Mezzo - Soprano

Adriana Di Paola

Adriana Di Paola

Nasce a Palermo nel 1987 e si diploma giovanissima in canto con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Trapani sotto la guida di Vittoria Mazzoni, perfezionandosi presso l'Accademia di Santa Cecilia con Renata Scotto. Nel 2004 partecipa al Concorso Internazionale di Canto Giuseppe Di Stefano aggiudicandosi il premio come giovane talento emergente, ha quindi ottenuto il primo premio al concorso Santa Chiara di Napoli e il secondo premio al Concorso Internazionale Renato Bruson.

Nel 1998 debutta nella Fedora di Giordano presso il Teatro Politeama di Palermo, l'anno successivo è solista nella Crociata dei fanciulli di Bregoviç per il Festival di Palermo sul Novecento. Nel 2000 è vincitrice del concorso a ruolo dell'opera Amahl e i visitatori notturni di Giancarlo Menotti organizzato da "Operalaboratorio" in collaborazione con il Teatro Massimo di Palermo, debuttando quindi nel ruolo del titolo. Sempre al Teatro Massimo di Palermo è impegnata nel 2001 nelle produzioni Tosca (Pastorello) diretta da Maurizio Arena e dell'Arca di Noè (Comare) di Britten, diretta da Gianluca Martinenghi. Nel 2003 interpreta Cherubino nelle Nozze di Figaro a fianco di Simone Alaimo e nel 2004 è Flora nella Traviata per l'American Festival 2004 in collaborazione con il Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo e University Minnesota-Duluth. Ha preso parte alla stagione concertistica 2004/2005 organizzata dall'associazione musicale A.GI.MUS. cantando lo Stabat Mater di Pergolesi, il Beatus Vir e il Gloria di Vivaldi, nel 2006 collabora con l'Orchestra Sinfonica Siciliana di Palermo con la quale ha eseguito Lettere di guerra e di morte di Marco Betta. Nel 2008 frequenta l'Accademia di alto perfezionamento musicale tenuta da Simone Alaimo, partecipando poi alle Nozze di Figaro di Mozart (Cherubino) e la Petite messe solennelle di Rossini. Nello stesso anno è Zita in Gianni Schicchi di Puccini sotto la direzione di Otello Visconti. Ha preso nuovamente parte alla stagione concertistica dell'Orchestra Sinfonica Siciliana di Palermo esibendosi in vari concerti sotto la direzione di Alberto Veronesi, nello stesso anno ha partecipato alle attività concertistiche dell'Opera Studio dell'Accademia di S. Cecilia, dove ha anche vestito i panni di Modestina nel Viaggio a Reims di Rossini diretta da Kent Nagano.

Ha quindi interpretato Ninetta nei Vespri siciliani al Teatro Regio di Parma, per l'edizione del Festival Verdi 2010, dove è tornata nei panni di Curra ne La Forza del Destino diretta da Gianluigi Gelmetti. In concerto ha cantato la Petite messe solennelle di Rossini con l'Accademia di Santa Cecilia, con la quale è stata protagonista poi a Roma, Napoli, Genova, è stata solista nella Missa Sanctae Ceciliae di Haydn con l'Orchestra Sinfonica Abruzzese a L'Aquila e del Requiem di Mozart a Roma. Tra le sue più recenti partecipazioni ricordiamo Amelia al ballo (l'amica) di Menotti al Festival dei Due Mondi di Spoleto e Il viaggio a Reims (Marchesa Malibea) nella produzione dell'Accademia Rossiniana del Rossini Opera Festival. Al Palau de les Arts Reina Sofia a Valencia ha cantato in importanti produzioni quali Le nozze di Figaro diretta da Andrea Battistoni, Ariadne auf Naxos diretta da Sir Colin Davis. Sul versante concertistico segnaliamo le sue partecipazioni alla Creazione di Haydn al Teatro Filarmonico di Verona, diretta da Lothar Zagrosek, la Messa dell'incoronazione diretta da Omer Meir Wellber a Valencia,  Rapsodia per contralto di Brahms, la Demoiselle élue di Debussy a Cagliari e La petite messe solennelle con il Teatro dell’Opera di Roma.

È stata ammessa allo Young Singer Project per il Festival di Salisburgo del 2012, nell'ambito del quale ha partecipato alle produzioni del Flauto Magico (Terza dama), di Carmen e in Giulio Cesare (Tolomeo), ha inoltre cantato al concerto di chiusura del progetto ricevendo il plauso di pubblico e critica, ha interpretato poi Gianni Schicchi (Zita) e Rigoletto a Valencia e sempre in Spagna, in tour in vari teatri, lo Stabat Mater di Rossini. Adriana Di Paola ha debuttato con successo al Glyndebourne Festival partecipando alla produzione di Ariadne auf Naxos diretta da Vladimir Jurowski. Adriana Di Paola è stata protagonista di un concerto su musiche di Brahms accompagnata al piano da Antonio Pappano all'Accademia Santa Cecilia di Roma dove è stata protagonista ache de La petite messe solennelle sempre diretta da Pappano. più recentemente ha interpretato Giulio Cesare a Klagenfurt; Stabat mater di Pergolesi a Monte- Carlo; Requiem di Mozart a Roma dove ha cantato Petite Messe Solennelle con l'Accademia Santa Cecilia di Roma; I vespri Siciliani al Teatro Real di Madrid; Requiem di Mozart al Teatro San Carlo di Napoli; L'Incoronazione di Poppea (Arnalta) al Teatro alla Scala di Milano diretta da Alessandrini con la regia di Wilson; Stabat Mater di Pergolesi a Saarbrucken; Dido and Aeneas (Sorceress) al Teatro dell'Opera di Firenze con Stefano Montanari; Mysterium di Rota al Teatro Petruzzelli di Bari. E' stata invitata da John Eliot Gardiner a partecipare alla sua Accademia Monteverdiana per il secondo anno consecutivo. Più recentemente ha presto parte alla produzione de La Cenerentola  a Brema e Rieti e dello Stabat Mater di Pergolesi a Rieti con Europa Galante e Fabio Biondi; la Sinfonia n.9 di Beethoven all’Accademia Nazione di Santa Cecilia a Roma diretta da  Antonio Pappano; un concerto barocco presso il Duomo di Napoli con il Teatro San Carlo e uno a Castiglioncello del Trinoro e il suo debutto nel Silla Händel (ruolo di Claudio) al Palau de Les Arts idi Valencia con Fabio Biondi.

Tra i progetti futuri: Stabat Mater di Pergolesi con la Geneva Camerata diretta da David Greilsammer e riprese dell'Incoronazione di Poppea alla Scala di Milano.

Marzo 2016