Usare e osare il digitale: aperte le iscrizioni a Funkyprize Usare e osare il digitale: aperte le iscrizioni a Funkyprize

Usare e osare il digitale: aperte le iscrizioni a Funkyprize

Premio in memoria di Marco Zamperini, in arte Funky Professor, pioniere di Internet in Italia

- + Text size
Stampa

In palio 15.000 euro per le migliori “esperienze” che hanno contribuito alla diffusione della Rete nel nostro Paese. Un concorso ideato per ricordare la figura di quello che può essere considerato il primo evangelista tecnologico in Italia.

Dopo il grande successo della passata edizione, torna Funkyprize, concorso ideato per ricordare la figura di Marco Zamperini, in arte Funky Professor (ma anche Funky Surfer), noto dirigente d’azienda, ma soprattutto uno dei pionieri di Internet in Italia. In palio ci sono 15.000 euro.

Un premio per chi innova attraverso la Rete

Il motto dell’edizione 2015 del Funkyprize è “Usare e osare il digitale”. Al concorso possono partecipare, come si evince dal regolamento, tutte quelle “esperienze” che hanno contribuito a un “utilizzo più maturo, consapevole e diffuso di Internet nel nostro Paese” e allo “sviluppo delle potenzialità della Rete come strumento di miglioramento della qualità della vita”. Al Funkyprize possono prendere parte persone fisiche, aziende, enti e associazioni purché operanti in Italia, con progetti, prodotti o servizi che collimino con le cinque regole fondamentali dettate dal Funky Professor:

  1. Il digitale deve migliorare la vita delle persone
  2. Il digitale è connessione, scambio e cooperazione
  3. Scambio e cooperazione generano innovazione
  4. Innovazione è uso creativo di ciò che esiste già
  5. Il digitale è qui e ora

C’è tempo fino al 4 settembre

Il concorso è già aperto e le domande di ammissione potranno pervenire fino alle 24.00 (ora italiana) del prossimo 4 settembre. Le “esperienze” che hanno “osato” migliorare la vita delle persone sfruttando le potenzialità della Rete saranno giudicate da un’apposita giuria nominata dal Consiglio Direttivo del Comitato Premio Marco Zamperini. La giuria riconoscerà “all’esperienza” più interessante un premio in denaro pari a 15.000 euro. La stessa avrà la facoltà di ripartire il premio fra più vincitori ex equo. La partecipazione al Funkyprize è gratuita. Le candidature possono pervenire solo attraverso il sito del Comitato Premio Marco Zamperini.

Il FunkyProf

Marco Zamperini, scomparso prematuramente nel 2013, è stata una delle figure più amate del Web. Tra i primi italiani a esplorare Internet, è considerato da molti una specie di “totem digitale”, una personalità di assoluto rilievo nell’ambito dell’innovazione digitale. Era uno stimato professionista, un conferenziere carismatico e una fine penna prestata al mondo della tecnologia. Zamperini era anche professore a contratto presso l’Università di Lingue e Comunicazione IULM di Milano.