Menu

Il mercato mobile, saturo e maturo nella componente tradizionale dei servizi voce, vede proseguire, da un lato, il trend di razionalizzazione delle seconde e terze carte SIM Human e dall’altro la crescita delle SIM Not Human.

Nel 2016 si è osservato il ritorno a una lieve crescita della spesa in servizi: seppur in presenza della contrazione dei ricavi sulle componenti di servizio tradizionale quali voce e messaging, determinata dalla competizione tra operatori e dalla crescente diffusione delle “communication apps”, proprio la diffusione delle “app”, unitamente alla crescita a tassi sostenuti del Mobile Broadband, ha permesso di consolidare il miglioramento avviatosi a partire dalla seconda metà del 2014.

E’, inoltre, proseguita la crescita dei clienti mobile Broadband grazie allo sviluppo dell’LTE e della componente small screen, con un tasso di penetrazione elevato sulle linee mobili soprattutto per effetto della crescente diffusione degli smartphones. Accanto a servizi innovativi già decollati e in piena fase di sviluppo, come nel caso delle Mobile Apps, vi sono diversi altri ambiti di mercato, associati allo sviluppo del Broadband Mobile, con un significativo potenziale di crescita nel medio termine, quali ad esempio l’Internet of Things ed il Mobile Payment.

Lo scenario competitivo del mercato italiano delle telecomunicazioni mobili è inoltre in mutamento per effetto della fusione tra Wind e H3G; l’operazione è stata autorizzata dalle competenti autorità regolatorie a fronte dell’attuazione, da parte delle due società, di misure correttive strutturali (es. cessione di frequenze, stipula di un contratto di roaming) che consentiranno all’operatore francese Iliad di entrare nel prossimo futuro sul mercato italiano, diventandone il quarto operatore infrastrutturato in aggiunta a TIM, Vodafone e, appunto, Wind Tre.

In parallelo gli MVO (operatori virtuali), tra cui Poste Mobile rappresenta il player di maggior rilievo, continuano a evidenziare significativi tassi di crescita rispetto agli operatori infrastrutturati.