JuniOrchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

JuniOrchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Nata nel 2006, la JuniOrchestra dell’Accademia di Santa Cecilia è stata la prima orchestra giovanile a essere stata istituita nell’ambito delle fondazioni lirico-sinfoniche. Da allora sono trascorsi dieci anni, durante i quali un piccolo esercito di bambini e ragazzi ha percorso un lungo tragitto nella formazione musicale. Dall’apprendimento dei rudimenti ritmici e della notazione con i corsi di propedeutica, all’abc del suonare e cantare insieme, per ritrovarsi a essere diretti, tra gli altri, dal Maestro Pappano come dei veri professionisti.

Una scuola affascinante e nello stesso tempo rigorosa, che forma di anno in anno centinaia di giovani musicisti. Voluta dal Presidente onorario Bruno Cagli, sostenuta con entusiasmo dall’attuale Presidente Michele dall’Ongaro, diretta sin dall’esordio da Simone Genuini, la “Juni” è in realtà un complesso organismo che per mantenere intatta la sua vitalità e la sua unicità richiede la disciplinata compartecipazione di molte professionalità e il sostegno e la collaborazione dei Professori d’Orchestra che spesso e volentieri si mettono in gioco con le nuove leve.

 

La JuniOrchestra Young è oggi una delle compagini giovanili più interessanti nel panorama italiano. Esegue musiche del grande repertorio sinfonico e cameristico spaziando da Rossini a Mozart, Vivaldi, Čajkovskij, Bartók, Puccini, Beethoven e molti altri, ed ha avuto l’onore di essere diretta, tra gli altri, da Sir Antonio Pappano, Mario Brunello, Steven Mercurio, Fabio Biondi, Salvatore Accardo e Yoel Levi.

Insignita di numerosi e prestigiosi Premi, quali il Premio Anima (2009) e il Praemium Imperiale della Japan Arts Association (2013), la JuniOrchestra è impegnata nelle produzioni della stagione “Tutti a Santa Cecilia”, e spesso anche in esibizioni a scopo sociale e ogni anno dedica un concerto all’Unita Pediatrica del Policlinico Umberto I.