Nell'ambito delle celebrazioni per il 50mo anniversario della grande alluvione del 1966

AQUA GRANDA

AQUA GRANDA

Docu-film di Emanuele Coppola, in anteprima assoluta

Mercoledì 2 novembre 2016, ore 17.30
ingresso libero

A 50 anni dall’alluvione Emanuele Coppola mostra la Venezia nascosta: tra pensieri degli abitanti e angoli naturali ancora selvaggi

Nel panorama dei documentari italiani, che vede poche produzioni e ancor più scarse occasioni per mostrarli, il nuovo docu-film di Coppola illustra con occhio incantato il cuore di Venezia seguendo un filo narrativo frutto di due diversi approcci alla realtà, uno più tecnico, l’altro da documentarista di natura. Coppola, infatti, è un ingegnere che per oltre trent’anni ha filmato i paesaggi naturali in Italia, realizzando decine di documentari su animali tra i più rari del Mediterraneo e fondando la prima agenzia italiana di fotografia naturalistica.
Aqua Granda è il frutto di 10 anni di lavoro svolto in laguna “nell’ombra”, indagando lo sforzo quotidiano degli abitanti contro le acque alte e seguendo i loro pensieri, preoccupazioni e dubbi. Il  racconto percorre anche la storia dei lavori delle opere di salvaguardia, dai murazzi di ottocentesca memoria alle più recenti dighe foranee e il Mose, con immagini in time-laps dei lavori di questa grande opera. Molte le immagini di repertorio e riprese amatoriali in 8 mm, con passaggi storici degli ultimi 50 anni di vicende legate alla difesa della città, tutto arricchito da fotografie e testimonianze. Venezia per Emanuele Coppola non appare mai ferma, tutto è sempre pronto a sfidare la natura, qui svelata anche con immagini degli angoli più nascosti e sconosciuti, sfruttando riprese con microtelecamere a comando remoto degli ‘altri’ abitanti di Venezia, sterne, avocette, beccacce di mare, fratini, mostrati in primissimi piani nei vari ambienti lagunari come le velme, le barene, i chiari.
Il risultato è un’opera corale che invita a riflettere su come l’uomo sia  riuscito nei secoli  a convivere con le maree e le alluvioni a partire da quella tremenda del 1966. Un viaggio attraverso l’umanità racchiusa in questa città sospesa, un pot-pourri di persone dalle occupazioni più diverse, come il libraio, lo scultore, la ristoratrice, il gioielliere, i musicisti, i ricercatori, gli ingegneri, i pescatori. L’acqua collega tutto, è il confine lungo il quale scorre il documentario insieme ad una musica che in Aqua Granda spesso ‘nasce’ nelle strade o nelle sale di concerto. E’ sempre l’acqua, che invade negozi, case e permea persino nell’animo delle persone. L’acqua è l’elemento che trascina i destini di questa città e ne modella le abitudini e i ricordi.  Il documentario non restituisce alcuna teoria, solo condividere i pensieri di questa città svelando anche i lati più nascosti  di una natura prepotente ma meravigliosa.

La messa in scena di questo documentario si è definita col tempo, si è composta mentre lo giravo. Ho  avuto il privilegio di vivere in questa città per oltre 10 anni entrando in confidenza con molti autentici veneziani dei quali ho ammirato l’amore per la città e la voglia di resistere superando ogni difficoltà. Venezia riflette e si riflette, è ancora viva anche se rischia un destino di ‘divertificio’ per turisti. Nel mio documentario Maria Teresa Zambon, la proprietaria di un ristorante in campo Santo Stefano, infatti confida che sono proprio le acque alte ad attrarre oggi i turisti. Credo che le contraddizioni di questa città siano racchiuse proprio in questa frase. Purtroppo commercianti e artigiani sono diventati praticamente specie rare, quasi quanto quelle che ho seguito in natura con il mio obiettivo per oltre 30 anni. Con Aqua Granda vorrei lanciare un messaggio di speranza per questa città, ancora piena di risorse umane preziose e che andrebbero tutte ascoltate”.

Emanuele Coppola   Appassionato di natura, viaggi e fotografia sin dall’infanzia. Ha viaggiato in tutti i continenti realizzando reportage fotografici pubblicati su libri e periodici. Ha realizzato come regista-operatore documentari su ambienti naturali e specie tra le più rare della fauna Mediterranea, una fra tutte la foca monaca del Mediterraneo, che hanno ricevuto premi e riconoscimenti in Italia e all’estero. Con la sua spiccata passione per la tecnica e la tecnologia, negli ultimi anni ha ideato l’utilizzo di speciali web-cam naturalistiche e realizzato sistemi per riprese in realtà aumentata tramite 3D stereoscopico a controllo remoto.

