Menu

Partecipazioni significative

15/05/2018 - 11:30

- + Text size
Stampa

In questa pagina sono presenti le informazioni riguardo alle partecipazioni significative in azioni ordinarie Telecom Italia.

La seguente tabella mostra le partecipazioni rilevanti (superiori al 3%) in azioni ordinarie di Telecom Italia sulla base delle risultanze del Libro dei Soci, delle comunicazioni effettuate alla Consob e alla Società ai sensi dell'art. 120 del D.Lgs. 58 del 24 febbraio 1998, e di altre informazioni a disposizione.

Soggetto  Tipologia possesso  Quantità azioni ordinarie  Percentuale su totale azioni ordinarie
(1)
Vivendi S.A. Diretto   3.640.109.990                23,943
Paul E. Singer Indiretto 1.345.124.573                  8,848 (*)
Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. Diretto 750.000.000                  4,933 (**)

(*) Paul E. Singer è General Partner di Elliott Capital Advisors LP. La sua partecipazione indiretta è detenuta tramite le società controllate Elliott International LP, Elliott Associates LP e The Liverpool Limited Partnership. A seguito di evidenza assunta dalle comunicazioni di partecipazione all'assemblea degli azionisti di Telecom Italia del 24 aprile 2018, la partecipazione risulta aumentata al 9,19% del capitale ordinario. All’assemblea degli azionisti del 4 maggio 2018, Elliott International LP, Elliott Associates LP e The Liverpool Limited Partnership hanno partecipato con un numero di azioni pari all’8,27% del capitale ordinario.

(**) A seguito di evidenza assunta dalle comunicazioni di partecipazione all'assemblea degli azionisti di Telecom Italia  del 4 maggio 2018.

Partecipazioni in azioni ordinarie di Telecom Italia da parte della stessa Telecom Italia S.p.A. e di Società da essa controllate

Società Qualità azioni ordinarie Percentuale su totale azioni ordinarie (1)
Telecom Italia S.p.A.  37.672.014 0,248%
Telecom Italia Finance S.A. 126.082.374 0,829%


(1) Le percentuali si riferiscono al totale delle azioni ordinarie costituenti il capitale sociale di Telecom Italia, quale risulta dall'ultimo deposito presso il Registro delle Imprese alla data di aggiornamento.