'acqua, cerchiamo di ridurne i consumi. In generale il consumo di acqua tende a diminuire, grazie ad interventi mirati di gestione e sensibilizzazione. Sono state inoltre applicate nuove modalità di calcolo dei consumi di acqua in Italia, basate essenzialmente su un esame più puntuale condotto su un campione significativo delle fatture emesse dalle società erogatrici che ha portato ad una stima molto più attendibile dei consumi reali del 2017.

La carta ha impatti ambientali per la produzione e lo smaltimento. In Telecom Italia abbiamo messo in atto varie iniziative per ridurne l'utilizzo e per acquistare la carta con minor impatto ambientale: infatti la maggior parte della carta acquistata per uso ufficio è certificata in base allo schema di certificazione del Forest Stewardship Council. La certificazione FSC garantisce che i prodotti provengono da foreste gestite in maniera responsabile, garantendo così benefici ambientali, sociali ed economici.

Gli acquisti di carta, sia per uso ufficio sia per uso commerciale (bollette telefoniche), continuano a essere orientati verso le tipologie di carta che rispondono ai più elevati standard ambientali ovvero basati sulla gestione responsabile delle foreste secondo i requisiti del Forest Stewardship Council (FSC).

La riduzione dei consumi di carta per uso ufficio segue un trend storico che è frutto dell’opera di sensibilizzazione dei dipendenti sull’utilizzo responsabile della carta in ambito lavorativo e di razionalizzazione dei consumi ottenuta attraverso il progetto “printing on demand”: stampanti condivise ad alte prestazioni e modalità di stampa che permettono di ridurre i consumi energetici e risparmiare materiale. Inoltre dal 2015 TIM ha aderito al progetto Cloud Printing di Olivetti rinnovando le stampanti con l’obiettivo di ottimizzare i processi di stampa e ridurne i costi. I nuovi dispositivi di stampa sono caratterizzati da elevata efficienza energetica e ridotto impatto ambientale.

Sono continuate le attività volte alla riduzione complessiva dei consumi di carta per uso commerciale, tra cui la promozione presso i clienti del ricorso a fatture ed estratti conto in formato elettronico. Inoltre, a partire dal ciclo di fatturazione di giugno 2017, con l’introduzione delle nuove modalità di billing, la periodicità di invio delle fatture consumer fisso è stata modificata dal ciclo mensile al “bi-periodo di 56 giorni” (il periodo di fatturazione è passato a 28 giorni). I dati di consuntivo recepiscono pertanto la riduzione dei volumi inviati a partire dal mese di giugno.

 

Case study

GAS EFFICIENCY PER IL RISCALDAMENTO DEGLI UFFICI

Leggi l'intervista

E' la storia di un caso di successo: ce la racconta Eliana Tius, Project Manager TIM.