Con NB-IoT Forum la Narrow Band è al centro della crescita Con NB-IoT Forum la Narrow Band è al centro della crescita

Con NB-IoT Forum la Narrow Band è al centro della crescita

Le aziende top della telefonia unite in un percorso di crescita comune all’insegna delle nuove tecnologie 

- + Text size
Stampa

E’ stato siglato ad Hong Kong, lo scorso 6 novembre, l’accordo che permetterà di sperimentare soluzioni innovative basate su una tecnologia all’avanguardia come la Narrow Band per l’Internet of Things.

Il 6 novembre 2015 sarà ricordato come una data importantissima per il mondo della comunicazione: a Hong Kong, infatti, le più grandi società mondiali della telefonia come Telecom Italia, China Mobile, China Unicom, Ericsson, Etisalat, GSMA, GTI, Huawei, Intel, LG Uplus, Nokia, Qualcomm Incorporated, Telefonica e Vodafone hanno dato vita ad un Forum all’insegna dell’innovazione. L’obiettivo congiunto verso il quale le diverse forze in campo lavoreranno con impegno nei prossimi mesi è quello di accelerare la macchina operativa creata attorno alla tecnologia Narrow Band per l’Internet of Things, sviluppando soluzioni all’avanguardia, che andranno studiate e sperimentate per migliorare la qualità dei prodotti e dei servizi offerti sul mercato.

I vantaggi della NB-IoT Technology

La NB-IoT Technology è, senza dubbio, una delle grandi novità a maggior potenziale di sviluppo nel panorama dell’innovazione. La tecnologia, infatti, si basa su network infrastrutturali ottimizzati seguendo le logiche della Low Power Wide Area: ciò vuol dire che, proprio grazie alle caratteristiche distintive, la NB-IoT è l’ideale per garantire una copertura di rete maggiore anche nelle zone più difficili da raggiungere. Non solo: attraverso questo sistema, i dispositivi ad essa collegati riusciranno a funzionare al meglio abbattendo i consumi energetici, per una risultato non solo pratico e funzionale ma anche altamente sostenibile.

Gli impegni del NB-IoT Forum

L’incontro che ha avuto luogo lo scorso 6 novembre ha permesso di condividere le strategie comuni attorno alla NB-IoT Technology che caratterizzeranno i lavori dei prossimi mesi delle big della telefonia. In particolare il NB-IoT Forum sarà il veicolo utilizzato dalle imprese per velocizzare le dimostrazioni e le sperimentazioni di proof of concept, con l’obiettivo di rendere più stabili e potenti le soluzioni promosse in ottica di LPWA. Inoltre il Forum avrà il compito di creare una fitta rete sinergica tra i soggetti presenti a monte e a valle della filiera produttiva, stimolando una vera e propria cultura progettuale attorno alla NB-IoT Technology, anche attraverso momenti congiunti di collaborazione che dovranno abbracciare tutto l’orizzonte temporale del Forum innovativo. In quest’ottica la conferma, arrivata al termine dell’incontro di Hong Kong, che Telecom Italia, China Mobile, Etisalat, LG Uplus, Shanghai Unicom e Vodafone collaboreranno sin da subito alla creazione di una potente rete di nuovi NB-IoT open labs, che avranno il compito di sperimentare nuovi business model per le soluzioni NB-IoT.