Menu

Sostenibilità

02/08/2017 - 18:30

- + Text size
Stampa


1. Cosa si intende per SRI?

2. Qual è la strategia di Telecom Italia per l’Ambiente?

3. Qual è la posizione di Telecom Italia nei confronti della sostenibilità?

 

1. Cosa si intende per SRI?

Il Socially Responsible Investing (SRI) è una strategia d’investimento finanziario seguita da investitori che privilegiano nelle loro scelte aziende attente agli aspetti etici, sociali ed ambientali, senza tralasciare gli aspetti economico-finanziari.

La funzione di Investor Relations e la funzione Group Sustainability dedicano agli investitori SRI specifici road show.


2. Qual è la strategia di Telecom Italia per l’Ambiente?

La strategia ambientale delle società del Gruppo è fondata sui seguenti principi:

  • ottimizzare l’utilizzo delle fonti energetiche e delle risorse naturali,
  • minimizzare gli impatti ambientali negativi e massimizzare quelli positivi,
  • perseguire il miglioramento delle performance ambientali,
  • adottare politiche di acquisto sensibili alle tematiche ambientali;
  • diffondere la cultura di un corretto approccio alle tematiche ambientali


3. Qual è la posizione di Telecom Italia nei confronti della sostenibilità?

Il processo d'introduzione della Sostenibilità nel Gruppo Telecom Italia inizia nel 1997, con la pubblicazione del primo rapporto "Socio-Ambientale", e prosegue nel corso degli anni con la pubblicazione dei Codici etici, degli altri Codici comportamentali e delle Carte dei Servizi. La performance di Sostenibilità è misurata da indicatori specifici (Key Performance Indicators), divisi in macro-aree, in accordo con gli 8 stakeholder prescelti: Clienti, Fornitori, Concorrenti, Istituzioni, Ambiente, Comunità, Risorse Umane, Azionisti. A dimostrazione dell’importanza che Telecom Italia attribuisce alla sostenibilità, le informazioni relative alle attività svolte nei confronti degli stakeholder già dal 2003 sono riportati in sintesi nella Relazione sulla Gestione, confermando la volontà del gruppo di integrare i propri dati finanziari con quelli non finanziari.

Il Gruppo procede alla redazione e pubblicazione annuale di un report dedicato interamente alle tematiche di Sostenibilità che, dal 2009 in poi, adotta i principi dell’AA1000 AccountAbility Principles Standard (inclusività, materialità, rispondenza).

Nel 2002 Telecom Italia ha sottoscritto i principi del Global Compact, il principale riferimento a livello mondiale lanciato nel 2000 dall'ONU per promuovere la tutela dell'ambiente, il rispetto dei diritti umani e degli standard di lavoro nelle aziende, le pratiche anti-corruzione. Il Sistema di gestione della sostenibilità della sostenibilità tiene conto delle convenzioni, normative e dei principi standard internazionali.

Inoltre, al 31 dicembre 2016, TIM è inclusa nella serie Financial Times Stock Exchange for Good (FTSE4Good)* Global e Europe.

TIM è anche presente nei seguenti indici: Euronext Vigeo Eiris: - Europe 120 - Eurozone 120, STOXX® Global ESG Leaders Indexes: ESG Leaders - ESG Environmental Leaders - ESG Governance Leaders - ESG Social Leaders, Ethibel Sustainability Indexes (ESI): - Excellence Europe e Global, ECPI Indexes: - ECPI Euro Ethical Equity - ECPI EMU Ethical Equity - ECPI Euro ESG Equity - ECPI Global Developed ESG Best in Class Equity - ECPI World ESG Equity. TIM è altresì classificata come “prime” nel rating OEKOM, “industry leader” nel rapporto Sustainalytics e ‘qualified’ nel rating rfu.

* A luglio 2017 TIM è stata riconfermata tra le aziende leader a livello mondiale per le performance di sostenibilità negli indici FTSE4Good della Borsa di Londra.

Si rimanda all’area Sostenibilità del sito per reperire tutte le informazioni sulle performance socio-ambientali del Gruppo, i report annuali e la presenza negli indici di sostenibilità.


Torna all'inizio