Aqua Granda – durata 63’

Produzione, sceneggiatura e regia : Emanuele Coppola  

Per informazioni alla stampa: CEMultimedia – 337-809127

 

Performance artistica

H2O Le sfumature dell'acqua

H2O Le sfumature dell'acqua

Mercoledì 14 settembre 2016, ore 19.00
ingresso libero

Da un'idea di Elena Carbone, una serata unica, dedicata al tema dell'acqua e delle sue infinite sfumature, in cui la tecnica del moulage incontrerà l'action painting. Pittura, musica e danza si fonderanno in un'unica performance, che animerà il magnifico chiostro dell'ex convento con colori, suggestioni e colpi d'occhio unici. Una serata che coinvolgerà i cinque sensi, sotto il segno dell'acqua, nella città che vive di acqua e nell'acqua.

Seguirà cocktail.

Katia Della Fonte, artista autodidatta, Katia si dedica all'espressione artistica da più di 25 anni in una continua evoluzione di materiali e tecniche artistiche. Dalla pittura murale alla scultura in metallo, dalla lavorazione dell'argilla alla creazione di installazioni, dal video alla musica, dalla pittura all'action painting. La continua ricerca e la voglia di mettersi in gioco hanno portato alla realizzazione di questa nuova performance e alla collaborazione con Elena Carbone: "Una sfida interessante - spiega la performer - e dopotutto lavorare con il bodypainting è un po' come vestire una persona, solo che in questo caso il vestito rimarrà come opera compiuta e farà parte di questa inusuale collezione".

Elena Carbone, artista di origini pugliesi, veneziana d'adozione, dopo varie esperienze come costumista in teatri italiani ed esteri, designer e stilista, arriva a Venezia per innovare la moda tradizionale. Lo fa riportando in vita, con una rilettura moderna, la tecnica del moulage: "È un metodo manuale che ho imparato a Parigi- spiega l'artista -, che permette di modellare un tessuto direttamente sul corpo in un unico pezzo, senza cartamodelli. Questo rende l'opera unica e non replicabile".

Katia Della Fonte is dedicated to artistic expression from over 25 years in a continuous evolution of materials and artistic techniques. From wall paint to metal sculpture, clay work to the creation of installations, from video to music, from painting to action painting. The continuous research and the desire to get involved led to the realization of this new performance and collaboration with Elena Carbone.

Elena Carbone, after several experiences as a costume designer in Italian and foreign theaters, designer and stylist, arrives in Venice to innovate the traditional fashion. It does reviving, with a modern reinterpretation, the moulage: "It is a technical manual method that I learned in Paris - explains the artist - that allows you to model a textile directly on the body as a single piece, without paper patterns. That makes the work unique and not replicable".

 

Concerto in forma scenica

ARGIA Il successo è ... un participio passato

ARGIA Il successo è ... un participio passato

Mercoledì 7 settembre 2016, ore 19.00
ingresso libero

"Il successo è...un participio passato"- é un concerto in forma scenica che ha come soggetto ARGIA:  che vuol dire “Illuminata”. Si tratta di una donna alle prese con la propria emotività e lo srotolarsi delle tappe che solcano la linea del tempo di ognuna di noi, a metà fra inquietudine non concessa e risolutezza obbligata.
Il soggetto si esplica attraverso "Una scelta di brani molto diversi fra loro, se si fa riferimento ad un sistema di catalogazione temporale e di genere della música” – afferma Lisa La Pietra, autrice e interprete del progetto, e continua: “ma molto vicini, invece, se se ne considera l’ímpatto emotivo che ogni brano suscita da decenni nelle persone, il grado di immedesimazione possibile dello spettatore in relazione a temi musicali riconoscibili, memorabili e amabili e poi i principi estetici che a mio avviso non vanno mai sottovalutati” .

Mauro Spanò è un giovane ma impegnato concertista, coinvolto altresì in numerosi progetti come pianista, compositore ed arrangiatore. Con l'incontro tra il suo jazz trio e la soprano Lisa La Pietra mira a sperimentare le sue competenze di arrangiatore assegnando ad un repertorio prettamente classico, una maschera jazzistica/contemporanea.

Alexandra Foffano è un'insegnante certificata ABT® (Livello 5 del ABT® National Training Curriculum) e un’insegnante della tecnica Zena Rommet Floor-Barre®. Coreografa e direttrice artistica della compagnia di teatro danza neoclassica Murmure Trinsant ha collaborato con diverse mostre d’arte interazionali, pubblicità ed eventi teatrali.

