Mangiar sano con i Big Data da oggi è possibile Mangiar sano con i Big Data da oggi è possibile

Mangiar sano con i Big Data da oggi è possibile

Sono state presentate 3 grandi idee innovative che permettono di migliorare le abitudini alimentari grazie all’utilizzo della tecnologia

- + Text size
Stampa

Dall’app che analizza i prodotti alimentari e propone le eventuali alternative meno caloriche, alla startup che facilita il modo di fare la spesa, fino all’hackathon per immaginare i cibi del futuro. È così che l’IT sta rivoluzionando la vita in cucina.

La tecnologia migliora tutti gli aspetti della vita dei cittadini, ma negli ultimi tempi uno dei segmenti più interessati dall’onda IT sembra essere quello dell’alimentazione. Le innovazioni più interessanti che stanno rivoluzionando il settore, infatti, aiutano i consumatori a rapportarsi con il cibo in modo sempre più intelligente rispetto al passato. L’idea di smart food sta entrando ormai nella quotidianità, e da oggi i cittadini possono trovare un valido alleato dell’Information Technology. Nel vasto panorama tecnologico-alimentare spiccano 3 idee che stanno già diventando imprescindibili per chi desidera trovare il massimo livello di benessere nella buona tavola.

Con Edo il cibo non ha più nessun segreto

Etichette generiche, mancanza di informazioni dettagliate, o ancora porzioni nutrizionali non corrispondenti alla composizione delle effettive quantità: da oggi con l’app Edo tutte le criticità legate alla conoscenza del cibo vengono risolte. Grazie ad un algoritmo creato da una delle fondatrici della startup, Enza Gargiulo, è possibile ottenere una risposta adeguata e personalizzata rispetto al proprio fabbisogno nutrizionale in base all’età e al sesso. Non solo: scansionando il codice a barre dei prodotti, si ottengono in tempo reale i valori nutritivi del prodotto, valutati da zero a dieci. In questo modo è possibile capire quanto un cibo sia sano. Inoltre, Edo propone una lista di alternative più sane con cui sostituire il prodotto selezionato.

Cortilia, la spesa naturale direttamente online

È un servizio che sta spopolando tra le donne comprese tra i 35 ed i 44 anni: stiamo parlando di Cortilia, il mercato agricolo online che si occupa della vendita e della distribuzione di prodotti artigianali locali. A dirlo sono i dati raccolti dalle iscrizioni al portale che vedono le massaie 2.0, mamme e lavoratrici, come la categoria più attiva negli acquisti online. In generale sono le famiglie a detenere il primato del settore, con l’83% di utenti attivi, contro il 17% dei single, che snobbano il carrello della spesa online.

Non solo Expo: Milano ospiterà il Big Data & IoT Food Hackathon

Si terrà a Milano, durante il prossimo weekend, il Big Data & IoT Food Hackathon, un evento dedicato al futuro del cibo e all’uso di nuove tecnologie. La 2 giorni permetterà a sviluppatori, makers e designers di confrontarsi con esperti di tecnologia per trovare soluzioni innovative nel settore alimentare grazie ai Big Data e all’Internet of Things