I terminali per eMBMS

È richiesta sul terminale mobile un’architettura dedicata per la fruizione dei servizi eMBMS, illustrata in Figura A è composta principalmente da:

  • Layer fisico: acquisisce i nuovi canali radio broadcast trasmessi secondo il nuovo standard radio (Single Frequency Network) e garantisce continuità alla trasmissione unicast,
  • Middleware: instaura una comunicazione intermediaria fra il modem radio e il livello applicativo gestendo nel contemplo la segnalazione di servizio (Service Layer),
  • DASH Client: alla base del player applicativo è il motore per la decodifica dei segmenti di streaming inviati secondo lo standard MPEG-DASH,
  • Application Layer: fornisce l’interfaccia all’utilizzatore finale per la fruizione dei servizi di streaming e di file download previsti dallo scenario eMBMS.

Un ruolo fondamentale viene ricoperto dallo strato di middleware al quale vengono attribuite le principali funzionalità di servizio fra cui: Service discovery/announcements con la quale il terminale acquisisce tutte le informazioni relative alla cattura e alla sincronizzazione del flusso di streaming abilitando di fatto la ricezione delle trame broadcast da parte del modem radio, File Delivery Layer per la gestione del protocollo di trasporto garantendo affidabilità ed eventuale ritrasmissione (FLUTE/FEC), Reception reporting per l’invio di report di qualità alla rete e il Security Layer che si preoccupa dei meccanismi di autenticazione e protezione sia a livello radio che a livello applicativo (DRM/MTK).
Tutti i layer interagiscono fra loro secondo una specifica mimica definita dallo standard: una volta avviato l’ applicativo video, lo strato middleware cattura il Service Announcements file, raggiungibile attraverso connessione unicast verso uno specifico link http di norma pre-configurato di default sul device (bootstrap file); dall’annuncio ricevuto il middleware ricava tutti i metadati relativi allo scheduling dell’evento eMBMS, si preoccupa successivamente di istruire il client DASH per la ricezione dei segmenti e di abilitare lo strato radio alla decodifica dei flussi MCCH broadcast, a quel punto inizia la codifica e la visualizzazione dei flussi video da parte dell’applicativo.

 

Figura A – Architettura del terminale eMBMS

 

Torna all'articolo