Lisa La Pietra è una giovane soprano e studioso di musica e arti performative, riconosciuta principalmente per i riscontri ottenuti nella musica contemporanea e nel teatro di ricerca. Direttrice del progetto ABITARE LA MUSICA. CANTARE L'ARCHITETTURA, co- founder del blog Glaming Art, conduce il programma RENDERING su Radio Ca' Foscari ed è ideatore dell'omonimo festival di musica. Fra le maggiori collaborazioni vi sono quelle col Coro Regio di Parma, il Duomo di Milano, Expo, Giovanni Allevi, Federico Buffa, Gran Teatro la Fenice. Le è stato conferito il premio della critica "Tor Vergata"-  del festival del cinema del Teatro Patologico a Roma nell'ultima edizione. Fra i progetti più rappresentativi vi sono ARGIA e RENDERING.
http://www.glamingart.com/redazione/lisa-la-pietra/
http://www.lisalapietra.com/
https://www.radiocafoscari.it/rendering/

 

Premio Campiello 2016

PRIMO INCONTRO CON I FINALISTI DELLA 54^ EDIZIONE DEL PREMIO CAMPIELLO

PRIMO INCONTRO CON I FINALISTI DELLA 54^ EDIZIONE DEL PREMIO CAMPIELLO

21 Giugno 2016, ore 18.30

Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili

Partirà da Venezia, come da tradizione, il tour letterario estivo degli scrittori del Premio Campiello, concorso di narrativa italiana contemporanea organizzato dalla Fondazione Il Campiello - Confindustria Veneto.
Cornice del primo incontro con i cinque finalisti della 54^ edizione del Premio, selezionati lo scorso 27 maggio a Padova, sarà la sede del TIM Future Centre, all’interno dell’antico convento di San Salvador.

Il pubblico di lettori e appassionati potrà ascoltare gli scrittori presentare le loro opere: Alessandro Bertante, Gli ultimi ragazzi del secolo (Giunti), Luca Doninelli, Le cose semplici (Bompiani), Elisabetta Rasy, Le regole del fuoco (Rizzoli), Andrea Tarabbia, Il giardino delle mosche (Ponte alle Grazie), Simona Vinci Le prime verità (Einaudi).

Conduce Maria Pia Zorzi

Dopo un fitto calendario di incontri con gli autori, che tra fine giungo e luglio toccherà una ventina di località in tutta Italia, il vincitore del Premio Campiello 2016 verrà annunciato sabato 10 settembre a Venezia sul palco del Teatro La Fenice, selezionato dalla votazione della Giuria dei Trecento Lettori anonimi.

www.premiocampiello.org   www.facebook.com/PremioCampiello    https://twitter.com/PremioCampiello

 

Mostra virtuale

VIRTUAL TOUR OF TIM FUTURE CENTRE

VIRTUAL TOUR OF TIM FUTURE CENTRE

Opening il 18 Giugno durante l'Art Night di Venezia

www.artnight.it

A new way to visit

Un'innovativo Virtual Tour, attraverso la tecnologia di Interiors 3D che scansiona gli spazi, li processa nel cloud, costruendo dei modelli 3D interattivi, che consentono a chiunque una completa immersione nel modello come se si fosse fisicamente in quello spazio.

Interiors 3D è la nuova rivoluzionaria piattaforma tecnologica per la creazione di modelli 3D realistici di spazi esistenti; questo grazie alla rapidità di scansione degli spazi e alla facilità di accesso dei modelli 3D, in quanto non necessita di alcun software ed è visibile da qualsiasi dispositivo (pc, tablets e smartphone). La comodità di questo sistema è che una volta che uno spazio viene scansionato dallo scanner e processato dal cloud, chiunque potrà interagire col modello 3D da ogni parte del mondo, e non solo, ma potrà immergersi completamente nel modello come se fosse fisicamente in quello spazio. Grazie ad Interiors3D è possibile visualizzare qualsiasi spazio storico-artistico, anche quelli inaccessibili perché hanno barriere architettoniche o sono chiusi al pubblico, e mantenere una memoria inalterata dello spazio stesso. Questa tecnologia permette inoltre di ottenere diversi files per il rilievo architettonico tra cui il file pts (Nuvola di Punti) che possono essere utilizzati su programmi CAD con specifici programmi (Autodesk Recap, Autocad, Revit, ecc). Dal modello si potranno ottenere misure, sezioni o addirittura delle architettoniche per il rilievo (outline)

 

