Secure-k Secure-k

La app che ti aiuta ad abbandonare i social network

- + Text size
Stampa

Se si considera il numero esorbitante di utenti internet che sono iscritti almeno a un social network (Facebook si appresta a raggiungere i due miliardi, WhatsApp ne conta un miliardo, Instagram 500 milioni), l'indagine appena effettuata dalla società di cybersicurezza Kaspersky rivela un dato sorprendente: il 78% degli iscritti a queste piattaforme vorrebbe abbandonare almeno uno dei suoi profili.
La ragione è soprattutto una: si tratta di strumenti che fanno perdere un'enorme quantità di tempo.

Ma allora perché gli utenti dei social continuano ad aumentare? Sempre secondo lo studio della società russa – che ha sondato 5mila persone in nove diversi Paesi, tra cui l'Italia – la volontà di chiudere i propri account rimane lettera morta per le conseguenze spiacevoli che si potrebbero dover affrontare. Il 62%, per esempio, teme di perdere di vista amici e contatti: il timore più diffuso è quindi che rinunciare a una vita virtuale attiva abbia delle forti ricadute anche nella vita sociale reale; aspetto che dimostra come le due dimensioni siano sempre più intrecciate, quando non indistinguibili.

Un altro 21%, invece, non ne vuole sapere di abbandonare Facebook & co. per non perdere le foto e i video che si sono caricati nel corso degli anni e anche per non cancellare i post e le discussioni con gli amici, ormai diventati una sorta di memoria esterna a cui facciamo affidamento per “recuperare” momenti ben precisi della nostra vita. Per il 18% degli utenti, infine, la ragione per non chiudere i vari account social è che si sono usate le credenziali per iscriversi a una moltitudine di servizi online.

(Don't) Forget

L'aspetto fondamentale che risulta da questa ricerca, quindi, è che la maggior parte di noi sembrerebbe essere disposta a lasciare il mondo dei social network se avesse la certezza di non perdere ricordi e altro. Ed è proprio per aiutare gli utenti insofferenti che Kaspersky sta lavorando a FFForget: una piattaforma che sarà disponibile in versione beta nei primi mesi del 2017 (ma si può richiedere già oggi) che permette di salvare tutti i propri ricordi digitali.

Tutte le informazioni, i post e i contenuti dei vari account social potranno quindi essere scaricati e archiviati nel cloud in modalità criptata, in modo da conservarli al sicuro e averli contemporaneamente sempre a disposizione. Così, se lo si vuole, si possono abbandonare i social senza il rischio di perdere tutti i ricordi: “È una app che nasce per dare agli utenti una maggiore libertà, ma che ha anche lo scopo di proteggere i contenuti degli account dagli attacchi hacker e non solo”, ha spiegato Evgeny Chereshnev, vice-presidente di Kaspersky Lab.

Un altro aspetto importante, infatti, è quello della sicurezza: l'account di Facebook potrebbe venire definitivamente bloccato, impedendo l'accesso ai ricordi online; oppure potrebbe essere necessario ripristinare i dati dopo l'intromissione di qualche hacker o ancora si potrebbe desiderare, più semplicemente, archiviare le informazioni in maniera precisa e ordinata.

La versione gratuita permetterà di scaricare i dati di un account social, mentre pagando 1,99 dollari al mese di potrà utilizzare FFForget per tutte le piattaforme a cui si è iscritti. Dall'anno prossimo, quindi, ci sarà una scusa in meno per rimanere iscritti ai social. Ma, nonostante le dichiarazioni di intenti, è difficile immaginare che Facebook, Instagram e Twitter subiscano un esodo di massa nel giro di pochi mesi.