Droni per la Municipale? Se ne parla a “Sicurezza 2015” Droni per la Municipale? Se ne parla a “Sicurezza 2015”

Droni per la Municipale? Se ne parla a “Sicurezza 2015”

Alla Fiera Milano Rho fino a giovedì 5 novembre

- + Text size
Stampa

Alla principale fiera italiana dedicata al settore security, un’intera area è stata riservata agli APR. Non è da escludere che, in un futuro prossimo, non possano essere utilizzati dagli stessi vigili urbani per azioni di controllo e sorveglianza. Un istituto di vigilanza già si serve di una squadriglia di droni. Esposti due speciali modelli appositamente progettati per aiutare la Polizia Locale.

Droni per la Polizia Municipale? È più di una semplice ipotesi. Quello dei possibili impieghi degli Aeromodelli a Pilotaggio Remoto (APR) per operazioni di vigilanza e controllo è uno dei temi più sentiti di “Sicurezza 2015”, la fiera di riferimento per i settori security e fire prevention, in corso di svolgimento alla Fiera Milano Rho (3 al 5 novembre - padiglioni 22-24).

Un intero padiglione riservato ai droni

A dimostrazione dell’elevato interesse mostrato dalla cosiddetta Polizia Locale, ma anche dagli istituti di vigilanza, nei confronti degli APR, un’intera area espositiva è occupata da “Sicurezza Drone Expo”, al cui interno le aziende produttrici di droni espongono i propri modelli. Presenti anche scuole di volo che propongono corsi di formazione per istruire vigili urbani e vigilantes sulle tecniche di pilotaggio degli UVS (Unmanned Vehicle System). In programma, inoltre, due convegni sull’utilizzo degli APR nel comparto sicurezza, specialmente nel segmento homeland security (lotta alla criminalità organizzata, controllo dell'immigrazione clandestina, intelligence anti-terrorismo, ecc.). I droni, inoltre, potrebbero essere utilizzati anche per effettuare i rilievi stradali dopo un incidente, scovare abusi edilizi, individuare aziende che non ottemperano alle norme sulla sicurezza e per moltissime altre funzioni. Predisposta, infine, anche una “flight area” affinché i presenti possano testare gli APR.

Un istituto di vigilanza ha già attivato una propria squadra di APR

Nel corso della fiera “Sicurezza 2015” potranno essere ammirati due leggerissimi droni, appena 300 grammi di peso, studiati appositamente per affiancare la Polizia Municipale e gli istituti di vigilanza quotidianamente. Il primo si chiama “X300B” ed è stato realizzato da DX Drone, startup di Bergamo. Il modello ha già ottenuto il riconoscimento dall'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile (ENAC). Il secondo è stato battezzato “Ez-Fly”, è prodotto dalla società romana APDM ed è già stato adottato dal Gruppo Securitas, la prima agenzia di vigilanza in Italia a utilizzare APR per svolgere i propri compiti. I droni, a quanto pare, non sono il futuro del settore security: sono il presente.