The call is open. Are you?

Presentazione Call for Startups TIM #WCAP 2016

Presentazione Call for Startups TIM #WCAP 2016

19 maggio 2016 - Università Ca' Foscari | San Giobbe | aula 9B

Dal 2009, TIM #Wcap ha esaminato 8.000 idee di business e supportato 260 progetti, molti dei quali provenienti dai migliori Atenei italiani. Per questo motivo l’edizione 2016 del programma TIM #WCAP entra direttamente nelle Università italiane con un RoadShow composto da diverse tappe - partendo da Napoli, passando per Lecce e Ancona fino a Venezia - che il 19 maggio arriverà all’Università Ca’ Foscari. Un’occasione unica per le startup e gli spin off accademici in ambito digital per entrare in contatto e confrontarsi direttamente con i referenti di TIM #WCAP e ottenere tutte le informazioni utili per partecipare alla Call for Startups 2016, aperta dal 30 marzo al 30 maggio.

Per maggiori informazioni: http://www.wcap.tim.it/it/call-startups

Prenotazioni qui

 

Percorso formativo dedicato all’uso consapevole del web

La Volley TIM Cup a Venezia per il Benessere Digitale

La Volley TIM Cup a Venezia per il Benessere Digitale

Venerdì 29 aprile 2016

Promuovere il benessere digitale attraverso l’uso attento e consapevole dei social network. E’ questo il tema dell’incontro promosso dalla Volley TIM Cup, che ha chiamato a raccolta al Future Centre 140 ragazzi delle scuole superiori di Venezia per metterli in guardia sulle insidie che si nascondono nel web per favorire un utilizzo socialmente utile della rete.

L’incontro, svoltosi presso il TIM Future Centre, ha visto protagonisti  il Professor Federico Tonioni, responsabile del primo ambulatorio italiano per la dipendenza da internet presso il Policlinico Gemelli di Roma, e Maurizio Salvi, esperto Information Technology di TIM, che hanno sensibilizzato ragazzi e insegnanti su una tematica di fondamentale importanza nel processo di crescita degli adolescenti. All’incontro hanno partecipato anche Elisa Cella, capitano della squadra di volley di serie A Obiettivo Risarcimento Vicenza e Giada Cecchetto, neo campionessa d'Europa con la Pomì Casalmaggiore.  

Il web può diventare oggi un mondo parallelo in cui rifugiarsi ed essere qualcun altro senza doversi esporre emotivamente di persona. Gli strumenti digitali sono in parte un rifugio e in parte un filtro.

Le ricerche del Prof. Tonioni sull’utenza del Day Hospital di Psichiatria del Gemelli - 600 casi di cui l'80% costituito da ragazzi assuefatti alla rete - evidenziano casi estremi di abuso del web come l’iper-connessione, che può arrivare fino alle 18 ore, la perdita di sonno e la concezione distorta del tempo e dello spazio. Un processo di reclusione sociale che ostacola la parte emozionale delle relazioni interpersonali e che rende difficile ai ragazzi il rapporto con gli altri dal vivo.

All’interno di questo contesto sociale, lo sport risulta essere il principale strumento di diagnosi delle patologie legate all’abuso di internet. Chi pratica un’attività sportiva fa un uso consapevole del telefonino perché è parallelo all’impiego e alla percezione del proprio corpo mentre fa sport; così si evita quella situazione di reclusione sociale che rischia di trasformarsi in patologia e si vive un’adolescenza sana. La pratica sportiva unisce, dunque, ciò che di buono hanno portato le tecnologie 2.0 con gli aspetti positivi della socializzazione, diventando momento fondamentale di crescita e formazione dei ragazzi.

La Volley TIM Cup è l’iniziativa promossa da TIM, Lega Pallavolo Serie A Femminile e Centro Sportivo Italiano con l’obiettivo di avvicinare la pallavolo delle atlete professioniste a quella delle giovani giocatrici promuovendo i sani valori di uno degli sport di squadra per eccellenza.

Sui campi da gioco la Volley TIM Cup ha visto protagoniste le squadre degli oratori diocesani e le scuole delle regioni sede dei club di Serie A1 e Serie A2 partecipanti alla Master Group Sport Volley Cup. A sfidarsi sono state oltre 200 formazioni Under 16 del mondo CSI per un totale di 3000 ragazze in tutta Italia. Le fasi nazionali si sono svolte il 19-20 marzo a Ravenna durante il pre-partita delle finali di Coppa Italia del campionato femminile di serie A.

Oltre a calcare i campi della Serie A1, la Volley TIM Cup permette alle ragazze delle squadre iscritte al torneo di conoscere da vicino le loro beniamine, allenandosi con i club di serie A.

L’iniziativa è supportata dal sito www.volleytimcup.it e sui social attraverso l’hashtag #volleytimcup.

 

#TIMgirlsHackathon, la competizione tecnologica al femminile più cool del momento.

#TimGirlsHackathon Venezia

#TimGirlsHackathon Venezia

Venerdì 15  gennaio 2016, dalle 09.00 alle 18.00.

Girls can do it!

Si è svolto oggi a Venezia, presso il Telecom Italia Future Centre, il primo appuntamento 2016 di#TIMgirlsHackathon, il progetto di TIM rivolto alle ragazze degli istituti superiori che ha chiamato a raccolta le studentesse di Venezia per coinvolgerle e avvicinarle al mondo della programmazione.

L’hackathon è una maratona di coding  nella quale sviluppatori, hacker e appassionati si uniscono in team per realizzare progetti software o hardware, condividendo idee, creatività e accrescendo le competenze in modo innovativo e divertente.

