Menu

Sezione Esplicativa

13/01/2010 - 09:39

- + Text size
Stampa

In questa sezione sono riportate alcune delle domande più frequenti (frequently asked questions o FAQ) che abbiamo ricevuto dai nostri utenti e che possono essere utili a navigare le sezioni dedicate alle obbligazioni.

  • Vorrei capire meglio come è fatta un’obbligazione.
    E’ uno Strumento di debito, che consente alle imprese di raccogliere fondi presso gli investitori sottoscriventi. Le obbligazioni sono caratterizzate da una scadenza, o maturità, e da un rendimento derivante dal prezzo di emissione e dalle cedole cui il titolo può dare diritto. Per la maggior parte delle obbligazioni esiste un mercato secondario: le obbligazioni costituiscono, dunque, un investimento di facile smobilizzo. I titoli di Stato sono obbligazioni emesse dal tesoro per il finanziamento del debito pubblico.
  • Cos’è un’obbligazione “callable”?
    Nelle obbligazioni callable il debitore ha la facoltà (non l'obbligo) di rimborsare le obbligazioni prima della scadenza prefissata. Ad esempio un'obbligazione di durata di 5 anni ma “callable” dopo il secondo potrebbe durare un massimo di 5 anni, ma il debitore potrebbe decidere di rimborsarla dopo 2 anni (pagando ovviamente gli interessi solo per i 2 anni di vita effettiva del titolo).
  • Cos’è la cedola?
    In una obbligazione rappresenta gli interessi (periodici, semestrali o annuali) che vengono pagati in percentuale rispetto al valore nominale. Ad esempio, se un'obbligazione del valore di 1000 Euro ha un tasso fisso del 3% annuo la cedola annua è 1000 x3/100 = 30 Euro (lordi).
  • Ci si riferisce spesso all’Euribor, che cosa significa?
    E’ l’abbreviazione di Euro Interbank Offered Rate, cioè il tasso interbancario di riferimento del mercato monetario utilizzato per lo scambio dei depositi in Euro; viene calcolato giornalmente da un comitato di gestione interno alla European Banking Federation (EBF) come media aritmetica di un insieme di tassi “orientativi” a cui un gruppo campione di Banche europee (dette reference bank) è disposto a negoziare.
  • Che differenza c’è tra prezzo e rendimento?
    Il prezzo di un prestito obbligazionario è quello riferito alla sua emissione. Può essere alla pari (at par ), sotto la pari (at a discount) o sopra la pari (at a premium ). Per rendimento invece si intende il tasso d'interesse determinabile come rapporto tra il valore della cedola e il prezzo d'acquisto della obbligazione. Da evidenziare che il prezzo di acquisto della obbligazione non coincide con il prezzo di emissione nel caso in cui la obbligazione venga acquistata sul mercato secondario.
  • Cosa indica la curva dei rendimenti?
    E’ la rappresentazione grafica dei rendimenti dei titoli obbligazionari con varie scadenze. La curva viene tracciata collocando la durata residua del titolo sull'asse orizzontale e il rendimento su quella verticale. Una curva che presenta i rendimenti a lungo termine maggiori rispetto a quelli a breve viene detta positiva, mentre quella in cui i rendimenti a breve sono superiori a quelli a lungo termine viene definita invertita.
  • Cos’è il tasso interno di rendimento?
    E’ il tasso di sconto in corrispondenza del quale il valore attuale dei flussi di cassa di un'attività è uguale al prezzo dell'attività stessa praticato sul mercato. Rispetto al tasso cedolare, risulta essere una misura più corretta e precisa per le obbligazioni.
  • Cosa vuol dire rating?
    E’ il giudizio analitico che agenzie specializzate (rating agencies) attribuiscono a un'obbligazione, e quindi alla capacità dell'emittente di rispettare gli impegni di pagamento derivanti dall'emissione obbligazionaria stessa. Tale giudizio è espresso in forma di simbolo letterale, al momento dell’emissione del titolo, ma può subire successive modifiche (se migliorativo è detto “uprating, se peggiorativo invece “downrating” ) che influenzano in senso positivo o negativo l'immagine dell'azienda e buona parte delle compravendite. Il giudizio migliore è espresso da: " AAA ", " AA+ ", etc. etc. fino a " D ". Il rating è pubblicato dalle rating agencies più note quali, a livello mondiale, Moody's e Standard&Poor's.