Nell'ambito dell'Art Night Venezia 2016, Associazione Culturale Musica Venezia e Archivio Carlo Montanaro presentano

IL FAUNO - Film muto con accompagnamento musicale dal vivo

IL FAUNO - Film muto con accompagnamento musicale dal vivo

Sabato 18 Giugno 2016, alle ore 21.00, durante l'Art Night di Venezia

www.artnight.it 

Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili

"IL FAUNO" (1917), sceneggiatura e regia Febo Mari, fotografia Giuseppe Paolo Vitrotti, con Febo Mari (il mito/il fauno), Nietta Mordeglia (Fede, la modella), Elena Makowska (Femmina, la principessa), Vasco Creti (Arte, lo scultore), Oreste Bilancia, Ernesto Vaser, produzione Ambrosio, Torino 1917

Al pianoforte Ulisse Trabacchin

Introduzione Carlo Montanaro

Direzione artistica Roberta Reeder

Uno dei film del “decadentismo” realizzato da uno dei maggiori esponenti del cinema simbolista italiano,  Febo Mari (1881 - 1939).  Regista-sceneggiatore-interprete Mari compone un racconto  fantastico che materializza nel sogno una propensione amorosa espressa con il prender vita di una statua d’ispirazione mitologica. Come se fosse possibile rendere esplicita la creatività artistica. La cura delle atmosfere sottilmente sensuali, concretizzate nella splendida fotografia di Vitrotti, e l’assenza reale delle emozioni che sono illustrate e non partecipate fanno de IL FAUNO un piccolo capolavoro realizzato in sottrazione, come se la forma potesse quasi rendere superfluo il contenuto. 
Sottotitoli in italiano e inglese.
Copia virata ed imbibita gentilmente concessa dalla Cineteca del Friuli, Gemona.

 

Nell'ambito del Premio Arte Laguna 15.16

Virtual and Digital Art exhibition

Virtual and Digital Art exhibition

Dal 20 Marzo al 3 Aprile 2016, ore 10-18 

Continua anche quest’anno la collaborazione del Future Centre con il Premio Arte Laguna  attraverso l’esposizione delle opere finaliste della sezione d’Arte Virtuale e Digitale del Premio stesso.
Le opere, costruite con tecnologie multimediali e web, vengono esposte nelle sale espositive prospicienti i chiostri.

I finalisti di quest'anno sono:
Andrej Boleslavskȳ (Slovacchia)
Ilario Caliendo (Italia)
Hill Kobayashi (Giappone)
Nicolas Maigret (Francia)
Guido Segni (Italia)

20 Marzo 2016, ore 15.00
Visita guidata alla mostra di Arte Virtuale e Digitale
Il curatore Igor Zanti spiega come il pubblico può interagire con le opere e il loro significato.

Ingresso gratuito

 

Carnevale della tradizione nei chiostri e nell'antico Refettorio di San Salvador

Carnevale nell'antico Convento di San Salvador

Carnevale nell'antico Convento di San Salvador

30 gennaio — Chiostro Monumentale
Carnevale d’altri tempi a San Salvador
h 11, 14 e 15 — Spettacoli di commedia dell’arte con Arlecchino, Pantalone e Franceschina
Il carretto del contastorie. 
I burattini di Teatrino Paradiso Blu
h 13 — Prologo alla Festa delle Marie
Le Marie del Carnevale di Venezia 2016 si avviano all imbarcadero alla volta di San Pietro di Castello, per l’inizio del Corteo storico
h 16 — Inaugurazione della mostra etnografica Femminilità e decorazione delle collezioni del Museo Nazionale del Villaggio Dimitrie Gusti di Bucarest. 
Concerto di musiche tradizionali romene Gelu Voicu & Band

31 gennaio — 21 febbraio
Sala Mostre, Mar — Dom, h 10 — 18
Mostra etnografica Femminilità e decorazione

2 febbraio. h 17 — Refettorio Monumentale
Lezione di portamento con le dodici Marie insieme a Raffaele Dessì dell’Atelier Pietro Longhi

30 gennaio — 9 febbraio
Digital Gallery, Mar — Dom, h 10 — 18
Seguso Vetri d’Arte
: tradizione e saperi di Murano per il Carnevale delle Arti

