Mezzosoprano

Sonia Gannassi

Sonia Ganassi, tra i maggiori mezzosoprani della sua generazione, è regolarmente invitata nei più prestigiosi teatri del mondo (Metropolitan di New York, Royal Opera House Covent Garden di Londra, Teatro alla Scala di Milano, Teatro Real di Madrid, Liceu di Barcellona, Bayerisches Staatsoper etc.) dove collabora con direttori quali Riccardo Chailly, Riccardo Muti, Myung-Whun Chung, Daniele Gatti, Antonio Pappano, Daniel Barenboim.

A seguito dei suoi innumerevoli successi, nel 1999 i critici musicali italiani le assegnano il Premio Abbiati. Tra i numerosi ruoli interpretati – molti dei quali incisi in CD o DVD - si ricordano: Rosina ne’ Il Barbiere di Siviglia, Angelina ne La Cenerentola, Ermione, Elisabetta regina d’Inghilterra, Romeo ne’ I Capuleti e i Montecchi, Adalgisa in Norma, Leonora ne’ La Favorita, Zaide in Dom Sébastien, Jane Seymour in Anna Bolena, Elisabetta in Maria Stuarda, Idamante in Idomeneo, Donna Elvira in Don Giovanni, Eboli in Don Carlo, Charlotte in Werther, Carmen, Marguerite in La Damnation de Faust.

All’impegno operistico alterna un’intensa attività concertistica nelle più prestigiose sale da concerto: Stabat Mater di Rossini al Concertegebow di Amsterdam e all’Avery Fisher Hall di New York, al Teatro alla Scala di Milano, il Requiem di Verdi presso la Philharmonie di Berlino e il Teatro alla Scala diretta dal M° Barenboim e presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretta dal M° Pappano.

Tra gli impegni recenti e futuri: Così fan tutte al Reate Festival di Rieti, Roberto Devereux in Giappone (in tournée con la Bayerische Staatsoper), il Requiem di Verdi a Parma con Temirkanov, a Napoli con Muti e infine a Palermo, Don Giovanni a Valencia sotto la direzione del M° Mehta, Charlotte in Werther a Washington, Norma alla Berliner Staatsoper, a Salerno e Parigi, Anna Bolena a Washington, Vienna e Firenze, La Straniera, Lucrezia Borgia e Don Carlo a Monaco di Baviera, un Recital a Francoforte, Aida a Marsiglia, Capuleti e Montecchi a Salerno, La Grande-Duchesse de Gérolstein a Liegi, Oberto Conte di San Bonifacio al Teatro alla Scala, Anna Bolena in Giappone con lo Staatsoper di Vienna e Le Poéme de l’Amour et de la Mer di Chausson all'Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretta dal M° Pappano.