Si tratta di un progetto di grande respiro che ha l’obiettivo di avvicinare il mondo femminile all’informatica, in particolare al coding, proponendo in questa occasione alle ragazze di affrontare il tema del cyberbullismo e dell’uso consapevole del web, tema sul quale sono state chiamate a sviluppare una vera e propria App.

Dopo le tappe del 2015 che hanno coinvolto le studentesse di Roma, Bologna e Milano, l’appuntamento di oggi si è svolto in contemporanea, oltre che a Venezia, a Torino, Napoli e Catania. Un unico grande evento per unire idealmente tutti i punti cardinali del nostro Paese ma soprattutto ragazze di provenienza diversa alla scoperta di come il digitale può essere passione oggi e può diventare lavoro domani. Questo format dedicato alle studentesse ha infatti l’obiettivo sia di favorire il superamento dei vincoli di genere sia di far scoprire loro una professione, quella del programmatore, che a differenza di altre non vede crisi.

#TIMgirlsHackathon, realizzato in collaborazione con Codemotion – la più grande conferenza per developer in Italia – ha permesso alle ragazze di vivere il mondo della tecnologia da protagoniste, lavorando in piccoli team in un’immersione totale di circa sette ore. Le 70 studentesse, provenienti da 7 istituti, sono state affiancate da esperte tutor, professioniste dell’ICT di TIM e dai mentor di Codemotion.

La giornata si è aperta alle 9 con la presentazione dei lavori da parte di Lia Zanella, Responsabile Eventi Consumer e Interni di TIM, di Alessandra Poggiani, Direttore Generale Venis, di Mara Marzocchi, co-founder di Codemotion, e Adriano Parracciani, coach di CodemotionKids.

In chiusura è intervenuta anche Emanuela Boschetto, autrice del libro Donne e Tecnologie Informatiche.

Al termine, una giuria composta da esperti –  Emanuela Boschetto, autrice del libro Donne e Tecnologie Informatiche, Marianna Vianello, Founder & Ceo at Kid Pass, e Rita Del Mul, di TIM – ha valutato i lavori premiando i più meritevoli.  Alle componenti del team vincitore è stato consegnato un tablet TIM College.

Le ragazze, coinvolte attraverso le scuole e il corpo docente che ha molto apprezzato il valore formativo dell’iniziativa, hanno aderito con entusiasmo confermando la loro registrazione sul sito http://in.tim.it/iniziative/innovazione/timgirlshackathon/

 

Le opportunità del Crowdfunding in Italia - TIM WithYouWeDo in Tour

Le opportunità del Crowdfunding in Italia - TIM WithYouWeDo in Tour

13 Novembre 2015, dalle ore 15.00 alle 18.00 circa

Il Telecom Italia Future Centre ospiterà una tappa del tour che tocca le principali città della penisola dedicato alle opportunità del finanziamento collettivo in Italia.
Durante l'incontro sarà presentato l’attuale scenario del crowdfunding, verranno descritte le sue principali caratteristiche e verrà illustrato come funziona, quando servirsene e perchè utilizzarlo.
Saranno approfonditi i vantaggi e le opportunità di tale strumento con un focus specifico all’ambito sociale e non-profit, analizzando come nell’era del digitale il crowdfunding possa diventare una soluzione complementare alle tradizionali vie di fundraising.
Seguirà una sessione dedicata su come creare un’efficace campagna di crowdfunding: dalla definizione del goal alla creazione del video di presentazione, dalla stesura dei contenuti alla scelta delle ricompense fino ai consigli su come comunicare e promuovere il proprio progetto alla folla. A questo proposito saranno analizzati dei case-history di successo e analizzati alcuni progetti non andati a buon fine con riferimento agli errori più frequenti.
TIM presenterà la sua piattaforma di crowdfunding WithYouWeDo realizzata per i progetti in ambito Innovazione SocialeCultura Digitale e Tutela dell’Ambiente. E’ attualmente in corso la “call for projects” di WithYouWeDo per la prossima pubblicazione progetti di Gennaio e durante gli incontri saranno elencati i vantaggi e le agevolazioni messe in campo da TIM per gli aspiranti progettisti.
Al termine del workshop i relatori, dopo aver risposto alle eventuali domande e dubbi dei partecipanti, saranno a disposizione per incontri one-to-one per chi volesse approfondire l’argomento o presentare il proprio progetto.
L’iniziativa si inquadra nelle attività di Corporate Shared Value di TIM invalid link: http://www.telecomitalia.com/tit/it/ambiente-sociale/il-futuro-e-di-tutti.html#ilfuturoèditutti, un programma di interventi basati sulla creazione di valore condiviso con le comunità in cui l’azienda opera.

Costo: Partecipazione gratuita

Agenda:

  • Introduzione al crowdfunding, panoramica generale e focus su Sociale e Civic Crowdfunding
  • Opportunità e scenari per i progettisti italiani. Cosa cambia rispetto alle vie tradizionali di fundraising?
  • How To - Consigli utili per costruire al meglio un progetto
  • Case History di successo e analisi dei progetti non andati a buon fine
  • WithYouWeDo, la piattaforma di TIM per i progetti di Innovazione Sociale, Cultura Digitale e Tutela dell’Ambiente
  • Q&A - Domande e Risposte aperte
  • Sessioni di incontro one-to-one

Introduzionre:
Gian Paolo Balboni (Trends & Telecom Italia Future Centre)

Relatori:
Claudio Bedino (Ceo and Founder di Starteed)
Angelo Melpignano (Project Manager TIM WYWD)

Altri ospiti interverranno per raccontare i propri case history o fornire nuovi e interessanti punti di vista sull’argomento.

Iscrizioni: clicca qui, sotto alle indicazioni troverai il form per l'iscrizione gratuita alla tappa del Telecom Italia Future Centre.

Altre informazioni nel sito WithYouWeDo