4 e 5 febbraio, h 18 — Refettorio Monumentale
La fiaba dei vasi di vetro
Spettacolo teatrale di vetro, d’attore e di fantasia di P. Bigatto e M. Gnaccolini. Regia di A. Dolce e M. Gnaccolini
Così come ogni maschera della Commedia dell’Arte era caratterizzata da una propria individualità, anche le forme dei vasi di vetro risultano unici ed irripetibili, nonché strumento attraverso cui l’uomo può esprimere se stesso, lasciando un segno tangibile nell’arte.
Come si fa il vetro? Quale era il suo valore?
Proponendosi di insegnare, a grandi e piccini, contenuti storici e tecnici, il vecchio maestro vetraio Bepi e il terribile collezionista Primo Mio, faranno riflettere il pubblico sull’importanza dell’artigianato e su come sia cambiato durante i secoli il valore del lavoro dell’uomo.
I vasi per lo spettacolo sono messi a disposizione dall’azienda Seguso, che sarà nel foyer della sala con una piccola esposizione

www.carnevale.venezia.it

Ingresso gratuito a tutte le mostre e spettacoli, fino a esaurimento posti disponibili

 

Concerto per voce e clarinetto in forma scenica

ARGIA

ARGIA

Mercoledì 30 settembre 2015, ore 18.00
ingresso libero

ARGIA è un concerto per voce e clarinetto in forma scenica, offerto in prima esecuzione al pubblico veneziano, sotto la regia di Simonetta Venturini.

Interpreti e collaboratori:

Lisa La Pietra - soprano
Alessia Gloder  - clarinetto
Carla Carletto - fotografie
Gabriele Cosmi - composizioni
Mariaelsa Marzetti - trascrizioni
Simonetta Venturini - sculture di scena e regia

PROGRAMMA:

L’ORIGINE Gabriele Cosmi, ARGIA per voce e clarinetto (2015), Prima esecuzione assoluta
LA PUREZZA Erik Satie, Les Anges da Trois Melodies, Riadattamento per voce e clarinetto (2015)
ELEGIA Erik Satie, Elegie, da Trois Melodies, Riadattamento per voce e clarinetto (2015)
L’INCESTO Franz Schubert, Nur wer die sehnsucht kennt, da Lieder der Mignon, Riad. per voce e clarinetto (2015)
LA LEGGIADRIA Erik Satie, La Diva dell’Empire, Riadattamento per voce e clarinetto (2015)
LA CONSAPEVOLEZZA Wolfgang Amadeus Mozart, Als Luise die Briefe, Riadattamento per voce e clarinetto (2015)
LA RISOLUTEZZA Giovanni Battista Pergolesi, Tu me da me dividi, dall’Opera L’Olimpiade, Riad. per voce e clarinetto (2015)
IL DELIRIO E LA FOLLIA Henry Purcell, Lamento di Didone, Riadattamento per voce e clarinetto (2015)
LA CATARSI Gabriele Cosmi, Gli altri non muoiono mai, per voce sola.

Il pubblico è invitato ad attivare la funzione Bluetooth del proprio telefonino per la ricezione di cortometraggi al fine della realizzazione dello spettacolo in termini di quadrimensionalità.

 

Concerto nel chiostro minore del Convento di San Salvador

Coro Académico da Universidade do Minho

Coro Académico da Universidade do Minho

Domenica 26 luglio 2015, ore 12.30
ingresso libero

Concerto a cappella nel chiostro minore del Convento di San Salvador per un'immersione nella tipica sonorità delle canzoni portoghesi, offerto al pubblico da CAUM-Coro Académico da Universidade do Minho.

 

56esima Biennale Arte Venezia: i Reggenti in visita agli spazi espositivi del Titano

Visita dei capi di stato sanmarinesi

Visita dei capi di stato sanmarinesi

Mercoledì 8 luglio 2015
serata ad invito

Visita degli Eccellentissimi Capitani Reggenti alle opere del Padiglione di San Marino esposte al Future Centre.
Al termine di una giornata densa di appuntamenti tra gli spazi espositivi della Biennale Arte veneziana, i Reggenti della repubblica del Titano, accompagnati dagli Onorevoli Segretari di Stato alla Cultura, al Territorio e Telecomunicazioni, al Lavoro e Informazione e agli Esteri, si sono intrattenuti nei chiostri sansoviniani del convento di San Salvador per un piacevole cocktail con alcuni rappresentanti dell'imprenditoria e della cultura del nostro territorio.
Grande apprezzamento per le opere degli artisti sanmarinesi e cinesi del Friendshiproject China, esposte dagli artisti presenti e dal curatore della mostra, Vincenzo Sanfo.

