I Google Glass entrano nel regno della tradizione: le vetrerie artistiche di Murano I Google Glass entrano nel regno della tradizione: le vetrerie artistiche di Murano

I Google Glass entrano nel regno della tradizione: le vetrerie artistiche di Murano

Gli occhiali smart di Big G sono stati utilizzati da un mastro vetraio per realizzare una sua creazione artistica.

- + Text size
Stampa

La produzione vetraria di Murano è tra le 47 eccellenze artigiane italiane scelte da Unioncamere e Google Cultural Institute per essere valorizzate attraverso i servizi offerti dall’azienda di Mountain View. Venezia, inoltre, è tra le prime città al mondo ad aver già sviluppato un’app specifica per i Google Glass: si chiama “Ok! Venice” ed è una guida interattiva della Laguna.

Sono un luogo dove la tradizione regna sovrana da oltre mille anni. Le vetrerie di Murano sono un punto d’eccellenza dell’artigianato artistico italiano. Da secoli, in queste officine, gli oggetti in vetro sono prodotti con la medesima tecnica e gli stessi attrezzi: pinze e canne per soffiare. Recentemente, però, qualcosa di altamente tecnologico ha varcato la soglia di queste vetrerie note in tutto il mondo: i Google Glass.

Un mastro vetraio indossa gli occhiali smart

Un mastro vetraio ha indossato gli occhiali di Big G per lavorare alle sue creazioni. Duplice l’utilizzo del device: proiettare davanti agli occhi il modello da realizzare e filmare in presa diretta la lavorazione. “Non è il primo progetto che realizziamo assieme a Google – ha affermato Luciano Gambaro, Presidente del Consorzio Promovetro – ma è senza dubbio il più stimolante. Abbiamo unito una tecnica della lavorazione del vetro rimasta praticamente immutata per oltre mille anni con uno strumento altamente tecnologico come i Google Glass. I risultati sono stati sorprendenti. Abbiamo intenzione di proseguire con questa sperimentazione".

Il Consorzio Promovetro ha iniziato la collaborazione con l'azienda di Mountain View lo scorso anno, quando è stato inserito in una piattaforma riservata alle eccellenze italiane, elaborata da Unioncamere assieme al Google Cultural Institute. Il vetro di Murano è una delle 47 produzioni tipiche del nostro Paese (altre sono, ad esempio, la seta, l’oro e le ceramiche) che Big G intende valorizzare con i suoi servizi tecnologici.

Venezia è già pronta per la rivoluzione dei Google Glass

I Google Glass "amano" Venezia che si dimostra una delle prime città al mondo pronta a sfruttare intensamente le potenzialità di questi occhiali smart. La municipalità veneziana ha fatto predisporre un’app per Google Glass chiamata “Ok! Venice”, in pratica una nuova guida interattiva delle bellezze artistiche contenute dalla Laguna. Una guida per altro molto divertente che sfrutta il concetto di “gamification”: i capolavori di Venezia potranno essere visitati come se si stesse partecipando a un'avventurosa caccia al tesoro.