Consegne a domicilio? Ci pensa un robot Consegne a domicilio? Ci pensa un robot

Consegne a domicilio? Ci pensa un robot

Un’idea di due dei fondatori di Skype

- + Text size
Stampa

Si tratta di droni terrestri elettrici, che si muovono tramite ruote a 6 km/h, in grado di trasportare buste della spesa e altri piccoli oggetti. Le consegne possono essere seguite in tempo reale dagli utenti attraverso un’app che funziona anche come chiave per aprire il vano di carico del veicolo. Entreranno in funzione il prossimo anno negli USA e in Gran Bretagna, ma in un futuro prossimo potremmo vederli persino nel nostro Paese.

Google con Project Wing e Amazon con Prime Air si stanno dando battaglia per dominare i cieli con i propri droni per le consegne a domicilio. Si tratta di due sistemi che indubbiamente rivoluzioneranno il mondo della logistica. Sfidare i due colossi per il dominio dell’aria è impossibile, ma una startup creata da due dei fondatori di Skype ha deciso ugualmente d’inserirsi in questo settore, scegliendo però, un’altra superficie: la strada.

Arriveranno tra non molto anche in Italia

Starship Tecnhologies, questo il nome della neo-azienda con base a Londra e in Estonia, ha realizzato dei droni terrestri per le consegne a domicilio, chiamati Local Delivery Robot. Si tratta di veicoli con tre ruote per lato, completamente elettrici, in grado di trasportare l’equivalente di due buste per la spesa. Si muovono sui marciapiedi o su percorsi ciclabili a una velocità pari a 6,4 km/h. I Local Delivery Robot entreranno in servizio già il prossimo anno in alcune città della Gran Bretagna e degli Stati Uniti. Allan Martinson, il direttore operativo della Starship Tecnhologies, ha dichiarato che l’azienda è interessata anche a operare in Italia in futuro prossimo.

Un’app per seguire la consegna in tempo reale

Le consegne di questi droni terrestri potranno essere seguite dagli utenti in tempo reale attraverso un’app per smartphone e tablet, grazie alla quale potranno decidere l’orario di consegna, ma anche aprire il portello che sigilla il vano di carico dei robot. Ahti Heinla e Janus Friis, i due fondatori della startup che in passato hanno contribuito alla nascita di Skype, hanno già stretto accordi con alcune note aziende, molte delle quali operanti nel settore della grande distribuzione organizzata, ma in un futuro prossimo qualsiasi commerciante potrà offrire questo servizio alla propria clientela, anche perché economicamente conveniente. I dati diffusi dalla Starship Tecnhologies evidenziano che un Local Delivery Robot costa circa dieci volte meno rispetto alle soluzioni più comuni per effettuare consegne a domicilio.