 

Incontro con l'Autore Vincitore

Premio Campiello - Opera Prima 2015

Premio Campiello - Opera Prima 2015

Giovedì 2 luglio 2015, alle ore 19.00

L'incontro, moderato dal Direttore di Sul Romanzo Morgan Palmas, offrirà al pubblico veneziano l'occasione di conoscere il romanzo d'esordio di Enrico Ianniello, figura di ampio respiro culturale.
L'autore, infatti, è  un affermato attore, regista e traduttore.
Ha lavorato a lungo nella compagnia di Toni Servillo e al cinema con Nanni Moretti, mentre in televisione interpreta il commissario Nappi nella serie Un passo dal cielo.
Nel corso dell'incontro interverrà anche il Collettivo culturale Spritz Letterario del Liceo Ugo Morin di Mestre con la lettura di alcuni passi.

Il Premio Campiello Opera Prima è un riconoscimento istituito nel 2004, che viene assegnato ad un autore al suo esordio letterario, non prevede limiti di età e viene attribuito e annunciato dalla Giuria dei Letterati nel corso della Cerimonia di Selezione. La Giuria dei letterati ha assegnato il premio all'opera di Enrico Ianniello con la seguente motivazione: «E' tra fine anni 70 e inizio anni 80 a Mattinella, Irpinia, che scorre l'infanzia felice di Isidoro Raggiola soprannominato Sifflotin per il dono di un fischio prodigioso in grado di supplire all'incubo della perdita della parola in seguito al terremoto e alla perdita dei familiari. Una famiglia magica, in cui si respira un sapore di "Pane amore e fantasia", con genitori eternamente e fanciullescamente innamorati. Una vita che Isidoro narra retrospettivamente, miscelando lingua, dialetto, espressioni popolari, suoni onomatopeici. Ne scaturisce un andamento insieme fiabesco e realistico, calibrato su personaggi strani e stralunati e situazioni ora grottesche, ora comiche, ora poetiche e surreali. Un racconto di scanzonata oralità, calato in una gioia del raccontare e in una scrittura che si fa insieme lieve e densa, perché commossa».

Il Premio Campiello, istituito nel 1962 dagli Industriali del Veneto, è promosso e gestito dalla Fondazione Il Campiello, composta dalle sette Associazioni Industriali del Veneto e dalla loro Confindustria regionale. E' uno dei pochi casi di successo in Italia di connessione concreta e strategica tra mondo dell'impresa e della cultura. Nel corso degli anni il Premio ha raggiunto il vertice delle competizioni letterarie italiane.

Per maggiori informazioni sul Premio Campiello: www.premiocampiello.org, www.facebook.com/PremioCampiello, https://twitter.com/PremioCampiello 

 

dalla Polinesia

Ko'olauloa Children's Chorus, Halau Hula Olana & World Champion Junior Fire knife Dancers

Ko'olauloa Children's Chorus, Halau Hula Olana & World Champion Junior Fire knife Dancers

Giovedì 25 Giugno 2015, ore 21.00
ingresso libero fino ad esaurimento posti

Direttamente da Hawaii giunge in laguna il Ko’ Olaula Childrens Chorus, parte integrante della Brigham Young University e diretto dalla Sig.ra Esther Macy, scegliendo il chiostro d'ingresso del convento di San Salvador per una performance esclusiva aperta al pubblico veneziano.
Sarà accompagnato da musicisti e danzatori del Centro Culturale Polinesiano, per una serata di musiche e danze in costume legate alla tradizione e alla cultura Polinesiana.

 

Nell'ambito dell'Art Night 2015

FRIENDSHIP PROJECT CHINA Art Night

FRIENDSHIP PROJECT CHINA Art Night

Sabato 20 giugno 2015, dalle 20.00 alle 24.00
ingresso gratuito

Apertura straordinaria dalle 20.00 alle 24.00 per una speciale visita serale delle opere ospitate del Padiglione nazionale della Repubblica di San Marino, partecipante alla Biennale Arte di Venezia 2015, con il suo FRIENDSHIP PROJECT CHINA.
A partire delle 21.00 i chiostri dell'antico Convento di San Salvador si animeranno con performances musicali e proiezioni video artistiche di due artisti sanmarinesi già presenti con le loro opere: Tony Margiotta ed Elisa Monaldi.
Contribuirà all'evento anche il dj ADESSSO (Luca Sarti).

 

Nell'ambito della Biennale Arte 2015

Padiglione della Repubblica di San Marino

Padiglione della Repubblica di San Marino

Gli antichi chiostri sansoviniani e altre sale dell'antico convento di San Salvador ospitano quest'anno molte opere del Padiglione nazionale della Repubblica di San Marino, intitolato Friendship Project - China, in omaggio al sodalizio artistico culturale tra la Repubblica di San Marino e la Repubblica Popolare di Cina.

