Commissario Unico delegato del Governo e AD di Expo 2015

La parola a… Giuseppe Sala

Un evento unico e irripetibile. Ecco che cos'è e che cosa sarà Expo Milano 2015, l'Esposizione Universale che dal 1° maggio al 31 ottobre di quest’anno porterà Milano e l’Italia al centro dell’attenzione del mondo.

“Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” è il tema su cui oltre 130 Paesi si confronteranno durante i sei mesi della manifestazione.

 

L’obiettivo che ci siamo posti è, infatti, quello di contribuire al dibattito sull’alimentazione, attraverso una piattaforma che accoglie e raccoglie più voci, e di fornire risposte concrete a un’esigenza vitale per l’umanità: garantire cibo sano, sicuro e sufficiente a tutti.
Per affrontare questa sfida è necessario condividere soluzioni tecnologiche, conoscenze scientifiche ed agroalimentari e orientarsi verso scelte e progetti che consentano uno sviluppo più equilibrato e sostenibile del nostro Pianeta.
Proprio per questo motivo, Expo Milano 2015 sarà un appuntamento globale straordinario, i cui protagonisti saranno i Paesi Partecipanti, le Organizzazioni internazionali, le associazioni della Società Civile, i Partner e la comunità scientifica ed economica.

 

Figura 1 - Veduta aerea del sito espositivo

 

Per 184 giorni, i 20 milioni di visitatori attesi potranno apprezzare le eccellenze culturali e gastronomiche che caratterizzano sia gli Stati che stanno costruendo i 53 padiglioni Self-Built, numero che costituisce un record nella storia delle Esposizioni Universali, sia le oltre 80 nazioni che valorizzeranno la propria tradizione riunite nei 9 Cluster, dedicati a specifici prodotti alimentari (Riso, Cacao, Caffè, Spezie, Frutta e Legumi, Cereali e Tuberi) e a tematiche comuni (Bio–Mediterraneo, Isole, Zone Aride).
L’Esposizione Universale del 2015, dunque, unirà l’esperienza millenaria della cultura alimentare mondiale con la ricerca scientifica e l'innovazione. Sarà una manifestazione con una dimensione “digital” molto forte, abilitante ma non invadente, che avrà il compito, da un punto di vista logistico, mediatico e organizzativo, di rispondere in maniera solerte e adeguata alle necessità del pubblico eterogeneo, che ogni giorno si incontrerà in Expo, parlerà e scriverà di Expo e dovrà utilizzare strumenti d’avanguardia per comunicare.
Il supporto che Telecom Italia, nostro partner tecnologico, ci sta dando su questo fronte è fondamentale. L’attuazione del progetto “smart” di Expo Milano 2015 è tutt’altro che banale. Attraverso le infrastrutture e le soluzioni di ultima generazione che Telecom Italia, collaborando con le altre aziende partner, sta mettendo a disposizione dell’evento, investendo anche nello sviluppo di specifici ambiti, permetteranno di rendere sempre più sicura, divertente ed educativa l’esperienza dei visitatori e dei partecipanti di Expo Milano 2015. Stiamo parlando di infrastrutture di rete fissa, mobile e IT, di servizi di mobile–ticketing, di totem multimediali che consentono, anche in città, di ottenere con facilità e immediatezza informazioni pratiche sugli orari dei mezzi di trasporto, così come di servizi dedicati per il sito espositivo, cui si potrà accedere via smartphone.
L’efficienza e il dialogo costante tra i diversi layer tecnologici che vanno a comporre e ad animare il sito espositivo sono la chiave di volta per dare impulso a un modello di sviluppo nuovo, “intelligente”, di cui Expo Milano 2015 si fa portavoce. Un modello che possa essere replicato in quelle che pensiamo possano diventare le città di domani, adeguandosi a contesti urbani, storici ed economici differenti.

 

Figura 2 - Il Decumano, il viale principale di Expo Milano 2015

 

Figura 3 - L’Expo Centre

 

Figura 4 - Un’Area di Servizio

 

La “Smart City” in cui si sta trasformando l’area espositiva racconta la voglia di fare, di stupire, di rimanere al passo con i tempi del nostro Paese, contando su competenza, professionalità ed esperienza. E darà evidenza, ce lo auguriamo, al fatto che la tecnologia, guidata da valori etici condivisi, a partire dalla riduzione dello spreco di risorse alimentari ed energetiche, può migliorare la qualità di vita delle persone, aiutandole in numerose pratiche quotidiane.
Ecco un’altra importante eredità che lascerà Expo Milano 2015.

 

Figura 5 - La Cascina Triulza, che ospiterà le Organizzazioni della Società Civile

 

comments powered by Disqus