APPROFONDIMENTO

Il sistema di comando e controllo di Sala Operativa della Polizia di Stato

Il sistema di comando e controllo di Sala Operativa della Polizia di Stato
 

Il servizio TIM LTE Public Safety per la videosorveglianza in mobilità si va ad inserire nel contesto operativo della Polizia di Stato attraverso la sua integrazione con il sistema di comando e controllo di Sala Operativa, denominato ICT (Interfaccia Controllo Territorio).
Tale sistema, sviluppato sempre da TIM ed in fase di dispiegamento nella totalità delle Questure in Italia, consta di una componente applicativa per la gestione degli eventi emergenziali (chiamate di emergenza, localizzazione chiamante, schede contatto) e di una componente applicativa per la gestione di contenuti multimediali.
Quest’ultima è dotata di un modulo di back end che ha in carico la gestione applicativa della piattaforma e di un media server, che ha il compito di gestire e razionalizzare la richiesta e l’accesso ad un insieme eterogeneo di sorgenti video e client di visualizzazione.
In pratica il Media Server funge da proxy/ gestore delle sessioni di RTSP iniziate dai client di visualizzazione. La sessione RTSP ha lo scopo di distribuire i descrittori dei flussi video a chi ne fa richiesta e di pilotare eventualmente i moduli sottostanti di ridistribuzione dei flussi video veri e propri.
Nel caso più generale possibile l’architettura logica è quello esplicitata in figura.

 

L’Amministrazione, sulla base di quanto già implementato per la Questura di Milano per le esigenze EXPO 2015 e per la Questura di Roma per le esigenze del Giubileo della Misericordia, anche in occasione del G7 di Taormina ha espresso la necessità di dotarsi di un sistema di gestione e visualizzazione di contenuti multimediali (flussi video).
La Polizia di Stato ha chiesto il deployment e la personalizzazione del sistema ICT allo scopo di rispondere ai requisiti operativi relativi allíntegrazione di diverse sorgenti video:

  1. Visualizzazione dei flussi video live e registrazione, tramite la piattaforma Nice Alpha Silver, delle telecamere relative al progetto Videosorveglianza (fisso) della Polizia di Stato;
  2. Visualizzazione flussi video relativi ai sistemi eliportati;
  3. Visualizzazione flussi video inerenti le riprese effettuate in mobilità tramite il sistema Mercurio;
  4. Integrazione, per visualizzazione, delle seguenti fonti:
    • flussi video ripresi dalle telecamere cittadine;
    • flussi video ripresi dalle telecamere del sistema della Ferrovia di Stato;
    • flussi video inerenti le riprese effettuate in mobilità tramite il servizio di videosorveglianza LTE Public Safety di TIM,
    • contenuti televisivi (Sky e Digitale Terrestre),
    • contenuti video/contenuti multimediali disponibili su internet;
  5. Gestione tramite piattaforma ICT di:
    • telecamere dislocate sul territorio;
    • Network Video Recorder,
    • sistemi di visualizzazione (monitor e/o videowall).
 

Torna all'articolo