Tutte le informazioni sul sito www.friendshiproject.com

 

Unica tappa italiana del Tour Internazionale 2015

Concerto della Banda dell'Università di Notre Dame

Concerto della Banda dell'Università di Notre Dame

20 maggio , dalle ore 16.30, con ingresso gratuito
L'Università di Notre Dame, fondata nel 1842, è una università cattolica nazionale situata a South Bend, Indiana, 90 miglia a est di Chicago, che consta di circa 8.000 studenti provenienti da tutti i paesi del mondo ed è ritenuta una delle 20 migliori università degli Stati Uniti.
La Banda di Notre Dame è parte integrante della vita del campus a Notre Dame ed è composta da 500 studenti che si esibiscono ogni anno in concerti, liturgie, cerimonie di laurea ed eventi sportivi.
Dr. Kenneth Dye è direttore della Banda ed anche Professore di Musica presso la stessa Università. Compositore e arrangiatore, collabora per diverse case editrici e ha lavorato per la Banda Olimpica di Sydney 2000 e per la Dallas Symphony. Annovera oltre 1800 opere per banda e orchestra, eseguite in tutti gli Stati Uniti e all'estero. Sotto la sua direzione, la Concert Band di Notre Dame si è esibita alla Carnegie Hall, la Sydney Opera House, il Mozarteum di Salisburgo in Austria e la Beijing Concert Hall.

 

In collaborazione con Barchetta Blu

Festival della Lettura “Libro che gira, libro che leggi”

Festival della Lettura “Libro che gira, libro che leggi”

13 - 23 aprile 2015

Laboratori per le scuole “Dalla carta al libro e dal libro alle APP”
Il Telecom Italia Future Centre collabora anche quest’anno con l’Associazione Barchetta Blu, organizzatrice del Festival della Lettura, offrendo la possibilità di sperimentare dei laboratori di Social Reading e Social Writing, utilizzando l’applicazione society@school 2.0 , creata dai laboratori di ricerca Telecom Italia in ambito education.

Digital Gallery Exhibition “Dalla carta al libro e dal libro alle APP”
Un’exhibit di video storie, book trailer ed esposizioni virtuali d’illustratori e paper builder, per raccontare alcune delle tante sfaccettature del mondo della lettura che il Festival di quest’anno vuole proporre.

 

In collaborazione con ARTE LAGUNA

VIRTUAL & DIGITAL ART

VIRTUAL & DIGITAL ART


dal 22 marzo al 5 aprile 2015, ore 10-18, ingresso libero
Padiglione d'Arte Virtuale e Digitale del Premio Arte Laguna 14.15

Il Telecom Italia Future Centre dalla seconda metà di marzo, anche quest'anno, trasforma i suoi spazi aperti al pubblico nel Padiglione delle opere finaliste della sezione d'Arte Virtuale e Digitale del Premio Arte Laguna (www.premioartelaguna.it).
Le opere, costruite con tecnologie multimediali e web, vengono esposte nelle aree attorno ai chiostri e in particolare nell'Exibition Room e nella Cavana. per saperne di più

22 marzo 2015, ore 11.00
Visita guidata alle sale del Future Centre che accolgono il Padiglione d'Arte Virtuale e Digitale del Premio Arte Laguna, accompagnati dal critico e curatore d'arte contemporanea Domenico Quaranta.

Una visita alle opere finaliste della sezione d'Arte Virtuale e Digitale del Premio Arte Laguna commentata da una guida d'eccezione, che dedica il suo lavoro all'impatto degli sviluppi tecno-sociali sulle arti, con particolare riferimento all'arte in rete. per saperne di più

Opere di :
Laurus Edelbacher (Austria)
Roberto Fassone (Italy)
Benjamin Grosser (USA)
Rory Laycock (England)
Pavel Mrkus (Czech Republic)

 

Organizzata da Alatel Venezia

Rassegna Musicale di Cori

Rassegna Musicale di Cori

Sabato 14 marzo, ore 18.00

Rassegna musicale di cori genovesi e veneziani Brinella, Voci sull'Onda e D'accorDo, sotto la volta affrescata del monumentale Refettorio del convento di San Salvador.

