Baritono

Markus Butter

Markus Butter

Markus Butter è nato a Bruck an der Mur (Austria) nel 1973 ed ha compiuto gli studi musicali al Conservatorio di Graz e alla Musikakademie della stessa città, perfezionandosi successivamente con Walter Berry e Fritz Schwinghammer.

Lo scorso febbraio ha preso parte alla première della Sinfonia n. 10: Alla ricerca di Borromini di Maxwell Davies con la London Symphony Orchestra diretta da Antonio Pappano; inoltre ha cantato la Nelson-Messe di Haydn diretta a  Stoccarda da Jeffrey Tate, Paulus di Mendelssohn con la Staatskapelle Weimar e la Nona Sinfonia di Beethoven con la Gürzenich-Orchester di Colonia, mentre alla Semperoper di Dresda ha cantato il Flauto magico, La Bohème, Madama Butterfly, La Traviata, Guntram e Arianna a Nasso. Quest’estate debutterà al Festival di Bregenz in occasione della prima esecuzione di Geschichten aus dem Wiener Wald di HK Gruber.

Nelle ultime stagioni si è esibito con i Berliner Philharmoniker diretti da Nikolaus Harnoncourt e poi da Herbert Blomstedt, con la Dresdner Staatskapelle e Daniel Harding, Orchestre de Paris e Paavo Järvi, WDR Sinfonieorchester di Colonia e Semyon Bychkov, Bach Akademie di Stoccarda e Helmuth Rilling, Israel Philharmonic Orchestra e Zubin Mehta, Münchner Philharmoniker, MDR Sinfonieorchester Leipzig, Orchestre de la Suisse Romande e si è esibito al Musikverein di Vienna con Fabio Luisi. Ha interpretato il ruolo di Ottokar (Il franco cacciatore di Weber diretto da Markus Stenz) al Festival di Salisburgo e cantato alla Scala di Milano.

A Santa Cecilia ha preso parte nel 2000, con la direzione di Fabio Luisi, all’Enfance du Christ di Berlioz.