APPROFONDIMENTO

Microsoft IoT Platform

Microsoft IoT Platform
 

Quando connetti il tuo business con l’IoT, le opportunità sono infinite

Microsoft, con l’aiuto dei sui partner, offre una piattaforma completa, dal sensore alla cloud, in grado di valorizzare i tuoi prodotti ed i tuoi asset, integrando device esistenti con soluzioni che possono essere personalizzate in base alle esigenze specifiche, favorendo l’individuazione di dati e informazioni che trasformano il tuo business e portano alla luce nuove opportunità.
Ad esempio per i progetti Manufacturing 4.0, Microsoft offre Azure IoT Suite, una piattaforma aperta che grazie ad una serie di soluzioni preconfigurate è in grado, ad esempio di

  • migliorare la produttività e la redditività degli impianti monitorando in cloud attrezzature e device industriali in diversi stabilimenti connessi confrontandone le performance;
  • acquisire consapevolezza dei potenziali problemi prima che si verifichino, grazie a una soluzione di manutenzione predittiva;
  • ottenere maggiore visibilità su device, risorse e sensori ovunque vengano localizzati, raccogliendo e analizzando i dati del device in tempo reale.

Tali soluzioni preconfigurate sono basate sulla piattaforma Azure PaaS (Platform-as-a-Service) e si possono installare automaticamente sul proprio tenant Azure, dal sito https://www.azureiotsuite.com/. Il codice sorgente e la documentazione sono disponibili su GitHub (https://github.com/Azure/), consentendo a System Integrator e clienti di poter modificare le soluzioni preconfigurate in base alle loro esigenze.

 

Sempre all’interno della Suite, sarà a breve disponibile Microsoft IoT Central, che consentirà di sviluppare, in modo ancora più semplice, soluzioni attraverso la interconnessione di oggetti digitali senza necessità di scrivere codice. Questa è una una vera e propria soluzione Azure SaaS (Software-as-a-Service), end-to-end nel cloud, che aiuterà a sviluppare, usare e gestire prodotti intelligenti connessi.
A fronte di una piattaforma ricca e versatile, l’altro tema esseziale per il successo delle soluzioni Industry/Manufaturing 4.0 è la connettività. La ricchezza informativa generata dalle macchine di produzione o dai sensori è in continua crescita, per cui la banda disponibile, in alcuni scenari, diventa un driver essenziale: soluzioni basate su connettività fissa sono l’opzione attuale, ma fin da subito è necessaria connettività wireless che assicuri banda analoga (backup, ma anche affiancamento, ed in futuro possibile sostituzione): LTE oggi, ma soprattutto il 5G risponde a questa esigenza, in quanto affianca una reliability maggiore, ed una latenza ridotta, che possono quindi supportare use cases di tipo Critical IoT.

 
 

Altri use cases non richiedono banda elevata, ma si basano su sensori/device che devono durare anni con la sola batteria (metering, sensori per la smart city,...). Ad oggi le soluzioni più diffuse prevedono un gateway  alimentato che raccoglie i dati su una rete locale (LAN/PAN), ma non sempre assicurano costi/business model accettabili. Le reti LPWAN si stanno proponendo come alternative, e NB-IoT oggi, e il 5G domani sono sicuramente una tecnologia da valutare per gli use cases di tipo Massive IoT sia come capability di rete direttamente sui sensori distribuiti sul territorio, sia come feature del gateway che raccoglie e spedisce in piattaforma i dati.
Esistono però dei casi in cui vi è la necessità di processare i dati direttamente in prossimità dei device che li generano per poter consentire risposte in tempi ridotti o perché la quantità di dati è talmente alta che è impensabile pensare di trasferirli sul cloud per un successivo processamento. Per queste scenari è stata da poco annunciato Azure IoT Edge, una tecnologia che consente di deployare direttamente sui dispositivi la logica di controllo e di analisi, anche tramite moduli di machine learning.
A completare la piattaforma, c’è un ricco set di device IoT certificati per la Azure IoT Suite in grado di scambiare dati con essa in modo affidabile e sicuro.
Microsoft Azure IoT Device Catalog risponde proprio a questa esigenza, consentendo ai partner di certificare i loro device e consentendo a Clienti, System Integrator e Software House di sviluppare la loro soluzione riducendo ulteriormente la complessità nell’identificare una soluzione end-to-end, dal sensore alla cloud. Tale repositori contiente oggi più di 500 gateway, device e starter kit certificati e più di un terzo supportano connessioni LTE o 3G, con l’obiettivo di aggiungere il 5G non appena disponibile.
Oggi le possibilità per ridefinire il proprio business con l’Internet of Things sono praticamente infinite ed alla portata di tutti, aumentando l’efficienza dei processi e offrendo esperienze migliori ai clienti, generando nuovi flussi di reddito.

Create the Internet of Your Things - Microsoft's Vision for IoT

https://www.youtube.com/embed/TfbMBFZbSYc

 

Torna all'articolo