 

Nell'ambito del Carnevale di Venezia

Carnevale a San Salvador

Carnevale a San Salvador

Mostre, performance, commedia dell'arte, teatro e le Marie del Carnevale
nel Chiostro e nel Refettorio monumentale del Complesso di San Salvador
Tutti gli eventi sono ad ingresso libero

venerdì  6 febbraio, dalle ore 15.00 alle 18.00,
nei chiostri del Convento di San Salvador e nella Digital Gallery
Inaugurazione della mostra Fantascienza Lagunare e Creature Poetiche di Lazlo Licata
Vernissage, improvvisazioni musicali e poetiche, cine concerto e live performances,
a cura di Lazlo Licata, artista, regista e musicista

sabato 7 febbraio, dalle ore 11.00 alle ore 17.00,
nei chiostri del  Convento di San Salvador
CARNEVALE DE 'NA VOLTA A SAN SALVADOR
Spettacoli per bambini e famiglie per un Carnevale d'antan
ore 11.00 : Pignatte, piatti e...con Arlecchino, Brighella, Colombina e Corallina, a cura de Il Portico Teatro Club
ore 12.30 : Presentazione delle Marie del Carnevale e partenza del Corteo delle Marie
ore 14.20 e 15.40 : Arlecchino senza fili in: fame, amore e poesia, a cura di Teatrino Paradiso Blu
ore 15.00 e 16.20 : Pulcinella innamorato e la fiaba salutare di Re Ghiottone, a cura di Daniela Castiglione

mercoledì  11 febbraio, dalle ore 17.00 alle ore 18.00
nel Refettorio Monumentale
Eleganza e seduzione a Carnevale
Incontriamo le Marie del Carnevale con lo storico del costume Raffaele Dessì , in una vera e propria lezione di bon ton

giovedì grasso 12 febbraio, dalle  ore 15.00 alle  ore 18.00
nei chiostri del Convento di San Salvador
Prime evoluzioni della mostra
 Fantascienza lagunare e Creature Poetiche e Live Performances
Evoluzioni delle opere esposte nella Digital Gallery, Installazione “Be Curious”, Live performances
a cura di Lazlo Licata, artista, regista, musicista e la partecipazione di invitati speciali

sabato 14 febbraio ,  dalle ore 17.00 alle ore 18.00
nel Refettorio Monumentale
Spettacolo teatrale Uomini e torte, come cuocere, farcire o bruciare il maschio dei tuoi sogni
Drammaturgia e regia di Paola Bigatto, con P. Bigatto e Lisa Capaccioli
Tratto da Uomini e torte di Bettina Dal Bosco, Giunti  Ed. 

 

promosso da Informagiovani Venezia

Job Aperitif

Job Aperitif

Giovedì 30 ottobre 2014, dalle ore 18.00 alle ore 23.00
Partecipa anche tu e scopri come fare colpo sulle aziende!

Ecco i numeri e le info fondamentali da sapere su questo incontro:

  • 6 workshop per scoprire 6 aziende 
    (Telecom Italia, Vega, Kid Pass, Msg Consulting, Unisky, 42 Bit)
  • 90 partecipanti
  • 1 solo obiettivo: scoprire le competenze trasversali per fare la differenza
  • 1 sola regola: metterti in gioco e farti conoscere!

Il “gioco” permetterà ai partecipanti e alle aziende di esplorare, attraverso l’apprendimento esperienziale, le competenze trasversali, o soft skills , vista la loro importanza crescente nella fase di selezione.
Ogni gruppo lavorerà su una o più soft skills a partire dalle tematiche scelte dalle aziende secondo le caratteristiche della propria impresa, mantenendo un contesto informale.
Per saperne di più clicca qui

Per partecipare 

Dalle ore 18: workshop (a numero chiuso). Requisito obbligatorio essere neolaureati o studenti.
Iscrizioni entro lunedì 20 ottobre a tinyurl.com/jobaperitif
Dalle 21: Aperitif Party a cura dell’Associazione Culturale Venetiae Alumni. Accesso con lista nominale.
Iscrizioni: comunica.venetiaealumni@gmail.com

Ricordati di portare il tuo curriculum!

 

Organizzati da Associazione Culturale Musica Venezia

Incontri musicali per celebrare i 450 anni dalla nascita di William Shakespeare

 Incontri musicali per celebrare i 450 anni dalla nascita di William Shakespeare

Lunedì 23 giugno 2014, ore 21.00
IL SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE

Introduzione di Carlo Montanaro Costa
FILM di animazione (1961) di Jiri Trnka

Sabato 28 giugno 2014, ore 16.00
JAZZ CON WILLIAN SHAKESPEARE
Jazz improvvisazione
Le canzoni di Shakespeare
Mendelssohn "Il sogno di una notte di mezza estate"
Gerardo Balestrieri e altri
video 

Domenica 29 giugno 2014, ore 16.00
I SONETTI E LE CANZONI DI SHAKESPEARE
Ensemble Musica Venezia
Michael Lanigan, voce recitante (inglese)
Alfredo Allegrezza, voce recitante (italiano)
video 

 

Calendario Eventi