APPROFONDIMENTO

5G New Generation Core

 

L’evoluzione della Core Mobile sta seguendo alcune direttrici ben chiare che sono oggetto di dibattito sui tavoli di standardizzazione del 3GPP e dell’NGMN.
La rete mobile attuale pertanto sta evolvendo, aggiungendo domini distribuiti su piattaforme virtualizzate “in pool” con gli attuali apparati e colocati nelle vicinanze (in termini di latenza) degli utilizzatori 5G.
Ericsson supporta gia’ in campo Reti Mobili a Pacchetto Ibride costituite sia da Funzioni di rete virtualizzate che monolitiche (Figura 1). Questo consente di assorbire rapidamente gli incrementi capacitivi nei POP di rete piu’ critici e di realizzare protezioni di rete efficaci con “pools” di nodi sia centralizzati che distribuiti.
Come ulteriore step la migrazione delle catene OSS su architetture di Orchestrazione sia di Rete che di Servizio permettera’ di cominciare a gestire la realizzazione di slices virtuali di Core sulla medesima infrastruttura fisica.
Si realizzeranno sulla stessa rete fisica Network “slices” virtuali partizionando le risorse per: servizio, cliente, capacità, latenza, disponibilità del servizio etc…  ed usando i meccanismi previsti in fase di standardizzazione (Figura 2).
Questo in attesa della release 15 del 3GPP e della NG-Core  5G. Pensiamo che la nuova rete 5G Core (chiamata provvisoriamente NG-Core in 3GPP) sarà inizialmente affiancata alle reti Core attuali, mantenendo la compatibilità a livello di interfacce di accesso ma consentendo da subito Use Cases molto più impegnativi  sia in termini di capacita’ che di latenza, quale il supporto di reti di accesso convergenti Fisso-Mobile.
La capacita’ della NG-Core sara’ talmente elevata da inglobare facilmente le reti Mobili a Pacchetto attuali la cui migrazione  sara’ gestita automaticamente all’interno di slides dedicate sulla NG-Core, mediante l’uso di procedure automatizzate, in fase di sviluppo.
Si possono intravvedere le slices come reti virtuali che possono migrare o federarsi all’interno di reti di piu’ operatori  (trials in questo senso sono in corso).

 

Dispiegamento flessibile ed ibrido

 

Torna all'articolo