Wikipedia, TIM e le Università italiane insieme per lo sviluppo della cultura digitale Wikipedia, TIM e le Università italiane insieme per lo sviluppo della cultura digitale

#WikiTIM

Wikipedia, TIM e le Università italiane insieme per lo sviluppo della cultura digitale

- + Text size
Stampa

Il progresso tecnologico rimodula la vita delle persone e delle organizzazioni, inserendola in nuovi scenari descritti da linguaggi rinnovati. Le lingue veicolano le informazioni, e il web è informazione: è sempre più importante impararne le regole, in ottica di creazione – circolare e virtuosa - di nuovi contenuti. Quando si parla di informazione e Internet, viene subito in mente Wikipedia, l’enciclopedia più completa della storia. Nata nel 2001, oggi Wikipedia rappresenta il settimo sito più visitato al mondo e il sesto in Italia, dall’alto delle sue 40 milioni di voci, delle sue 135 milioni di pagine e una media di 10 mila nuove voci al giorno (dati di aprile 2016).

Dietro a Wikipedia vive una comunità ampia e diversificata, intenta a diffondere la dantesca virtute e canoscenza affidandosi a un processo decisionale orizzontale: un laboratorio del sapere dove le distinzioni formali vengono assottigliate il più possibile. L’attività dei Wikipediani (così si chiamano, gergalmente, i collaboratori attivi) viene considerata “profilo professionale” dall’International Webmaster Association.

Dal punto di vista etimologico, Wikipedia è un nome composto, una sincrasi tra l’hawaiano “wiki” (veloce) e il greco antico “paideia” (formazione): un’educazione veloce quindi, ma non per questo superficiale. Un tentativo riuscito di diffusione della conoscenza. Condivisione del sapere che trova il suo zenit in un altro nome composto: edit-a-thon. Un evento in cui gli editors (Wikipediani e non) modificano, aggiornano, creano contenuti. Ed è qui che entra in gioco TIM.

Il progetto

#WikiTIM è il progetto ideato da TIM che, in collaborazione con  Wikipedia e il mondo accademico, intende facilitare lo sviluppo della cultura digitale contribuendo ad arricchire le voci tecnologiche del dizionario online. Per farlo, ricorre a una tecnologia che non ha subito particolari upgrade nel corso dei millenni, la più potente di tutte: la scrittura. Infatti, attraverso la formazione alla scrittura o riscrittura di voci, curato direttamente da docenti Wikipedia in collaborazione con gli istituti universitari, e con in mente un elevato standard qualitativo per quanto concerne i contenuti e la loro forma, TIM mette in campo l’esperienza digitale e tecnologica di cui è in possesso.

L’obiettivo è contribuire ad aumentare il livello di conoscenza digitale utilizzando la rete, nucleo centrale per la condivisione, comunicazione e diffusione di contenuti, simboli, valori.

La prima fase pilota del progetto, iniziata il 27 aprile, ha visto coinvolta l’Università Carlo Bo di Urbino, con la Cattedra del Prof. Giovanni Boccia Artieri (sociologo, saggista e docente di Scienze della Comunicazione) che, insieme ai docenti Wikipedia, ha curato la  formazione di alcuni gruppi di studenti con l’obiettivo di indirizzarli alla corretta modalità di scrittura e riscrittura delle voci enciclopediche.

Questo primo ciclo si è concluso lo scorso 18 maggio con una giornata di Edit-a-thon, il momento ufficiale di scrittura e pubblicazione delle nuove voci su Wikipedia. Le voci sono state accompagnate da immagini inedite dell’Archivio Storico TIM di Torino, che ha collaborato all’iniziativa selezionando decine di immagini dal ricchissimo repertorio e rendendole pubbliche e utilizzabili da tutti grazie alla cessione gratuita dei diritti attraverso i Creative Commons.

Ad ottobre  #WikiTIM torna in azione con il Politecnico di Milano. Infatti da domani il Polo di Como e Lecco del POLIMI è coinvolto in un nuovo processo di riscrittura di alcune voci fondamentali in una disciplina molto cara ai cultori della rete: la cartografia e il mapping.

La Cattedra della Professoressa Maria Antonia Brovelli, Vice Rettore del Campus di Como e GIS Professor del Politecnico di Milano è  coinvolta con il suo staff  nlla nuova avventura autunnale di #WikiTIM.

Impossibile immaginare un’esperienza collettiva più costruttiva della pura creazione di sapere.

#WikiTIM vedrà, nel corso dei prossimi mesi, proseguire il lavoro a tre mani di  TIM, Wikipedia e altre importanti università italiane con l’obiettivo di valorizzare la cultura digitale attraverso la crescita qualitativa delle voci relative sul dizionario online più importante al mondo.