I 10 trend tecnologici del 2015 I 10 trend tecnologici del 2015

I 10 trend tecnologici del 2015

L'anno appena iniziato dovrebbe sancire la definitiva consacrazione delle applicazioni M2M, strumenti che utilizzano le reti wireless per comunicare tra loro

- + Text size
Stampa

Crescerà la diffusione delle auto connesse al Web, delle piattaforme per l'efficienza energetica, dei droni e dei sensori digitali. L'Internet delle Cose diventerà realtà, salvo si utilizzino standard aperti. 

Quali saranno i trend tecnologici che caratterizzeranno questo 2015? Stando a un recente studio, l’anno appena iniziato sancirà la definitiva consacrazione delle applicazioni M2M (Machine-to-Machine), ossia degli strumenti che utilizzano le reti wireless per comunicare tra loro. Concordano con quanto sentenziato dalla ricerca, condotta dallo studio Gartner, anche alcune multinazionali, i cui centri di ricerca hanno identificato quelli che potrebbero essere i 10 trend tecnologici dominanti nel corso di quest’annata.

Connected car e droni ovunque

In merito alla mobilità, il 2015 sarà l’anno delle cosiddette connected car, vetture private connesse alla Rete per ricevere informazioni, per esempio sul traffico, e per altri servizi d’infotainment. Per quanto concerne il trasporto pubblico, invece, saranno potenziati i servizi digitali per gli utenti, come applicazioni in grado di definire in tempo reale l’orario di arrivo di un bus o della metro. Nell’anno appena iniziato ci sarà un ulteriore sviluppo del mercato dei droni, vero must have tecnologico del 2014. Gli utilizzi degli APR sono tantissimi e nei prossimi 12 mesi, gli analisti ne sono convinti, li vedremo in operazioni più complesse dello scattare foto e realizzare filmati. Nelle abitazioni private, negli uffici e negli edifici pubblici aumenterà il numero di strumenti per l’efficienza energetica, come le piattaforme smart grid e smart metering.

Non si potrà fare a meno dei Big Data

Nel 2015 le aziende che si occupano di M2M, ICT, smart home, smart city e green technology aumenteranno il proprio fatturato e il numero di addetti, offrendo un sensibile numero di possibilità occupazionali. In primo piano anche i Big Data, attualmente ancora un settore di nicchia. Il numero delle aziende e degli enti pubblici che utilizzeranno questa enorme mole di dati crescerà esponenzialmente. L’anno in corso porterà, stando ai ricercatori, una crescita nell’utilizzo della tecnologia dei sensori digitali, applicati in moltissimi ambiti come quello sanitario (device per il monitoraggio continuo del proprio stato di salute) e ambientale (strumenti di rilevazione degli agenti inquinanti). Il 2015 sarà l’anno della sicurezza informatica, anche perché il cybercrime sta diventando un fenomeno sempre più temibile.

L'Internet delle Cose diventa realtà

L’anno appena iniziato, tuttavia, sarà probabilmente ricordato per l’effettiva diffusione dei dispositivi afferenti al concetto di IoT (Internet of Things, ossia Internet delle Cose), come sveglie che suonano prima se c’è molto traffico, scarpe da ginnastica collegate al Web per gareggiare con podisti disseminati in ogni parte del globo e scatole delle medicine che ricordano alle persone dosi e orari del farmaco. Tutti oggetti connessi alla Rete e che, eventualmente, sono in grado anche di scambiarsi informazioni tra loro. Tutto questo, però, sarà possibile solo attraverso l’utilizzo di standard informatici aperti, ossia accessibili attraverso qualsiasi software e hardware. Proprio questo è il trend tecnologico più atteso per il 2015, senza il quale molte delle innovazioni appena descritte rischiano di non avere grande successo e utilità.